Cina, cucciolo di cane ucciso a bastonate in una università

Gli studenti hanno raccontato che l'animale ha urlato in agonia per diversi minuti prima di perdere la vita

Un cucciolo di cane è stato ucciso a bastonate dalla security di una università in Cina. Il randagio si era nascosto nel dormitorio dell’Ateneo Ankang per trovare riparo e, magari, un po’ di calore umano. Qui, però, ha trovato una morte atroce per mano proprio della cattiveria dell’uomo.

Infatti, l’animale – come scrive Metro – quando è stato scovato dal personale di sicurezza universitario è andato incontro alla morte, senza alcuna pietà. La denuncia, forte delle terribili foto della sua uccisione, è stata fatta da Asia Wire, che ha mostrato come gli operatori abbiamo raccolto la carcassa del cane ucciso in corridoio, stipandola in un sacco di plastica, come fosse un comune rifiuto della spazzatura e non un essere vivente.

Drammatiche le testimonianze degli studenti che vivevano in quell’ala dell’Università: i ragazzi hanno raccontato che il cucciolo ha urlato in agonia per diversi minuti prima di perdere la vita.