Corea del Nord, testato razzo per missile intercontinentale

Si tratta dell’ultima provocazione. Le risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite vietano qualsiasi attività balistica da parte della Corea del Nord

“Accecante nella sua potenza mentre vomitava fiamme sconvolgenti, il continente americano ridotto in cenere e cancellato dal pianeta. Gli Usa adesso sono molto vicini”.

Con la medesima retorica di sempre, la Korean Central News Agency, organo di stampa ufficiale del regime, ha comunicato al mondo il successo del test di un motore a razzo per un missile balistico intercontinentale avvenuto poche ore fa presso il Sohae Space Center nel nord-ovest del paese.

Così come ogni proclamo del Nord, verificare in modo indipendente il successo di tali test è impossibile. Se fosse realmente avvenuto, Pyongyang avrebbe compiuto un enorme passo in avanti nel suo programma di armamento nucleare, ma dimostrare l’ottimizzazione finale della tecnologia intercontinentale è praticamente impossibile. Il test, annunciato dal Nord, è soltanto l’ultima provocazione, in ordine di tempo. Le risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite vietano qualsiasi attività balistica da parte della Corea del Nord.

Nonostante le dure sanzioni imposte dall’Onu all’inizio dell’anno, Kim Jong Un continua ad ordinare lanci, test e prove di fuoco in mare. Un atteggiamento aggressivo, quello del giovane dittatore, che potrebbe essere visto in prospettiva di un importante congresso del partito, che si terrà proprio tra poche settimane, a distanza di trent’anni dall’ultimo. Un tentativo, quindi, di consolidare la sua posizione interna, isolata a livello internazionale (parzialmente anche dallo storico alleato cinese che teme però un’escalation umanitaria qualora si destabilizzasse il regime).

Sarebbe quindi una precisa strategia quella di comunicare, quasi settimanalmente, i continui successi inanellati dal programma missilistico. Il nove marzo scorso, ad esempio, i media del Nord comunicarono il successo della miniaturizzazione di una testata nucleare per l'implementazione su missili balistici. Una settimana dopo, il Nord annunciava di aver ultimato lo sviluppo della tecnologia di rientro e poche ore dopo, sempre Pyongyang dichiarava di aver progettato dei nuovi materiali termodinamici refrattari.

Un missile balistico intercontinentale, dopo la fase di propulsione e spinta, raggiunge l’orbita terrestre per rilasciare il veicolo di rientro principale, la punta del missile. Quest’ultima, una volta posizionata tramite navigazione inerziale, rilascia le testate che colpiscono gli obiettivi rientrando dall’atmosfera terrestre. Appare evidente, quindi, quanto sia determinante nella proiezione strategica lo sviluppo di tale tecnologia. Il Nord negli anni ha effettuato numerosi lanci, secondo la versione ufficiale, per la messa in orbita di satelliti. In realtà, la tecnologia dei razzi a lungo raggio e dei missili balistici intercontinentali è fondamentalmente la medesima. Entrambe differiscono solo nel “payload”.

Pochi giorni fa, infine, la Corea del Nord ha comunicato di aver testato con successo un motore a combustibile solido. A differenza di quello liquido, il combustibile solido annulla il rifornimento in loco del vettore (che deve rispettare alcuni passaggi procedurali), rendendone difficile la rilevazione satellitare.

In vista del congresso del partito, quindi, il dittatore potrebbe effettuare un nuovo test nucleare a consacrazione del suo programma di sviluppo dopo quelli effettuati lo scorso gennaio e precedentemente nel 2006, 2009 e 2013 nel tentativo di apparire al suo popolo che muore di fame come un condottiero.

Commenti
Ritratto di bobirons

bobirons

Sab, 09/04/2016 - 16:54

Quando un dente duole per un'infezione il primo tentativo di fare una cura è generalmente inutile, il che porta inevitabilmente all'estrazione. Quel dittatore pazzo, novello fuehrer nei suoi modi, prima o poi porterà grossi guai al resto del mondo. Sarebbe opportuno fare un'azione preventiva distruggendogli le basi e gli impianti e poi, se qualcuno protesta, appropriarsi di alcuni versi della D.C "lasso .. cosa fatta capo ha".

Ritratto di Tora

Tora

Sab, 09/04/2016 - 18:18

Mentre nel cosiddetto "mondo progredito" si cincischia sul sesso degli angeli, in qualche buco del culo del mondo c'è ancora chi è convinto della bontà del comunismo e dei suoi metodi, assassinio sistematico e brutalizzazioni. E in italionia abbiamo ancora il coraggio di affibbiare il nome "fuehrer", scritto male e detto ancora peggio (Führer), ai dittatori sanguinari comunisti, uccisori di decine di milioni di persone attraverso le "purghe" e di altrettanti milioni grazie alle politiche affamatorie. Ridicolo.

Ritratto di RomenoXPunizioneGiustizia

RomenoXPunizion...

Sab, 09/04/2016 - 19:27

Non procuparvi fratelli italiani, ormai abbiamo il Scudo , niente paura , solo un ataco massicio dei russi puo sconfingerlo.

Ritratto di bobirons

bobirons

Sab, 09/04/2016 - 20:12

Tora, studi il tedesco e poi ripassi. In quella lingua quando si deve usare la u con la dieresi (umlaut) si può scrivere come ha fatto lei oppure sostituire la dieresi con l'aggiunta della e dopo la u. Versthen Sie o se preferisce in tedesco colloquiale kapieren Sie ? p.s. sulla mia tastiera NON ESISTE la U con la dieresi per cui, se voglio usare correttamente la lingua tedesca, DEVO supplire con la ue. Ich verbleibe m.f.G. ihre Bobirons

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Sab, 09/04/2016 - 21:30

Tora! Gnurant .Fuehrer o Führer entrambe sono corrette. la U con la dieresi oppure senza dieresi UE.

Ritratto di bobirons

bobirons

Dom, 10/04/2016 - 02:14

Chiedo scusa, rileggendo il mio commento delle 20,12 noto un errore di ortografia. La dove scrissi versthen avrei dovuto scrivere verstehen. Se poi si volesse polemizzare sulla minuscola di fuehrer, quella è intenzionale anche se ortograficamente scorretta. Denota il mio disprezzo verso il boemo pazzo.

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 10/04/2016 - 09:01

Resta un pagliaccio, un clown, sempre pericoloso.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 10/04/2016 - 19:44

can che abbaia non morde

Ritratto di gabriele74-cina

gabriele74-cina

Lun, 11/04/2016 - 08:16

Ma di cosa vi preoccupate? questo sa bene che con qualche testata verrebbe disintegrato in pochi secondi ma almeno ha nelle mani qualche giocattolo utile ad allontanare l'abbronzato da strane idee di primavere. Obama invece le testate le ha e francamente vedendo quello che ha combinato negli ultimi anni mi sembra che sia più pericoloso del piccolo dittatore.