Bush senior di nuovo in ospedale. "Ma sta bene"

L'ex presidente degli Usa ricoverato a Houston. Il portavoce: "Vigile e sereno, risponde ai medici". A Natale era stato vittima di una crisi respiratoria

Bush senior è stato ricoverato in ospedale, a Houston: nuovo ricovero dopo la crisi respiratoria che l’ha costretto alle cure mediche poco prima di Natale. Il più anziano ex presidente vivente è in buone condizioni al Methodist Hospital nel Texas Medical Center.

Come riporta la Cnn citando, citando le dichiarazioni rilasciate alla tv Khou dal suo capostaff, Jean Becker, Bush senior “sarà presto dimesso”, è vigile e sereno. Non è stato ancora diramato dai medici texani un comunicato sulle condizioni e, soprattutto, sulla diagnosi per l’ex presidente. Le cause del ricovero non sono state rese note. Per Bush, che ha 92 anni e che da qualche anno s’è allontanato dalla vita pubblica, non si tratta del primo ricovero dato che a dicembre, una crisi respiratoria lo costrinse a ricorrere alle cure mediche.

Prima ancora, però, l’evento che ha compromesso la mobilità e la salute del più longevo ex presidente degli Usa, tuttora in vita. Nel luglio del 2015, infatti, una caduta accidentale in casa gli costò la frattura di una vertebra cervicale. Era entrato a gamba tesa nella campagna elettorale Usa stroncando Donald Trump e promettendo che avrebbe sostenuto la Clinton. Tra il tycoon e i Bush non è mai corso buon sangue e della battaglia al figlio, ai tempi della sua presidenza, il primo se n’è sempre fatto vanto ricevendone, in cambio sgambetti e attacchi durante la corsa alla Casa Bianca. Rapporti già infiammati, alle primarie repubblicane, dallo scontro con l'ultimo epigono della dinastia Bush, Jeb che poi dovette scegliere di ritirare la sua candidatura.