Corea del Nord all'Olimpiade, Seul pronta a trattare con Kim

La Corea del Sud annuncia: colloqui il 9 gennaio per aprire le Olimpiadi invernali agli atleti della Corea del Nord

Mentre Kim Jong-Un minaccia il mondo con il suo "pulsante" nucleare, segnali di distensione arrivano tra le due Coree.

Già ieri Pyongyang aveva lanciato l'idea di far partecipare gli atleti della Corea del Nord alle prossime Olimpiadi invernali di Pyeongchang 2018. E oggi la Corea del Sud ha proposto di tenere colloqui ad alto livello il prossimo 9 gennaio.

Il ministro sudcoreano Cho Myoung-Gyon ha infatti confermato la volontà di Seul di organizzare un tavolo di discussione con il Nord, "in qualsiasi momento, in qualsiasi luogo ed in qualsiasi forma". "Speriamo che la Corea del Sud e quella del Nord possano sedersi faccia a faccia per discutere della partecipazione di Pyongyang alle prossime Olimpiadi e di altre questioni in modo da poter migliorare i nostri rapporti bilaterali", ha spiegato.

Sono solo due gli atleti della Corea del Nord che si sono qualificati ai Giochi Olimpici invernali che prendono il via il prossimo 9 febbraio: si tratta della coppia di pattinatori Ryom Tae-Ok et Kim Ju-Sik. La loro presenza non era stata confermata alla federazione internazionale di pattinaggio e ora per poter partecipare avranno bisogno di un invito da parte del Cio.

Commenti

Royfree

Mar, 02/01/2018 - 12:25

Una Nazione si fa la bomba atomica e anche l'ultimo degli idioti arroganti diventa soggetto di attenzioni e corteggiamenti. Ma la nostra società potrà mai reggere a questo tipo di civiltà?

frabelli1

Mar, 02/01/2018 - 15:34

Voglio vedere in caso di ingresso della Corea del megalomane atomico, quante nazioni abbandoneranno le olimpiadi.