"C'è una bomba sull'aereo": i passeggeri spaventati saltano dalle ali

Era un falso allarme bomba, dato da un passeggero per "fare uno scherzo"

Un falso allarme bomba su un aereo nell'aeroporto dell'isola di Borneo, in Indonesia, ha scatenato il panico, causando almeno una decina di feriti.

Nella notte tra domenca e lunedì, il Boeing 737 della compagnia aerea Lion Air era pronto sulla pista dell'aeroporto nel Borneo, per decollare verso Giacarta. A scatenare il panico sarebbe stato un 26enne, che avrebbe detto alla hostess di avere con sé una bomba. Gli altri 189 passeggeri, già seduti ai loro posti, sentendo pronunciare quella frase, non hanno aspettato che il personale dell'aereo mettesse in atto le procedure di emergenza. Hanno aperto i portelloni e si sono riversati sulle ali del Boeing 737. A quel punto, non essendoci stato il tempo di azionare gli scivoli gonfiabili, l'unica possibilità era saltare. Così, parecchie persone hanno affrontato un volo di circa tre metri, pur di fuggire. Altri, per rendere il salto meno pericoloso, si sono fatti scivolare sulle carinature dei motori, come documenta un video.

Alcuni passeggeri sono rimasti feriti, fratturandosi caviglie o gambe nella caduta. L'autore della vicenda, che secondo il Messaggero sarebbe Frantinus Nirigi, avrebbe definito il tutto"uno scherzo". Certamente di cattivo gusto, anche perché l'Indonesia è la nazione con un tragico passato di attentati terroristici dell'Isis.

Commenti

manfredog

Ven, 01/06/2018 - 13:00

..adesso portatelo in quota e fate a lui un bello scherzo, lanciandolo nel vuoto; poi, magari se si riprende, gli direte che non era uno scherzo..!! mg.

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 01/06/2018 - 13:43

La giusta punizione per un idiota simile sarebbe portarlo a 9000 mt di quota e poi "sganciarlo" senza paracadute,così, per scherzo....se sopravvive gli si dica "sei su scherzi a parte". Amen.

Ritratto di Nahum

Nahum

Ven, 01/06/2018 - 17:25

Articolo miserevole, rileggete e copiate meglio dal messaggero! Mettete almeno lo scalo e non dal genericamente vago “dal Borneo”