Crollo della scuola in Messico: bambina trovata viva dai soccorritori

I soccorritori in Messico sono riusciti a comunicare con la bambina individuata viva sotto le macerie della scuola Enrique Rebsamen, caduta a Città del Messico a seguito del terremoto di martedì

Continuano le ricerche in Messico sul luogo del crollo della scuola Enrique Rebsamen, nel sud della capitale. Una bambina di 12 anni, Frida Sofia, sarebbe ancora viva sotto le macerie. I soccorritori sono riusciti a comunicare con lei, riferiscono inoltre di averle visto muovere la mano e di averle passato una pompa per consentirle di bere dell'acqua. La famiglia è sul posto e sta seguendo da vicino le operazioni di salvataggio. Altri bambini si trovano di fianco a Frida, forse due, e potrebbero essere ancora vivi. Si tratta però di una corsa contro il tempo, secondo quantto riferito dalle autorità messicane. L'emittente Televisiva messicana sta seguendo in diretta la vicenda.

Dalla scuola sono già stati recuperati i corpi senza vita di 21 bambini e quattro adulti. I soccorritori riferiscono inoltre che un insegnante e due studenti hanno mandato messaggi da sotto le macerie. Il sindaco della capitale, Miguel Angel Mancera, ha riferito che in città sono crollati 52 edifici.

Commenti

Malacappa

Gio, 21/09/2017 - 13:47

Forza ragazzi tirate fuori questa bambina,questi sono i miracoli che si danno grazie a questi eroi