La Catalogna commissariata: "Attacco peggiore da Franco"

Il presidente della Generalitat, Puigdemont attacca Rajoy: "Questo è un abuso di Madrid". Barcellona scende in piazza

Dopo l'attivazione dell'articolo 155 e il conseguente commissariamento della Catalogna, arriva la reazione della Generalitat contro Madrid. Il governatore catalano, Carles Puigdemont ha sfilato in testa al corteo che ha attraversato le strade di Barcellona per protestare contro la decisione del governo centrale. Il governatore ha messo nel mirino soprattutto il premier Mariano Rajoy e la sua mossa: "La decisione del governo di Madrid di applicare l'articolo 155 è il peggior attacco dai tempi del franchismo". "Non è la prima volta che le istituzioni catalane, con il beneplacido del re, riceve un golpe", ha aggiunto. Parole dure che accendono lo scontro tra Barcellona e Madrid.

"Il governo spagnolo" del premier Mariano Rajoy "ha preso la peggiore decisone dai tempi di Franco malgrado la volontà dei catalani, il governo si è illegittimamente proclamato titolare del potere politico in Catalogna", ha ribadito Puigdemont. Dopo il commissariamento e la decisione di indire nuove elezioni in Catalogna entro sei mesi, Puigdemont ha convocato il Parlamento catalano: "Questo è un attacco alla democrazia. Per questo chiedo che si convochi il Parlament (catalano) per combattere gli abusi di Madrid. In base a cosa deciderà la plenaria del Parlament decideremo di conseguenza". Dunque il braccio di ferro tra Madrid e Barcellona continua. Il governo di Madrid è sempre più deciso a non cedere alle mire indipendentiste e dall'altro lato Puigdemont deve dar conto ai partiti secessionisti che chiedono uno strappo in tempi brevi. Per il momento le manifestazioni si sono svolte pacificamente, ma il ricordo degli scontri dell'1 ottobre, giorno del referendum, lascia spazio a scenari imprevedibili.

Commenti

aredo

Sab, 21/10/2017 - 21:41

La sinistra=mafia HA ROTTO! Questi filo-islamici '68ini noglobal drogati lanciatori di molotov vanno presti tutti quanti e fucilati! Ma non solo in Spagna! In tutti i paesi del mondo!

aredo

Sab, 21/10/2017 - 21:42

La sinistra=mafia HA ROTTO! Questi filo-islamici '68ini noglobal drogati lanciatori di molotov vanno presi tutti quanti e fucilati! Ma non solo in Spagna! In tutti i paesi del mondo! Fanno le finte rivoluzioni in piazza dal '68 ! Hanno occupato ogni organo di potere e lo usano per spacciare droghe, aiutare i loro amici terroristi islamici, spaccio di armi, spaccio di organi umani, prostituzione di ogni tipo.. fanno ogni cosa ignobile ed accusano la destra.

mv1297

Sab, 21/10/2017 - 22:39

La Catalogna rappresenterà l'inzio della fine degli Stati centralisti. La volontà espressa in modo democratico e pacifico non potrà mai essere motivo e giustificazione da parte di qualsiasi istituzione di reprimere. La libertà di scelta non potrà mai essere regolata da una Costituzione come tanti credono. Il popolo è sovrano, sempre. Chi non lo capisce, ha seri problemi personali.

alfa553

Sab, 21/10/2017 - 22:44

In Spagna da 40 anni non sento nominare Franco, la gente l'ha sepolto quando lo interrarono, solo questi catalanisti non fanno altro che nominarlo, ne sono ossessionati, quando poi gli fece bene ed in più si sappi che fu Franco a dichiarare lingua il catalano, anche se per me e' un volgare dialetto e a ragion veduta.Questo finita in galera per disobbedienza civile e qualche altra cosa, lui e quel grassone che gli sta sempre vicino.....due mascalzoni da rinchiudere.

swiller

Sab, 21/10/2017 - 22:53

Il nazzista di Madrid entra in azione.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 21/10/2017 - 23:09

swiler - lo stalin di barcellona entra in azione.

Celcap

Sab, 21/10/2017 - 23:36

Questi erano talmente piccoli che non possono ricordarsi cosa ha fatto Franco. Parlano per sentito dire. O forse non l’hanno nemmeno visto perché non erano nemmeno nati. E comunque quando non sanno cosa dire si attaccano a Franco. Come la Boldrini e Fiano e i comunisti che quando sono con le spalle al muro gridano agli avversari fascisti.

Ritratto di joe pizza

joe pizza

Sab, 21/10/2017 - 23:41

Puigdemont e compagnia bella non sanno neanche che cosa sia la democrazia. Intanto piu di 900 imprese hanno deciso di spostare la loro sede legale dalla Catalunya.Questi non sanno quello che stanno facendo. Da arrestare tutti e buttare la chiave

Ritratto di joe pizza

joe pizza

Sab, 21/10/2017 - 23:44

I separatisti catalani credono di essere una razza superiore rispetto agli altri spagnoli,verso i quali hanno un odio viscerale

Ernestinho

Dom, 22/10/2017 - 06:41

I guai se li vanno a cercare. Non ha senso, nell'anno 2017, parlare di staterelli. Europa magari no, ma gli Stati devono esistere, integri!

Ritratto di orailgo38383838

orailgo38383838

Dom, 22/10/2017 - 07:07

qui finisce molto, molto male

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Dom, 22/10/2017 - 07:10

E' bruttissimo constatare che ancora nel 2017 ci siano delinquenti che in nome di una costituzione qualunque possano opprimere popolazioni che desiderano libertà e democrazia. Peggio ancora di uno stupido governo dittatoriale spagnolo sono le prese di posizione di rappresentanti delle istituzioni europee. Quindi prendiamo atto che non c'è più libertà ma siamo tenuti come schiavi da questa feccia politica, marcia e maleodorante.

bundos

Dom, 22/10/2017 - 08:17

queste Costituzioni ad aeternum non funzionano,non è possibile disciplinare un popolo con regolamenti fatti 100 200 anni prima. l'autodeterminazione non è anarchia ,ma libertà di darsi un modo di vivere e convivere.anche i Catalani nella loro evoluzione cambieranno la loro Costituzione adeguandola ai voleri del popolo SOVRANO.A quando la morte della ns INCOSTITUZIONE?

umbertoleoni

Dom, 22/10/2017 - 15:33

Anche su questo blog ecco all'attacco i soliti meridionali nostrani che vedono nel desiderio dl liberta' e indipendenza dei catalani un serio precedente che mette a rischio lo status quo italiano per cui il nord è costretto "dalla costruzione" a finanziare le porcate immonda che si consumano al sud e a mantenere e quindi a sfamare milioni di vergognosi parassiti!