Caccia russo precipita nei cieli di Latakia

Un caccia russo della famiglia Sukhoi Su-30Sm è precipitato nella mattinata nei cieli di Latakia, in Siria, dopo essere decollato dalla base di Khmeimim. I due piloti sono morti

Un jet militare russo si è schiantato al largo della costa in corrispondenza della base aerea russa di Latakia, in Siria, uccidendo i due piloti a bordo, secondo quanto confermato dal ministero della Difesa russo, ripreso da TASS.

Giovedì mattina, un Su-30SM russo è precipitato nel Mar Mediterraneo dopo essere decollato dalla base aerea di Khmeimim. I piloti "hanno combattuto per tenere l'aereo sotto controllo fino all'ultimo minuto", ha detto il ministero della Difesa russo. Entrambi sono morti a causa dell'incidente.

L'incidente potrebbe essere stato causato da un uccello che ha colpito il motore, ha detto il ministero, citando i dati preliminari. Pare che il velivolo non abbia preso fuoco.

Il Su-30SM è il primo aereo da guerra della gamma "Flankers", secondo la nomenclatura in codice della Nato, della famiglia Su-30 a essere perso dall'esercito russo nella campagna siriana.

Il Su-30 è un jet da combattimento russo multiuso a due posti sviluppato alla fine degli anni '80 dal Sukhoi Design Bureau sulla base del preparatore di combattimento Su-27UB.

È progettato per controllare le operazioni di combattimento di gruppo dei combattenti Su-27 nel portare a termine i compiti di ottenere la supremazia aerea, fornire copertura alle truppe di terra e alle strutture, distruggere le forze d'assalto aeree, condurre anche ricognizioni aeree e colpire obiettivi terrestri o navali.

Commenti
Ritratto di 98NARE

98NARE

Gio, 03/05/2018 - 15:21

si si e mio nonno aveva 4 palle .....

greg

Gio, 03/05/2018 - 15:26

E cosa era quell'uccello, un condor?

Mechwarrior

Gio, 03/05/2018 - 15:53

se voli a bassa quota e ti entra un gabbiano nel motore è un disastro.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Gio, 03/05/2018 - 16:10

L'incidente è verosimile, ma perché non si sono proiettati fuori?

gian paolo cardelli

Gio, 03/05/2018 - 16:23

Ma noooo; ora stai a vedere che gli uccelli possono danneggiare aerei militari, MAGARI COME GLI F35: queste sono solo scuse per nascondere qualcos'altro, vero ANTIISRAELIANI "A PRESCINDERE"? (per i poco attenti: questo intervento è VOLUTAMENTE ironico...)

mister_B

Gio, 03/05/2018 - 16:37

come direbbe Giampaolo Rossi, era un uccello del deep state pagato da Soros per colpire Putin.

gianrico45

Gio, 03/05/2018 - 17:01

La Russia in queste situazioni non si è mai sbilanciata in avanti,prima di attribuire le colpe ad altri ha sempre preferito attribuirle al caso.

Ritratto di filospinato

filospinato

Gio, 03/05/2018 - 18:19

Una colomba della pace israeliana?

Pelmo76

Gio, 03/05/2018 - 19:02

Anche se fosse vero, quel tipo di velivolo possiede 2 motori e non uno solo. Quindi, ho è entrato in collisione con uno stormo di volatili e questi sono stati risucchiati in entrambi i motori o le cause del disastro sono dovute ad altro. Comunque per non aver potuto catapultarsi in tempo fuori dal velivolo, devono essersi trovati veramente in una situazione maledettamente critica. Che riposino in pace.

Ritratto di aeb

aeb

Gio, 03/05/2018 - 19:26

Nota a margine: i SU-30 hanno due motori.. con una doppia piantata motore ci vuole Sully per tirarti fuori (vedi alla voce Hudson, anche in quel caso si trattò di un bird-strike: non è infrequente e gli uccelli non fanno distinzione tra aerei civili e militari), con un motore solo atterri, a meno che non ci siano gravi danni alle superfici aerodinamiche (causate per esempio dall'esplosione del motore colpito) che portino alla perdita di controllo. I bird-strikes per ovvi motivi avvengono normalmente a quote basse (mai visto un gabbiano a FL100....): in questo caso - se le superfici aerodinamiche sono state danneggiate - è probabile che non ci sia il tempo per un bailout (ovvero eiezione). O magari l'eiezione può avvenire a quota troppo bassa, o ad aereo rovesciato.

*Masada*

Gio, 03/05/2018 - 21:51

Preparatore di combattimento??? È progettato per controllare le operazioni di combattimento di gruppo dei combattenti Su-27??? Ma che lingua è? Ma nessuno in redazione rilegge gli articoli prima della pubblicazione?

Ritratto di aeb

Anonimo (non verificato)