La California non manda la Guardia nazionale al confine con il Messico: esplode la rabbia di Trump

Il governatore democratico della California ha deciso di non mandare gli uomini della Guardia nazionale a pattugliare il confine con il Messico (misura chiesta da Trump). Esplode la rabbia del presidente

Qualche giorno fa il presidente Trump ha annunciato di voler mandare la Guardia nazionale a pattugliare il confine con il Messico, quattromila uomini in tutto, per scongiurare l'ingresso di nuovi immigrati clandestini. Una misura-tampone in attesa di costruire il muro. Più di novecento sono stati già dispiegati dai governatori repubblicani: 650 in Texas, 250 in Arizona e 60 in New Mexico. Ora la California fa sapere che i propri uomini non parteciperanno alla missione, con il compito di monitoraggio con telecamere di sorveglianza, assistenza e trasporto delle pattuglie della polizia di confine. E così si apre un nuovo durissimo scontro tra il governatore democratico Jerry Brown e il presidente Trump. I due in passato si sono già scontrati varie volte, in particolare sulle politiche anti immigrati della Casa Bianca.

"La California non tiene alla sicurezza - tuona Trump su Twitter - non si occupa di sicurezza lungo il confine bucherellato". E ancora: "Non riesce ad arrivare ad un accordo affinché la Guardia Nazionale vigili e protegga il confine. I reati non faranno altro che aumentare". Il presidente prosegue ricordando che la costruzione del "muro tanto desiderata è già cominciata a San Diego".

All'inizio lo scontro sembrava scongiurato. Brown infatti aveva detto che si sarebbe unito ai governatori di Texas, New Mexico e Arizona, accettando i fondi messi a disposizione per mobilitare 400 militari. Nella missiva il governatore aveva precisato che i militari californiani "non avrebbero partecipato all'applicazione delle leggi federali sull'immigrazione". Trump aveva risposto con riconoscenza: "Grazie Jerry, una buona mossa per la difesa del nostro Paese". Ma quando la polizia di frontiera (Border Patrol) ha chiesto alla California di schierare 237 militari nella zona di San Diego, e dalla Guardia Nazionale del Golden State è arrivato un rifiuto, è riesplosa la polemica. Il braccio di ferro tra Washington e sacramento continua.

Commenti

Demy

Mar, 17/04/2018 - 15:48

La guerra ( politica) continua nel più grande paese esportatore di demonecrazia nel mondo.

dagoleo

Mar, 17/04/2018 - 16:08

La California è un casino criminale da paura. Girare per Los Angeles la sera è pericolosissimo. Se la città non fosse quasi militarizzata non si potrebbe neppure andare a mangiare una pizza senza rischiare una rapina. I criminali sono almeno al 70% latinos, del centro America o del sud america. Purtroppo questo governatore è un DEM eletto anche con molti voti di questa gente e non può adottare provvedimenti che potrebbero nuocere al suo partito. Quindi preferisce mantenere il suo Stato in mano al crimine piuttosto che adottare un provvedimento forte e deciso per riportare la legalità. Se andate a Los Angeles, dotatevi di un'arma da fuoco per poter uscire la sera. Il futuro con governatori simili non sarà piacevole.

ginobernard

Mar, 17/04/2018 - 16:12

beh il problema è che però entrano illegalmente in California e poi passano agli altri stati ? un po' quello che succedeva tempo fa con l'Italia ... diciamo che la legalità dovrebbe essere un principio da rispettare con tutte le forze. Ma sti democratici ne hanno uno strano concetto. La pagherà la gente comune con più crimini e violenza. Quelli che votano democratico se la meritano, gli altri la subiscono.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Mar, 17/04/2018 - 16:27

gli USA rischiano il collasso istituzionale

cgf

Mar, 17/04/2018 - 21:18

La California dovrebbe pagare i propri debiti, poi dopo...

migu62

Mar, 17/04/2018 - 22:44

@dagoleo mi piacerebbe sapere dove ha trovato quella percentuale del 70%, se mi passa il link per favore. Poi vorrei far cortesemente notare que fino al 1848 california era parte del Messico. Dopo la guerra messico-americana, provocata come di costumbre per una false flag, gli Stati Uniti si impossesarono della California e di altri stati Messicani. Quindi e'normale che in tutto il sud degli Stati Uniti sia presente un'alta percentuale di popolazione latina, non necessariamente illegale

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 18/04/2018 - 06:34

cgf la USA ha rubato 3/4 di terra al Mexico semmai dovrebbe restituirla.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 18/04/2018 - 08:35

chi lo dice che i criminali sono il 70%,i gringos lo sono si certo non i latini.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 18/04/2018 - 08:37

invece gli italiani erano tutti onesti incominciando da Al Capone, Vito Genovese Frank Sinatra e molti altri una cricca di delinquenti assassini.