Cacciavite nel cranio: salvo per miracolo un bambino di tre anni

L'incidente a Chongqing, nel sud-ovest della Cina: il piccolo sta bene

Un bambino di tre anni ha rischiato di morire per essersi conficcato un cacciavite nel cranio. L'incidente a Chongqing, nel sud-ovest della Cina, dove il piccolo stava giocando con l'arnese, trovato in casa di parenti durante una festicciola: il bimbo ha iniziato a correre impugnando il cacciavite e quando è scivolato per terra, questo gli si è infilato in testa, provocandogli una lesione di quattro centimetri.

I genitori lo hanno soccorso e con una disperata corso in ospedale lo hanno consegnato nelle mani dei medici per tutte le medicazioni e cure del caso: il bambino ha subito un delicato intervento chirurgico per rimuovere l'attrezzo dalla sua scatola cranica. L'operazione, fortunatamente, è andata a buon fine e il piccolo sta bene.

"Stavamo terminando la cena per il Capodanno cinese, a casa di un parente quando ha trovato il cacciavite e ha iniziato a giocarci", ha detto la madre al Chongqing News, come riporta Il Messaggero. E ancora: "Mio marito lo ha visto giocare e gli ha urlato di metterlo giù, ma non ha fatto in tempo a prenderlo".