Cameron: "Renderò la Gb un posto meno attraente per gli irregolari"

Cameron vara un piano per sequestrare la paga dei lavoratori in nero e una norma con pene più severe per bloccare l'immigrazione

I dati ufficiali appena usciti sull'immigrazione nel Regno Unito spaventano Cameron. Nel 2014, 318mila stranieri sono entrati in Gran Bretagna, 109mila in più del 2013. Il dato più alto dell'ultimo decennio. Una cattiva notizia per i conservatori, che nel 2010 avevano promesso in campagna elettorale che avrebbero portato la quota di migranti sotto la soglia dei 100mila. Ma la colpa, dicono i rappresentanti dei Tory, non è loro. Ma dell'alleanza che hanno dovuto subire nella scorsa legislatura, quando le politiche sull'immigrazione sarebbero state ostacolate dai LibDem.

Così, ora che è al governo da solo, Cameron fa un giro di vite sull'immigrazione. "Renderò il Regno Unito un luogo meno attraente per venire a lavorare in nero", è questo il messaggio che Cameron farà passare oggi alla presentazione delle nuove misure sui clandestini. Secondo il premier, infatti, fino ad ora è stato "troppo facile per gli irregolari sfruttare le lacune della legislazione", così ha deciso di rafforzare le misure contro il lavoro prestato da lavoratori entrati clandestinamente o di chi ha perso il titolo per rimanere in territorio inglese.

La legge attuale, infatti, prevede che chi lavora illegalmente rischia fino a 6 mesi di galera o deve pagare una multa abbastanza limitata. Non basta per i conservatori, che puntano a criminalizzare i lavoratori clandestini per evitare che questo riduca le opportunità di lavoro degli inglesi. La nuova legge colpirà sia chi è entrato da clandestino, sia chi si è visto scadere il permesso di soggiorno e non l'ha rinnovato, continuando a lavorare in nero. "Renderemo il lavoro illegale un reato a sè stante", ha detto Cameron. E lo farà colpendo sia i lavoratori che i datori di lavoro. Innanzitutto, "i salari pagati ai migranti clandestini saranno sequestrati come proventi del crimine"; poi alle imprese sarà detto quando i visti dei propri lavoratori scadono, in modo che siano a conoscenza della posizione di irregolarità dell'impiegato: In questo modo - conclude Cameron - "se si è coinvolti in una prestazione lavorativa illegale - datore di lavoro o dipendenti - si sta infrangendo la legge". Al momento le imprese rischiano solo 20.000 euro di multa. Inoltre per scoraggiare l'arrivo di stranieri e fare del Regno Unito un Paese meno attraente per i migranti, il premier conservatore intende rendere reato penale per le aziende britanniche il reclutamento di lavoratori all'estero senza che vi sia stato prima un'offerta di lavoro a dipendenti del Regno unito.

Tra le altre proposte che verranno presentate, secondo quanto riporta la Bbc, ci sarà anche un modo per evitare che i clandestini in attesa di procedimento di espulsione possano far perdere le loro tracce. Essi, infatti, verranno dotati di un localizzatore satellitare che permetterà alla polizia di sapere dove si trova l'iiregolare da rispedire a casa.

Commenti

Raoul Pontalti

Gio, 21/05/2015 - 13:14

Se uno lavora in nero, straniero o indigeno che sia, presente regolarmene o meno nel paese commette un reato, ma nel casi di lavoratore dipendente il reato in primis lo commette il datore di lavoro ed è questi che va punito. Lo sfigato che lavora in nero (perché deve pur vivere) per un padrone sfruttatore non può vedersi confiscato il salario solo perché straniero o irregolare. Considerare una condizione (immigrazione irregolare) come aggravante di un reato è illegittimo come il caso italiano dimostra (si vedano le relative sentenze della Corte costituzionale). Giusto invece sanzionare le aziende sfruttatrici e vietare loro di assumere stranieri se prima non hanno esperito ricerca di lavoratori indigeni. Tale norma limitatrice di assunzione di manodopera extracomunitaria dovrebbe essere importata in Italia.

Tuthankamon

Gio, 21/05/2015 - 13:23

Lui, certamente! Da noi invece abbiamo decine di migliaia di stranieri che non lavorano e non hanno intenzione alcuna di farlo a fronte di milioni di Italiani che il lavoro non lo trovano o non lo cercano!

Ritratto di .conteZorro.

.conteZorro.

Gio, 21/05/2015 - 13:24

che differenza con i nostri politicanti da strapazzo eh?

moshe

Gio, 21/05/2015 - 13:24

Loro hanno Cameron, noi un cialtrone.

Ritratto di alasnairgi

alasnairgi

Gio, 21/05/2015 - 13:27

Finalmente qualcuno in Europa finalmente si muove! Speriamo che l'esempio funzioni a cascata verso gli altri stati membri UE. Temo però che l'Italia in mano ai nostri "buonistidioti" ne venga fuori immune salvo un sperata sollevazione della gente. Però ho dei dubbi in proposito. Noi siamo soliti porgere l'altra guancia!!!

agosvac

Gio, 21/05/2015 - 13:35

Cameron più che degli irregolari dovrebbe preoccuparsi dei "regolari". Gli autori delle stragi nella metropolitana di Londra erano tutti regolari, figli di regolari, però integralisti islamici. Ci sono lavoratori in nero che sono persone per bene che lo fanno per campare. E ci sono persone del tutto in regola che sono nient'altro che delinquenti. Non è vero, egregio pontalti??????

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 21/05/2015 - 13:35

Giusto coinvolgere,penalizzare entrambe,e favorire la manodopera locale(sindacati italiani!!??.....),.....e come la mettiamo,con l'"assistenza" sanitaria,i vari "aiuti"(casa,bollette,esenzioni,etc.etc.),chi pagherà questi costi?

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Gio, 21/05/2015 - 13:37

Gli Inglesi hanno la FORTUNA di avere Cameron, noi abbiamo la SFORTUNA di avere renzi e i quaquaraquà che gli stanno intorno!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 21/05/2015 - 13:38

@alasnairgi:....l'italia(purtroppo) sarà l'ultima,ad adeguarsi a questi principi...Il virus "catto-comunista",è nato qui...

Tuthankamon

Gio, 21/05/2015 - 13:39

Per farlo ovvero cambiare direzione come Cameron, occorre votare e pensare!!

Mechwarrior

Gio, 21/05/2015 - 13:45

Esimio Mr Pontalti: non sempre le aziende sono "cattive" in stati che ti massacrano di tasse per sopravvivere necessita fare lavori in nero con personale in nero. Cordialità

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 21/05/2015 - 13:59

MAGARI FACESSERO LE STESSE LEGGI IN ITALIA, MA QUI SI SA COMANDANO I SINDACATI E I COMUNISTI, QUINDI MERCATO LIBERO, IMPUNITA', LAVORO NERO, CLANDESTINI LIBERI E DEGRADO TOTALE. L'ITALIA E' DIVENTATA UNA DISCARICA A CIELO APERTO, CI PUOI TROVARE DI TUTTO.

Libertà75

Gio, 21/05/2015 - 14:00

Cameron continua con la stessa politica promossa da Salvini, peccato gli italiani invece preferiscano politiche classiste, sessiste e razziali

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 21/05/2015 - 14:00

MAGARI FACESSERO LE STESSE LEGGI IN ITALIA, MA QUI SI SA COMANDANO I COMUNISTI E I SINDACATI, QUINDI....

ullo

Gio, 21/05/2015 - 14:06

I conti non tornano, sequestrare lo stipendio dei lavoratori in nero, e per chi li ha fatti lavorare in nero?

cgf

Gio, 21/05/2015 - 14:06

@Raoul Pontalti lei ha mai lavorato in u.k.? sa cosa è il NIN? Dubito che lei conosca la realtà inglese, non faccia credere agl'altri tutto ciò di cui lei è convinto. La realtà spesso è ben altro.

Ritratto di Riky65

Riky65

Gio, 21/05/2015 - 14:08

Invece l'Italia è un paese meno attraente dove vivere per gli italiani!!!!

Ritratto di Biancofiore

Biancofiore

Gio, 21/05/2015 - 14:17

Avessimo in Italia uno come lui, al posto di Alfano o di Alfano, Renzi, Padoan e Poletti messi insieme, sarebbe un gran successo

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Gio, 21/05/2015 - 14:23

Questo Cameron comincia a fare sul serio, per questo comincia a piacermi. Purtroppo temo che tutti i provvedimenti giusti che egli prenderà contro l'immigrazione clandestina implicitamente si ritorceranno contro gli altri paesi europei: nel senso che i clandestini si riverseranno in massa verso chi si dimostrerà, al contrario degl'inglesi, accondiscendente, tollerante. Vero Italia?

Giovanni2.1

Gio, 21/05/2015 - 14:37

E questo è il primo cui seguiranno a ruota Francia, Spagna, Germania ecc, è l'Europa che si sveglia dopo una lunga dormita, altri invece continueranno a sognare l'integrazione, l'accoglienza smisurata... ops.. e dimenticavo..le risorse.

Ritratto di danutaki

danutaki

Gio, 21/05/2015 - 14:40

@ Raoul Pontalti....Evidentemente nei suoi tomi di tuttologia non é previsto il sano atteggiamento del Premier britannico.....le svelo l'obbiettivo ?? ..... Vuole cacciarne il piú possibile ed evitare che altra feccia si aggiunga a quella che giá c'é importandone !! Semplice no ??

Ritratto di risorgimento2015

risorgimento2015

Gio, 21/05/2015 - 14:44

CAMERON ha centrato in pieno ,non solo portano via il lavoro ma non pagando tasse e abitando molti di loro in ristretti luoghi, e spedendo a l'estero tuutto quello che guadagnano(VERO...gente del`EST EUROPEO) si crea una economia di sfuttamento."FORZA e ONORE"

Raoul Pontalti

Gio, 21/05/2015 - 14:45

@cgf ma cosa c'entra il NIN (National Insurance Number) con il contenuto dell'articolo e con il mio commento? Anche in Italia esistono codice fiscale e partita IVA ma chi lavora in nero non ne fa uso e non emette fattura, non paga IVA, non paga contributi, tasse, imposte, etc. Come arrivi in UK puoi farTi dare subito il NIN, ma che poi lo usi è un altro discorso, specie se lavori occasionalmente ad es. presso un'azienda agricola o prsso un mercato scaricando camion. Da studente lavorai saltuariamente (anni 70) in nero per integrare le mie magre risorse nelle isole britanniche e non ero nemmeno in possesso del NIN e nessuno me lo chiese. A me peraltro bastavano i pasti e due, tre pounds (hai letto bene! 2-3 pounds) per pulire una stalla e le macchine mungitrici con relative tubazioni in una giornata e spesso il giorno dopo ero di nuovo in viaggio con il mio zaino e il sacco a pelo (e lo stomaco pieno). Ma è un'altra storia...

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Gio, 21/05/2015 - 14:47

Noi non abbiamo questo problema, qui non vengono a lavorare.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 21/05/2015 - 14:58

La questione non è solo che Cameron vuole limitare l’immigrazione clandestina, egli mira anche a rivedere il Trattato di Schengen, in modo da limitare anche l’immigrazione di lavoratori dagli altri Paesi europei, soprattutto i lavoratori dell’est, ma anche spagnoli e italiani. I conservatori inglesi sostengono che i lavoratori che provengono da Paesi europei più poveri, come l’Italia, sono disposti ad accettare lavori anche malpagati, e questo fenomeno abbasserebbe le retribuzioni medie a discapito degli inglesi “doc”. Non so questo protezionismo nazionalistico dove può portare, sta di fatto che la Gran Bretagna è il più importante Paese europeo anti-UE, considerata anche la prospettiva dell’annunciato referendum. Molti saranno contenti di questa prospettiva. A me invece non piace, si innescherebbero spinte disgregative che porterebbero ad un ritorno dei deleteri nazionalismi.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 21/05/2015 - 15:03

ha parlato Cameron e tutti zitti e tranquilli, pensate se vincesse Salvini e dicesse le stesse cose, cosa accadrebbe.

Ettore41

Gio, 21/05/2015 - 15:23

@ROUL PONTALTI....... La sua salute mentale comincia a preoccuparmi. Lei menziona la Corte Costituzionale e non capisco perche'. Il Regno Unito non ha una Costituzione scritta e quindi neanche una Corte Costituzionale. Se poi il riferimente riguarda l'Italia le chiedo: Ma la Corte Costituzionale ha ancora validita' quando il Renzi ha fatto Carta straccia della sentenza sulle pnsioni? Infine, non le e' passato per la mente che la legge avra' valore deterrente sia per il datore di lavoro che per il lavoratore? Chi vuole lavorare in nero lo fara' a suo rischio e pericolo. Bravo Cameron.

Rossana Rossi

Gio, 21/05/2015 - 15:39

Tranquilli.......quelli che non andranno da Cameron il quale ha le palle per farsi rispettare, arriveranno tutti in italia dove non è neanche necessario lavorare in nero, ti danno alloggio, 35 euro al giorno, sk telefonica, wi-fi sigarette e quanto è necessario per rendere più piacevole il loro soggiorno.........

Ettore41

Gio, 21/05/2015 - 15:41

@RAOUL PONTALTI...... Aggiungo al precedente intervento che ottenere il NIN non e' come ottenere il Codice Fiscale. Per ottenerlo si deve fare una intervista e, in teoria, possono anche non concederlo.

Ritratto di SAXO

SAXO

Gio, 21/05/2015 - 16:04

du-ut-des pienamente condivido il tuo pensiero.Quando parla questo fariseo di Cameron tutti ad ascoltarlo,non dimenticatevi che lui insieme a Sarkosy sono i fautori delle primavere arabe e la destabilizzazione del nordafrica e uccisione di Geddafi ,con tutte le conseguenze del caso(immigrazione selvaggia) Rappresenta l ipocrisia impersonificata e usa solo strategie di propaganda elettorale per seguire nel suo operato di fariseo massone.

Ritratto di semovente

semovente

Gio, 21/05/2015 - 16:10

Caro Cameron l'itaglia segue altra strada. Prima di tutto fottere i soldi a pensionati e lavoratori in regola. Per secondo coltivare anche economicamente le risorse in afflusso che con un po' di pazienza cambieranno questo paese (volutamente minuscolo) facendolo diventare il bellissimo paese. A quelli che parlano di corte costituzionela un sereno invito a cambiare riferimenti considerato quanto recentemente accaduto.

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 21/05/2015 - 16:20

OPLÀ e con una "PIROETTA" di 180 gradi il TUTTOLOGO SUDTIROL MARXISTA scrive:"Tale norma limitatrice di assunzione di manodopera extracomunitaria DOVREBBE ESSERE IMPORTATA IN ITALIA" UDITE UDITE!!! Quello che fino a ieri qui scriveva che NON si possono respingere,NON si possono mettere in mezzo a una strada bisogna dargli TUTTO ecc ecc. Oggi si è "svegliato" di colpo LEGHISTA!!!!LOL LOL. Saludos dal Nicaragua. PS Pontalti qui quelli che arrivano senza documenti li chiamano IMMIGRANTES IRREGOLARES e li sbattono fuori in 3 giorni.

cgf

Gio, 21/05/2015 - 16:42

ora è chiaro, lei è abituato a vivere come una capra. Se in Italia lei non ha il C.F. ha DIRITTO ALL'ESENZIONE DEL TICKET, CURE GRATIS, NON L'ARRESTANO NEMMENO, ANZI in moltissimi casi LE DANNO ANCHE VITTO ED ALLOGGIO GRATIS. In U.K. se la trovano a lavorare senza NIN sono augelli senza zucchero sia per lei che per il datore di lavoro, non ci pensano due volte a far chiudere un'attività commerciale. è il motivo per il quale [allora] non riuscii a trovare da lavorare in nero, a me bastava solo imparare bene l'inglese, non volevo pagare le [alte] tasse. Ovvio che tra cinesi, indiani e pakistani non credo che tutti siano immacolati, ma provi ad andare a lavorare per [E COME] un cinese/indiano/pakistano... ma lei non ha mai lavorato, solo politica in vita sua.

alfonso cucitro

Gio, 21/05/2015 - 16:45

sono norme che dovrebbero essere avallate dai nostri burocrati europei e fatte adottare da ogni singolo stato dell'unione.purtroppo,mentre alcuni Stati si oppongono all'immigrazione di massa i nostri governanti sinistroidi li vanno addirittura a prendere lungo le coste libiche,accettando anche chi ce li porta a piene mani.A quando dimissioni di questi traditori dell'Italia?

g-perri

Gio, 21/05/2015 - 16:53

Offrirsi come lavoratore in nero al servizio di un imprenditore sfruttatore e disonesto, equivale a fare da palo mentre un altro commette una rapina. Anche chi funge da palo lo fa per vivere, ma ciò non significa che sia onesto.

FRANZJOSEFF

Gio, 21/05/2015 - 17:14

E' POSSIBILE UNA COME TE IN ITALIA? MAGARI

FRANZJOSEFF

Gio, 21/05/2015 - 17:15

VEDIAMO SE L'EUROPA DI BRUXELLES ALZA LA VOCE CONTRO L'INGHILTERRA, CERTO CHE NO! NON E' IL FANTOCCIO ITALIANO

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 21/05/2015 - 17:17

@g-perri:....Concordo!

acam

Gio, 21/05/2015 - 17:17

moshe Gio, 21/05/2015 - 13:24 avevo proposto l'altro giorno di dire a elisabetta se ci presta cameron per un paio di anni e in cmbio noi gli Diamo Mattarella Renzi e boldrini insomma tre per uno che affare!

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 21/05/2015 - 17:21

Esattamente l'opposto di quanto avviene nel bidone Italia.

giovanni951

Gio, 21/05/2015 - 17:34

se lo dice , lo fa come è giusto che sia. Ma pensare che ciò possa accadere da noi.....

Lucky52

Gio, 21/05/2015 - 17:42

Bravo Cameron a quando uno come te presidente del consiglio in Italia? Uno che si preoccupi per primo di dare lavoro ai milioni di disoccupati ITALIANI; di dare 1200 euro per vitto e alloggio dei pensionati, disoccupati e giovani ITALIANI; di dare le case agli ITALIANI che non se le possono permettere; di dare assistenza nei pronti soccorso per prima agli ITALIANI e poi agli extracomunitari dato che non è colpa ne dell' Italia ne degli italiani la miseria del mondo

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Gio, 21/05/2015 - 17:53

La dimostrazione che quando in un Paese Civile si vuole mettere fine SERIAMENTE ad ogni tipo di ABUSIVISMO ed ILLEGALITA' i rimedi ci sono. Basta volerli, capito Fonzie Renzi e Coniglio Alf-ANO?

Lucky52

Gio, 21/05/2015 - 17:55

Egregio Pontalti parlare di Corte Costituzionale italiana è ridicolo. Chi difende sempre i diritti acquisiti in relazione a vitalizi ( reversibili sino ai figli)e stipendi dei politici solo perchè loro stessi ne godono ed invece approvano continui cambi sostanziali nelle pensioni dei cittadini qualunque e di per se fuorilegge. E quando invece stranamente hanno sentenziato che almeno l'aggiornamento delle pensioni va fatto perchè anticostituzionale il contrario ci pensa Duce Renzi a calpestarne le decisioni facendo credere a tutti il contrario con un elemosina del 10%. Poichè già si paga irpef in base al reddito non capisco perchè gli adeguamenti invece devono essere inversamente proporzionali.

rossini

Gio, 21/05/2015 - 17:57

Bravissimo Cameron. L'immigrazione clandestina va contrastata proprio così: rendendo MENO ATTRAENTI i Paesi dove si dirigono i flussi migratori. Ai tempi della FIAT di Valletta al Politecnico di Torino insegnavano ai futuri ingegneri di progettare i cessi (gabinetti) delle fabbriche rendendoli bui, angusti e inospitali in modo da incentivare gli operai a soggiornarvi il meno possibile. Questa è la via.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 21/05/2015 - 18:00

@Lucky52:....non cisarà mai,perchè la stragrande maggioranza degli italiani,ha votato,vota e voterà, partiti che non vogliono questo!!

cgf

Gio, 21/05/2015 - 18:09

In Inghilterra le cose funzionano molto meglio che qui. Qualche esempio, ritornato dopo due anni e SENZA CHIEDERE NULLA, dopo DUE MESI mi arriva un RIMBORSO TASSE PAGATE IN PIÙ nel periodo precedente!!!! Impiegati statali che veramente ti aiutano, capiscono che sei tu che lavori a pagare il loro stipendio con le tue tasse, che loro hanno ragione di essere in quell'ufficio perché ci sono persone che come me richiedono certe cose.... +/- come ha sempre funzionato qui, vero? Noi abbiamo gente che nella vita hanno fatto sempre e solo i politici e pur ti stare... non dico sopra, ma anche solo vicino ad una poltrona, si dipingono di nero e di rosso senza vergogna.

linoalo1

Gio, 21/05/2015 - 18:15

Contrariamente al Nostro Governo di Parolai,finalmente uno che,forse,non si limiterà solo a promettere!Se così fosse,quasi quasi,a noi converrebbe andare in Inghilterra!Tanto,ormai,l'Italia è in mano a Renzi ed ai suoi Immigrati ed a noi cittadini,nessuno bada,men che meno questo Governo di Incapaci!

Ettore41

Gio, 21/05/2015 - 18:32

Posso aggiungere a quello che afferma cgf che lo scorso anno presentai la dichiarazione dei redditi il 25 Maggio ed ero in credito. l'11giugno il rimborso era gia' stato accreditato sul mio conto in banca.

km_fbi

Gio, 21/05/2015 - 19:13

Sarebbe il caso che tutti i nostri attuali governanti partecipassero a un corso accelerato,tenuto da Cameron, sul modo di gestire il problema degli irregolari presenti sul territorio italiano: avrebbero moltissimo da imparare e ne guadagnerebbero loro e gli italiani, se solo mettessero in pratica qualcosa di quanto imparato. Purtroppo gli italiani hanno tutti il difetto di sentirsi troppo intelligenti per adottare provvedimenti rivelatisi efficaci altrove, e troverebbero ogni pretesto per modificarli "all'italiana", vanificandone drasticamente l'utilità.

fisis

Gio, 21/05/2015 - 19:20

@liberopensiero77 Meglio un sano nazionalismo come quello inglese, che questa ue illiberale - da cui probabilmente gli inglesi usciranno con un referendum - senza radici, inconcludente o addirittura accondiscendente, nel caso dell'Italia, nei confronti dell'invasione immigratoria.

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Ven, 22/05/2015 - 00:17

La Gran Bretagna insegna all'Europa che la vera democrazia è basata anzitutto sul rispetto delle regole. Nel suo paese non c'è un presidente del consiglio che fa CARTA STRACCIA DELLE LEGGI e una magistratura che CONDANNA ABUSIVAMENTE GLI AVVERSARI POLITICI.

Georgelss

Ven, 22/05/2015 - 07:19

Pontalto,come al solito non hai capito un ciuccio. Cameron vuole "scoraggiare" chi vuole immigrare clandestinamente.

swiller

Ven, 22/05/2015 - 07:56

Venga anche da noi, qui abbiamo solo una banda di ladri parassiti incompetemti.

Raoul Pontalti

Ven, 22/05/2015 - 12:07

@liberopensiero77: dubito che Cameron voglia la modifica di Schengen per il semplice motivo che GB (come IRL, RO e BG) è fuori da Schengen che pertanto non la riguarda né mai la riguarderà (per contro a Schengen aderiscono paesi extra UE, come CH, FL, N, ISL). Ciò che vuole Cameron è l'esenzione britannica dalle norme di libera circolazione dei lavoratori e di libera residenza in ambito UE (che non c'entrano un fico secco con Schengen) per poter continuare a importare a fini di sfruttamento schiavistico lavoratori extracomunitari, ricattabili per visto e permesso di soggiorno, mentre i comunitari non sono oltremisura ricattabili e possono esigere senza timore di espulsione il rispetto dei propri diritti innanzi alla magistratura inglese. Cameron bontà sua vuole eliminare il lavoro nero e dare giustamente la preferenza ai lavoratori indigeni poi consente tranquillamente lo schiavismo.