"Centinaia di terroristi Isis inviati in Europa per attacchi"

Sarebbero cellule interconnesse come quelle di Parigi e Bruxelles e sono sparsi tra Germania, Gran Bretagna, Italia, Danimarca e Svezia

L'Isis ha addestrato e inviato in Europa centinaia di combattenti per attacchi nel Continente. Si tratta di cellule interconnesse come quelle di Parigi e Bruxelles con l'ordine di scegliere i luoghi, i tempi e i metodi di attacco. Lo apprende l'Associated Press da fonti delle sicurezza europee ed irachene.

Sono sparsi tra Germania, Gran Bretagna, Italia, Danimarca e Svezia gli elementi della cellula dell'Isis che ha "compiuto gli attacchi di Parigi", che fa parte dell'esercito di 400 jihadisti che lo Stato islamico ha inviato in Europa per compiere attacchi. Lo rivela all'Ap "un alto responsabile dell'intelligence irachena", che afferma che recentemente "un nuovo gruppo" è arrivato nel Continente dalla Turchia.

Annunci

Commenti
Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 23/03/2016 - 21:43

Perché preoccuparsi? Abbiamo le bandierine, i gessetti, i 'je suis', la cultura come armi invincibili.

Pantofola71

Gio, 24/03/2016 - 00:02

si prendono e si arrestano !

unz

Gio, 24/03/2016 - 00:24

nonchè fiaccolate, preghiere e programmi di integrazione

Anita-

Gio, 24/03/2016 - 07:56

Lo stato islamico non ha inviato proprio nessuno, sono invece cittadini francesi, inglesi, tedeschi etc... ad essere andati nel covo isis a cercare ragioni di morte e a istruirsi. Se la polizia europea è in grado di dire che sono circa 400 e ha certamente nomi/sospetti su questi, la prima cosa da fare è congelare i loro conti bancari - familiari compresi - in attesa di inchiesta. Senza soldi non si va da nessuna parte.