Corea del Nord: "Pronti a lanciare testate nucleari contro i nemici della nazione"

Kim Jong Un: "L'esercito deve essere pronto. Le minacce crescenti impongono risposte immediate. L’unica opzione disponibile è quella militare perché è a rischio la sopravvivenza dello Stato"

In un discorso affidato ai media del paese, il leader nordcoreano Kim Jong Un ha dichiarato che “l’esercito deve essere pronto, in qualsiasi momento, a lanciare testate nucleari contro i nemici della nazione”.

“Le minacce crescenti impongono risposte immediate. L’unica opzione disponibile è quella militare perché è a rischio la sopravvivenza dello Stato”.

24 ore fa la Corea del Nord ha lanciato sei razzi al largo della costa orientale, nel Mar del Giappone, in risposta alle nuove sanzioni approvate, all’unanimità, dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. Il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha approvato la risoluzione 2270 per delle nuove restrizioni contro la Corea del Nord in rappresaglia ai test nucleari e balistici condotti da Pyongyang. La risoluzione, concordata da Russia, Stati Uniti e Cina, impone gravi restrizioni, come il divieto totale di importare carbone, minerali di ferro, titanio, vanadio ed altri metalli preziosi dalla Corea del Nord ed un embargo sulla fornitura di carburante per aerei. La nuova risoluzione del Consiglio di sicurezza prevede sanzioni contro il settore bancario della Corea del Nord ed eleva restrizioni ad personam contro un certo numero di soggetti legati ai programmi nucleari e missilistici di Pyongyang. La risoluzione 2270, infine, impone ispezioni obbligatorie a tutte le merci che lasciano o entrano in Corea del Nord. Vietata anche la vendita di armi di piccolo calibro e prevista l’espulsione dei diplomatici del Nord impegnati in "attività illecite".

La comunità internazionale – ha commentato Barack Obama - ha inviato a Pyongyang un messaggio semplice: la Corea del Nord deve abbandonare questi programmi pericolosi e scegliere un percorso migliore per la sua gente.

Commenti

ilbelga

Ven, 04/03/2016 - 13:47

ma questo qui di solito cosa fuma, basta guardarlo per capire che è un bambinello viziato.

routier

Ven, 04/03/2016 - 14:37

Gli strateghi della Corea del Nord dovrebbe sapere che il lancio anche di un solo missile nucleare contro un Paese occidentale, equivarrebbe ad un autentico suicidio dell'intera nazione. Ma non credo che i nord coreani siano così irresponsabili.

alox

Sab, 05/03/2016 - 00:05

@routier d'accordo, ma la nazione Corea del Nord e' gia' alla fame (nonstante gli elogi di Salvini!); il Dittatore COMUNISTA cicciottello e forse la leadership al potere vivono nella ricchezza, tenendo il popolo sotto costante minaccia...questo non esclude un colpo di testa da parte dello stesso Dittatore! Se fossi un cittadino Nord Coreano mi auguro al piu' presto una guerra con eventuale colpo di stato!