Cecenia, bambini si sfidano in gabbia tra le urla degli adulti

I ragazzini hanno lottato sul ring senza le adeguate protezioni. I vincitori sono i figli del presidente Ramzan Kadyrov

Bambini, tra gli otto e i dieci anni, si sono sfidati a colpi di calci e pugni in un incontro di arti marziali miste.

È successo nell'arena di Grozny, capitale della Cecenia, dove hanno lottato anche i figli del presidente Ramzan Kadyrov. I tre ragazzi hanno vinto la competizione. Il figlio Akhmad di dieci anni ha riempito di botte il coetaneo Damir, fino a colpirlo con un diretto al fegato e lasciarlo tramortito in terra. Eli, di nove anni, ha invece sconfitto Danil con pugni al corpo e alla testa. Il più piccolo, Adam di otto anni, ha entusiasmato il genitore: "Ha mostrato che è un vero leone! Congratulazioni Adam!".

Tra le urle festanti degli adulti, i bambini sono saliti sul ring, circondato da una rete come fosse una gabbia, senza le adeguate protezioni e hanno combattuto al di fuori di ogni regola prevista dalla federazione russa di arti marziali.

Lo spettacolo, pubblicizzato dallo stesso presidente Kadyrov, ha suscitato polemiche in tutta la Russia, tanto che è intervenuto lo stesso portavoce di Vladimir Putin che ha chiesto agli organismi che si occupano della tutela dell’infanzia di fare chiarezza sull’accaduto.

Commenti
Ritratto di Inhocsignovinces

Inhocsignovinces

Sab, 08/10/2016 - 14:05

Si vis pacem, para bellum SI ALLENANO X DIVENTARE CAPI E COMBATTERE GLI INFEDELI !!!

Ritratto di Otto-Volante

Otto-Volante

Sab, 08/10/2016 - 14:21

Questo é la Cecenia islamica radicale, voluta, finanziata costruita da putler... Non per niente i "foreign fighters" dell'isis vengono quasi sempre dalla Russia o da pesi sotto la suo influenza...

Martinico

Sab, 08/10/2016 - 17:16

Niente è cambiato dal Medio Evo. La storia non ci ha insegnato niente. L'essere umano sa essere di uno squallore e di una opacità penosa. Purtroppo sempre raramente vengono diffusi dai media azioni di opere meravigliose e se no se ne parla mai, sempre più raramente le opere meravigliose avvengono. Meditate.

Anonimo (non verificato)