Bruxelles, allarme bomba: arrestati due sospetti

Panico al centro commerciale City2 di Bruxelles. Ma il presunto attentatore indossava una cintura esplosiva finta

Il Belgio piomba nuovamente nel panico. Questa mattina è scattato l'allarme bomba al centro commerciale City2 di Bruxelles. Secondo quanto riportano i media belgi, il centro commerciale è stato evacuato e l'area circondata dalle forze di polizia.

Le infomazioni al momento sono pochissime. Quel che è certo è che gli agenti hanno arrestato un uomo sospetto nei pressi centro commerciale. In un primo momento, la polizia ha riferito che l'uomo aveva con sé "degli esplosivi". Notizia però smentita, in quanto il presunto attentatore indossava una cintura esplosiva finta. Il governo ha però convocato una riunione del Centro di sicurezza nazionale alla quale partecipa anche il primo ministro Charles Michel.

L'allarme della polizia

La polizia è stata allertata da una telefonata all'alba, che parlava di "una situazione sospetta". Il portavoce della polizia di Bruxelles-Ixelles, Ilse Van de Keere, ha spiegato come "la zona sia stata isolata e gli artificieri sono ancor all'opera". Il traffico sul Boulevard Jardin Botanique è stato interrotto e sono state chiuse le fermate vicine della metro Rogier così come l'omonima fermata dei bus.

Tutti i casi sospetti

Ieri un falso allarme a Bruxelles per delle valigie sospette. Sabato scorso è stato sventato invece un presunto attentato contro una "fan zone", uno dei maxi-schermi dove i belgi seguono le partire a Bruxelles, nello scontro Belgio-Irlanda a Bordeaux in Francia dove si disputano gli europei di calcio. Sono state arrestate 12 persone ma 9 sono state in seguito rilasciate. La tensione è altissima in Belgio dopo l'attentato del 22 marzo scorso all'aeroporto di Zaventem e nella metro della capitale che causarono 32 morti.