Cento donne nude contro Trump. "Per 'illuminare' i repubblicani"

Poche ora prima dell'inizio della convention repubblicana a Cleveland un centinaio di donne hanno posato senza vestiti contro Donald Trump

A parole Donald Trump ha sempre sostenuto di amare le donne, ma le sue azioni hanno fatto storcere il naso a tante femministe che non perdono occasione per far sentire la loro voce. Come è successo domenica mattina in Ohio, a Cleveland, la città che ospiterà la convention repubblicana, in cui verrà ufficializzata la candidatura di Trump alla presidenza degli Stati Uniti. Un centinaio di donne hanno posato nude per il fotografo Spencer Tunick. "Everything She Says Means Everything" è il nome dell'installazione umana: "Tutto ciò che lei dice significa tutto".

Tunick è conosciuto per le sue installazioni artistiche che coinvolgono centinaia di persone, ritratte rigorosamente nude in posti spesso affollati. A Cleveland le donne hanno posato senza vestiti, mantenendo uno specchio circolare sopra la loro testa. "Lo specchio serve a riflettere e riversare la consapevoleza del progresso delle donne e il concetto di "Madre Natura" sul centro della convention", ha spiegato il fotografo. Un modo insomma per cercare di "illuminare" Trump, per farli cambiare idea sulle donne.

Frasi come "Tirare il latte materno è un'azione disgustosa", non hanno certo aiutato il candidato repubblicano alla presidenza degli Stati Uniti a conquistare il favore delle donne. Non a caso i sondaggi attribuiscono a Trump una percentuale bassissima di voto femminile e la scelta di Mike Pence come vice non aiuterà.

L'operazione vuole andare in contrasto con la visione che i repubblicani hanno del corpo femminile. "Il corpo è delle donne e decidono loro cosa farne. Dall'aborto fino al posare nude in pubblico", ha spiegato una delle ragazze. Un'altra ha più di un motivo per contestare Trump: "Come donna voglio lottare per i miei diritti. Come ispanica voglio essere vista come membro di questa comunità".

A Cleveland cento donne contro Trump prima della convention

Guarda la fotogallery

Commenti

beowulfagate

Lun, 18/07/2016 - 11:13

Poi non vengano a dire che Trump le ha lasciate in mutande.

angeli1951

Lun, 18/07/2016 - 11:43

Ognuna di queste femministe sarà la "presidenta" di qualcosa.

meloni.bruno@ya...

Lun, 18/07/2016 - 11:50

Non c'è nessun motivo di mostrarsi nude mostrando il proprio prodotto perchè Trump avrebbe soltanto l'imbarazzo della scelta!

Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Lun, 18/07/2016 - 12:39

POVERA CIVILTA' SVENDUTA E PERDUTA

Ritratto di giordano

giordano

Lun, 18/07/2016 - 13:36

a questo punto, chi non voterebbe Trump ? Con lui se ne vedranno delle belle........

venco

Lun, 18/07/2016 - 13:53

Questo un buon morivo per votare Trump

cgf

Lun, 18/07/2016 - 14:03

mancava solo la Clinton e.... monica.

ex d.c.

Lun, 18/07/2016 - 14:49

Trump troverà l'iniziativa molto divertente

Ritratto di Rosella Meneghini

Rosella Meneghini

Lun, 18/07/2016 - 17:41

Sarò io che non capisco nulla, ma per me, queste sceneggiate sono un insulto non solo al buon gusto, ma soprattutto innescano la retromarcia alla lotta per raggiungere la vera parità nel rispetto dei ruoli fra uomini e donne. Sbandierare le proprie grazie per un evento elettorale mostra solo che sono, scrivendo politicamente corretto, diversamente intelligenti. Chissà perché le femministe non scendono in strada in favore delle sorelle islamiche che dalla nascita alla morte sono sottomesse nei modi più vili e crudeli, a maschi nel senso più becero della parola. Perché non scendono in strada a protestare per lo sfruttamento del lavoro nero di bambini di ogni razza, al quali viene rapinata l’infanzia, costretti a lavorare fino ad uno sfinimento tale che li porta alla morte. Per queste ed altre cose serie dovrebbero protestare non le vili femministe, che sono ormai solo marionette radical chic, ma le Donne vere e forse, anche gli uomini le rispetterebbero di più.

Ritratto di bet_65

bet_65

Lun, 18/07/2016 - 18:10

magari se si mettono a 90 gradi se ne inchiappetta qualcuna