La Corte del Brasile impone a Battisti il braccialetto elettronico

Orlando si muove per farlo estradare. Intanto Battisti è libero in Brasile. Ma, dopo l'ultimo arresto, i giudici gli mettono il braccialetto elettronico

La partita per l'estradizione è ancora lunga da giocare. Intanto Cesare Battisti, condannato in Italia all'ergastolo per quattro omicidi commessi durante gli Anni di Piombo, se ne va ancora a zonzo per il Brasile. Per il momento è libero. La giustizia federale brasiliana gli ha, però, imposto l'applicazione del braccialetto elettronico. La decisione rientra nel procedimento che vede l’ex membro dei Proletari Armati per il comunismo (Pac) accusato di evasione fiscale.

A Roma, negli ultimi giorni, il ministero della Giustizia ha fatto un altro passo per ottenere l'estradizione del terrorista rosso. Dopo l'ultima decisione del Supremo tribunale federale, che ha qualificato i ricorsi dei difensori di Battisti come reclamo costituzionale, Andrea Orlando ha infatti incarico l'avvocato brasiliano Bulhoes di "difendere gli interessi della Repubblica Italiana sul procedimento di estradizione di fronte al Supremo Tribunale federale e in ogni eventuale fase successiva". Questa partita si gioca di pari passo con il processo che lo vede accusato di "esportazione illegale di denaro all'estero". Il 5 ottobre era stato fermato ai confini con la Bolivia in possesso di ben 10mila reais, ben sopra il limite che la legge consente di esportare senza che venga dichiarato. Secondo i giudici di San Paolo, però, il tentativo di evasione fiscale non è un crimine violento. "Battisti avrebbe potuto uscire dal Paese - hanno spiegato - se avesse dichiarato al Fisco di esser in possesso di denaro".

Pochi giorni dopo l'arresto, Battisti è stato rilasciato sulla base dell'habeas corpus. Ad oggi, però, il processo è dal momento che il 24 ottobre scorso la Corte suprema brasiliana, che avrebbe dovuto pronunciarsi sulla richiesta dei legali dell'ex terrorista per scongiurare l'estradizione in Italia, ha rinviato la decisione per "un difetto di procedura". In quell'occasione, poi, gli stessi giudici hanno imposto al terrorista rosso di "presentarsi regolarmente davanti alla giustizia", di "non lasciare la città di residenza" e di indossare "il braccialetto elettronico come misura precauzionale". Non risultando disponibili dispositivi di monitoraggio fino a oggi, soltanto ora Battisti è stato convocato per l'applicazione del braccialetto.

Commenti
Ritratto di Elvissso

Elvissso

Mar, 05/12/2017 - 09:50

A questo terrorista protetto dalla sinistra non serve il braccialetto (a cui sicuramente hanno dato anche la chiave,eventualmente vuole dileguarsi),BUFFONI occorre una catena da nave con palla da 150 kg compresa e saldata a terra.

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Mar, 05/12/2017 - 09:57

Braccialetto elettronico... capirai che "pena" per un terrorista, che ha ammazzato diverse persone! Si capisce come l'Italia sia un paese, che anche sul piano diplomatico non conta un cavolo. Fosse stato un terrorista della raf tedesca, i brasiliani lo avrebbero estradato da anni...

Ritratto di BIASINI

BIASINI

Mar, 05/12/2017 - 10:28

Al pluriomicida il braccialetto elettronico. Che schifo.

Agus

Mar, 05/12/2017 - 10:31

X BenFrank Se invece fosse stato israeliano sarebbero andati a prenderlo in Brasile gia`da anni e il pluriassassino marcirebbe ora in galera, l`unico posto giusto per gli assassini. Credo invece che sara`una cosa lunga, anche in Brasile hanno le loro zecche rosse al governo

moshe

Mar, 05/12/2017 - 11:24

... un idiota disse: e' solo questione di giorni, presto sarà in Italia ... e qualcuno prosegue con le idiozie ...

restinga84

Mar, 05/12/2017 - 12:18

Tra tutti i commenti,io,mi chiedo:questo signore di quale rendita vive? Sono anni che vive all`estero e si sposta da un continente ad un`altro come un ricco individuo.Come e`possibile?Viene sovvenzionato da chi?Tutto cio`e`incredibile.

Ritratto di navigatore

navigatore

Mar, 05/12/2017 - 12:54

vivo in Brasile e da come stanno le cose il BATTISTI gode fama e liberta´grazie ai comnpagni ROSSI del PT e del PC do B, soccorso rosso arriva anche qui,basta vedre chi era LULA e DILMA per capire con chi abbiamo a che fare, ma fose qualcosa sta cambiando

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 05/12/2017 - 13:41

---potete pure pubblicarle le voci dissonanti dal coro----fanno bene ad una visione completa delle cose---augh--tutto ciò mentre il giusva fioravanti e consorte sono liberi come l'aria sul suolo italico---non è stata sufficiente una condanna ad 8 ergastoli 134 anni ed 8 mesi di reclusione con sentenza di cassazione -ed avere sulla coscienza la bellezza di 93 morti(al confronto battisti è un angioletto) per tenerlo in carcere a vita---questo è un paese stranissimo---

steacanessa

Mar, 05/12/2017 - 13:46

Ma che vadano a ballare il samba tutto l’anno!

il corsaro nero

Mar, 05/12/2017 - 14:23

@Agus: sempre ammesso che gli avessero fatto raggiungere le galere israeliane, perchè il viaggio in aereo dal Brasile a Gerusalemme e lungo, ma molto lungo!

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Mar, 05/12/2017 - 16:31

cesarino, torna a casa.

Ritratto di tomari

tomari

Mar, 05/12/2017 - 17:24

@elkid: Hai nuovamente toppato, per Fioravanti e consorte non c'è certezza ASSOLUTA che abbiano provocato la strage di Bologna! Per il tuo beniamino invece si!

Ritratto di venividi

venividi

Mar, 05/12/2017 - 17:31

Mi sto chiedendo se ci conviene che l'amico Cesarino torni a casa. Qui potrebbe godere ancora di più del soccorso rosso. Perché non accordarsi che trascorra gli ergatoli nelle priogioni brasiliane che non sono certo il Grand Hotel?

umbertoleoni

Mar, 05/12/2017 - 18:21

EL KID, come poteva mancare la tua scempiaggine quotidiana ! Noto che sei stato assente per un po: il collettivo ti ha mandato ad accattare un po di ROBBA in giro ? Pero' chissa' cosa accadra' quando si accorgeranno che buona parte del trasporto, TELO SEI FUMATO NEL VIAGGIO DI RITORNO ?

umbertoleoni

Mar, 05/12/2017 - 18:30

comunque ancora una volta dopo le solite clamorose sparate dell'informazione circa l'imminente estradizione del tagliagole rosso, stiamo prendendo atto che il predetto galantuomo, non verra' MAI rispedito in Italia ne dal Brasile ne da nessun altro stato dove si rintanera'! Ormai e'chiaro che il bastardo gode di una specie di immunita' accordatagli da tempo dai paesi nei quali si e' rifugiato: e i nostri governi che fanno ? Una ceppa ... come sempre !

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Mar, 05/12/2017 - 19:17

è scappato da svariati carceri...figuriamoci se prende paura di un braccialetto!! se è come in italia,quando tolgono la corrente non funziona!!

Ritratto di bassfox

bassfox

Mer, 06/12/2017 - 14:17

ma non lo stavate aspettando in Italia? eravate così certi....

Ritratto di bassfox

bassfox

Mer, 06/12/2017 - 17:09

@restinga84: è semplice: è uno scrittore!