Dallas, sparatoria all'aeroporto. Fermato un sospetto

Una sparatoria è esplosa all'aeroporto di Dallas, dove la polizia ha aperto il fuoco contro un uomo armato di grosse pietre tra il panico dei passeggeri

L'aeroporto di Dallas è stato messo in "lockdown", il termine che in gergo tecnico indica il blocco totale dello scalo. È successo dopo che una sparatoria si è consumata nell'area di riconsegna bagaglia, a quanto scrive il Dallas Morning News.

Un video pubblicato su Instagram mostra un poliziotto con una pistola in mano, poi i colpi di arma da fuoco e il panico dei passeggeri che erano presenti. Lo scalo è stato completamente evacuato poco prima delle ore 13 locali.

La polizia, secondo una prima ricostruzione, avrebbe aperto il fuoco perché un uomo si rifiutava di posare alcune grosse pietre che aveva in mano e che aveva già lanciato, forse per una lite con la compagna. Secondo l'emittente Fox 4 è stato fermato e portato in ospedale per degli accertamenti.

Al momento, informano le autorità aeroportuali del Love Field di Dallas, la situazione è sotto controllo e le attività, precedentemente interrotte a causa di quanto avvenuto, sono ripartite regolarmente.