In un parco newyorchese spunta un busto "clandestino" di Snowden

Pesante 45 chili, è stato installato da un gruppo di artisti in un memoriale della Guerra d'indipendenza. "Vogliamo riaccendere il dibattito"

È comparso nottetempo su un memorial della Guerra d'indipendenza americana e non è passato inosservato. Un busto in bronzo altro più di un metro e pesante quarantacinque chili, raffigurante Edward Snowden, è spuntato nel parco di Fort Green, nel distretto newyorchese di Brooklyn, installato da un gruppo di attivisti.

La statua che raffigura la "talpa" del Datagate, responsabile della fuga di documenti riservati che ha svelato i programmi di sorveglianza messi in atto dal Nsa, per cui lavorava è stato installato da artisti che sono rimasti anonimi e che hanno però spiegato il loro gesto, documentato in un video.

"Abbiamo volutato aggiornare il monumento, per ricordare chi si è sacrificato nella lotta contro le tirannie del giorno nostro - hanno detto -. Sarebbe un disonore per chi é commemorato qui non elogiare chi protegge gli ideali per cui si sono battuti, come ha fatto Edward Snowden".

Nel memoriale al Fort Green Park sono ricordati i 12mila prigionieri di guerra che morirono durante la Guerra d'indipendenza, nella battaglia di Long Island. L'intento degli attivisti che hanno installato il busto era quello di accendere nuovamente il dibattito sul caso Snowden.

La polizia di New York ha prima coperto la statua con un drappo nero e poi - scrive la stampa americana - l'ha rimossa.

Proprio in questi giorni Last Week Tonight, un programma di satira politica condotta su Hbo dall'inglese John Oliver, ha intervistato la "talpa" in Russia, in un colloquio serio quanto quelli che sarebbero potuti andare in onda su una rete all news.

Fedele al tono tra il serio e il faceto della trasmissione, l'intervistatore ha cercato di rendere più comprensibile la questione anche a chi del Datagate sa poco, partendo dall'assunto che sul tema molti non sono informati e tentando di raccontare lo spionaggio del Nsa con l'esempio di una foto "piccante".

Commenti
Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Mer, 08/04/2015 - 07:05

meno male che ci sono dissidenti anche lì!!nella patria del pensiero UNICO....meglio A SENSO UNICO (dolllari e violenza). Onore a quegli artisti davvero eroi.GZ

Ritratto di Sarudy

Sarudy

Ven, 12/06/2015 - 09:17

... MA PERCHE' HANNO RIMOSSO IL BUSTO? IN AMERICA NON E' CONSENTITO IL DISSENZO? POVERA AMERICA PRESA AD ESEMPIO ORMAI SOLO DA UNA CERTA SINISTRA NOSTRANA, ANCHE DA GOVERNO, QUELLA STESSA CHE AI TEMPI ERA LA PIU' ANTI AMERICANA E CHE OGGI SU ORDINE DELL'ABBRONZATO DELLA CASA BIANCA, METTE LE SANZIONI ALLA RUSSIA, STORICA AMICA SEMPRE DI QUESTA SINISTRA. MA COS'E' QUESTA NEMESI STORICA SE NON ROBA DA ROTTAMA(TTA)RE ???