Cina, violenta la donna e la chiude in valigia: fermato dai passanti

Lo stupratore voleva uccidere la ragazza per cancellare il crimine commesso. I passanti hanno sentito le urla provenire dalla valigia e l'hanno soccorsa

L'uomo stava trasportando una valigia in un parco pubblico nella provincia di Hunan, in Cina. Dentro, la sua coinquilina, di cui voleva disfarsi per averla violentata. La donna, terrorizzata, gridava a pieni polmoni, con la speranza che qualcuno potesse sentirla e soccorrerla. Ad esaudire le sue preghiere, un gruppo di passanti che, non appena hanno sentito le urla, si sono avvicinati all'uomo, chiedendogli spiegazioni. Lo stupratore, in tutta risposta, ha abbandonato la valigia e si è tuffato nel laghetto vicino.

Il video diffuso dal People's Daily, China, mostra dei ragazzi intenti ad aprire la valigia, dalla quale la povera donna continua a gridare. I passanti-salvatori sono riusciti a liberare la donna, ed uno di loro le ha offerto una camicia per coprirsi - dato che era nuda. Altre ragazze l'hanno aiutata a calmarsi. I passanti hanno chiamato subito la polizia e l'ambulanza, che sono accorse immediatamente. Le forze dell'ordine cinesi hanno catturato l'uomo, recuperandolo dal lago. Durante l'interrogatorio, lo stupratore ha confessato di aver violentato la donna e di voler "gettar via" la valigia, per disfarsi di lei. La vittima è in condizioni stabili e la polizia sta approfondendo le indagini.

Commenti
Ritratto di gabriele74-cina

gabriele74-cina

Mer, 29/06/2016 - 02:47

hehehe a differenza dell'Italia qui sanno bene come trattare questo soggetto.

daniele123

Mer, 29/06/2016 - 08:38

Cinesi sono, non c'è altro da aggiungere.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 29/06/2016 - 18:29

La Cina certamente tratterà questa risorsa per come merita...