La Colombia in ginocchio Frana su Mocoa: 250 morti

Dopo giorni di piogge torrenziali uno smottamento ha coperto di fango la città di Mocoa. Oltre 200 i feriti

Una vera e propria tragedia costata la vita finora ad almeno 92 persone. La Colombia è sotto choc dopo le piogge torrenziali degli ultimi giorni che hanno innescato uno smottamento del suo di "dimensioni apocalittiche", come riportano i media colobiani, al punto da generare una colata di fango che ha investito la città di Mocoa, 500 chilometri a sud di Bogotà. Al momento si contano almeno 200 morti e 200 feriti secondo un bilancio ancora provvisorio. Lo riferisce il comandante della 27esima brigata dell’esercito colombiano, Adolfo Hernández, accorso sul posto con i suoi uomini, nel capoluogo della provincia di Putumayo. Il bilancio delle vittime è stato fornito dall'esercito. I media locali hanno riferito che il presidente, Juan Manuel Santos, ha annunciato una visita sul posto nelle prossime ore. Secondo la Croce Rossa, al momento non è chiaro quanti siano i dispersi.

Commenti

nopolcorrect

Dom, 02/04/2017 - 13:48

Dio non ha bloccato la valanga ma sarà vicino ai sopravvissuti nello spalare il fango, parola di Papa Francesco.Amen