Così Pistorius ammazza il tempo: una partita a calcetto in prigione

Nei giorni scorsi i timori di essere avvelenato. Ora un video che contraddice le voci secondo cui l'ex atleta soffrirebbe di una forte forma di depressione

Per ammazzare il tempo in carcere, Oscar Pistorius gioca a calcio. E lo fa con un altro assassino: Krejcir Radovan, un uomo di origine ceca condannato per omicidio. Ora le immagini girate all’interno del carcere Kgosi Mampuru II di Pretoria stanno facendo il giro del web.

L'ex atleta paraolimpico, che nel video indossa una camicia bianca con pantaloncini grigi, è in carcere per aver sparato e ammazzato la fidanzata Reeva Steenkamp nel 2013. Il video è stato pubblicato pochi giorni dopo che lo stesso Pistorius aveva esternato il proprio timore di essere avvelenato. Nelle ultime settimane avrebbe, infatti, ricevuto minacce di morte da altri carcerati. Tanto che adesso avrebbe deciso di nutrirsi solo di cibo in scatola che lui stesso compra allo spaccio della prigione. Da quando è stato rinchiuso nella prigione di Kgosi Mampuru II Pistorius sarebbe dimagrito così tanto che le protesi sono diventate troppo grandi.

L'ex atleta soffrirebbe di una forte forma di depressione, nonostante abbia a disposizione una cella tutta per sé nell'ospedale del carcere. Non solo. Tra i vantaggi ricevuti da Pistorius c’è anche la possibilità di entrare in contatto fisicamente con i visitatori.

La condanna a cinque anni per omicidio colposo potrebbe essere rivista dalla Corte Suprema dopo la richiesta della procura.