Corea,l'albergo gli rifiuta la stanza e lui lo incendia: cinque morti

Un uomo è stato cacciato da un albergo perché ubriaco e in preda all'ira ha versato della benzina al pian terreno e ha bruciato tutto uccidendo cinque persone

Ubriaco, ha dato fuoco all'albergo che gli aveva rifiutato una stanza e ha scatenato un incendio in cui sono morte cinque persone.

E' una vera e propria tragedia quella andata in scena a Seoul, capitale della Corea del Sud: proprio nella principale città sudcoreana sabato scorso un fattorino di 53 anni ha chiesto una camera in un motel ma si è visto rifiutare la propria richiesta quando il personale della struttura si è accorto dell'evidente stato di ebbrezza in cui l'uomo versava.

Tuttavia il diniego ha scatenato nel fattorino 53enne una reazione imprevista e dalle conseguenze drammatica. In preda all'ira, l'uomo comprato 10 litri di benzina in una vicina stazione di servizio e quindi ha appiccato le fiamme al motel riversando il carburante sul pavimento del piano terreno.

Il rogo che ne è scaturito è costato la vita a cinque persone presenti all'interno dell'edificio e ne costringe in ospedale altre quattro.