Datagate, la Merkel espelle capo della Cia a Berlino

La cancelliera tedesca: "Con gli Usa vedo una differenza di principi molto grande rispetto ai compiti dei servizi segreti dopo la guerra fredda"

Obama durante la sua visita a Berlino nel giugno 2013

Tensione di nuovo alta tra Berlino e Washington. Il motivo è sempre lo stesso: lo spionaggio. Stiamo parlando, ovviamente, degli strascichi polemici del Datagate. Il governo tedesco espellerà un rappresentante dei servizi segreti americani operativo a Berlino. L'ha annunciato Clemens Binninger, il presidente della Commissione del Bundestag addetta al controllo dei servizi segreti. "Il governo tedesco - ha scritto Steffen Seibert, portavoce del governo - prende molto sul serio" le recenti notizie sullo spionaggio Usa in Germania. Per Berlino "resta indispensabile la cooperazione stretta e basata sulla fiducia con i partner occidentali, in particolare con gli Usa, nell’interesse della sicurezza dei cittadini e delle forze di sicurezza impegnate all’estero", si legge nel comunicato. "Ma per questo sono necessarie la fiducia reciproca e la schiettezza. Il governo federale (tedesco) continua a essere disponibile e si aspetta lo stesso anche dai partner più stretti".

La polemica tocca i massimili livelli politici. La cancelliera tedesca Angela Merkel, rispondendo a una domanda sul recente scandalo, ha osservato: con gli Stati Uniti "vedo una differenza di principi molto grande rispetto ai compiti dei servizi segreti dopo la guerra fredda".

Si può colmare questa distanza? E in che modo? Sono questi gli interrogativi all'ordine del giorno nei rapporti tra l'Europa e gli Stati Uniti. Fermo restando che l'Europa non ha una politica estera comune e che i singoli stati, dunque, possono decidere liberamente se fare la voce grossa o meno con Washington.

La Merkel ha aggiunto che "ci sono problemi enormi, non solo le sfide in Siria e con l’Isis, nella difesa dal terrorismo, che per me sono prioritari rispetto alla questione di spiarsi tra alleati". Ed ha sottolineato che nel periodo della divisione in blocchi contrapposti "in generale non ci si fidava degli altri Paesi. Mentre oggi, nel XXI secolo ci dobbiamo chiedere quali siano i compiti dei servizi". Per la cancelliera "ora abbiamo nuove minacce, asimmetriche e credo che in questi tempi, molto più imprevedibili, sia decisivo che si possa costruire fiducia tra gli alleati", ha concluso la cancelliera. "Più fiducia può significare più sicurezza, secondo la mia più profonda convinzione. Per questo si deve fare di tutto, affinché coloro che condividono gli stessi valori cooperino in piena fiducia". Una fiducia, quella evocata dalla Merkel, che difficilmente può esserci se si fa finta di nulla rispetto a quanto accaduto sino ad ora.

Rispondendo a una domanda su possibili espulsioni di diplomatici statunitensi dal suolo tedesco, la cancelliera ha risposto in questo modo: "Vedremo cosa potrà essere fatto quando sarà chiaro" il quadro delle recenti rivelazioni sullo spionaggio Usa in Germania, anche rispetto alle indagini della procura federale. "Ora - ha aggiunto - non voglio fare ipotesi". Ovviamente quella che è attesa è una risposta politica oltre che diplomatica.

Commenti

zuma56

Gio, 10/07/2014 - 16:10

Espelliamo i germanici dal consesso civile !

Ritratto di scappato

scappato

Gio, 10/07/2014 - 16:10

STASI vs. CIA: 1-0 (per ora).

Duka

Gio, 10/07/2014 - 16:32

Non sarà che dopo aver messo a cuccia l'Europa ora si occupa degli USA?

Ritratto di stenos

stenos

Gio, 10/07/2014 - 17:36

Almeno questa ha le palle. Non come i nostri molluschi.

fra217

Gio, 10/07/2014 - 19:33

Le vite degli altri:titolo di film che in questo caso è pura realtà,ma al contrario,nel film i servizi segreti tedeschi spiavano i loro conpatrioti,nella realtà sono gli americani a farsi gli affari tedeschi e a ficcare il naso in ciò che non interesserebbe,un pò di affari loro non guasterebbe.

Aristofane etneo

Gio, 10/07/2014 - 19:54

La sig.ra Merkel, al di là che abbia ragione o torto è, più della Regina Elisabetta II, una fortuna per la Germania e forse per l'Europa continentale tutta. Se penso poi che costa ai Tedeschi la metà del Presidente dell'Assemblea Regionale Siciliana, meno del Presidente della Provincia Autonoma di Bolzano, un terzo della buonuscita di Eva Klotz (quella che vomita nella mangiatoia italiana da cui si abboffa) ... quanto mi girano i cabbasisi!

untergas

Gio, 10/07/2014 - 20:43

Molto bene. E' ora suonata che qualcuno metta in riga gli yankees, sempre pronti a farsi gli affari degli altri(alleati per di più) e a rompere le balle a mezzo mondo!

Ritratto di Dobermann

Dobermann

Gio, 10/07/2014 - 21:00

E' un atto che la dice lunga sugli equilibri attuali. Partiamo col dire che i servizi tedeschi, tralasciando il periodo delle due germanie, sono stati sempre il braccio operativo in Europa degli USA. Non facciamo i soliti pirla: la Merkel, che molti vogliono con un passato nei servizi, quindi molto addentra a un certo mondo, non è una rincoglionita, una ebete come Matteo Renzi: se ha agito in questo modo sa quello che fa e quello che vuole, soprattutto deve rendere conto a mondi, tedeschi, che non sono più disponibili a sottostare alla retorica democraticista filo-occidentalista e atlantica. Quando il gatto manca, o meglio, quando il gatto è vecchio e con una zampa nella fossa, i topi non solo cominciano a ballare, ma c'è qualche topo che mira a diventare una 'zoccola' di proporzioni enormi, un ratto di dimensioni gigantesse. La Merkel ha trovato la giustificazione più ovvia e a portata di vassoio per svincolarsi dagli USA e dall'abbronzato. Ma non è solo la Germania ad essersi accorta che gli equilibri del passato non hanno più senso e stanno lasciando cenere: tutta l'Europa se n'è accorta. Il problema è che la Merkel mira a essere la guida e la padrona in assoluto.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Ven, 11/07/2014 - 07:54

Ma, Cosa si aspettava la Merkel, dopo quello che lei ha fatto contro Berlusconi? un grazie Dagli americani!,Timoty Geithner ha scritto nel suo libro che nel 2011 la Merkel é Funzionari di alto rango Europei Hanno chiesto ad Obama di opponersi alla richiesta Italiana di non chiedere prestiti al Fondo Monetario Internazionale,perche questi prestiti avrebbero reso l,Italia Schiava del FMI; é la Merkel che voleva l,Italia Schiava del FMI é uscita con il viso pieno di lacrime delusa dalla negazione di Obama di sporcarsi le mani del sangue del nostro Paese, ma poi noi tutti sapiamo come é finita, Napolitano e la Merkel Hanno complottato contro Berlusconi é insieme ai Giudici e Magistrati sono riusciti a far dimettere Berlusconi dalla carica di Premier, é questo ha allarmato gli Americani che si sono trovati all,improviso con una Germania che vuole l,Egemonia in Europa a tutti i costi, é per sapere Cosa vuole fare la Merkel in Europa, non gli e rimasto altro che spionare intercettando il suo Telefonino, ed é inutile da parte della Merkel fare l,Innocente, perche lei che ha spiato Berlusconi tramite i Giudici Italiani e Napolitano Giorno e Notte, adesso non puo cadere dalle nuvole dicendo che spiare gli Alleati non é una Cosa buona!!!.

pinux3

Ven, 11/07/2014 - 09:32

@stenos...Per una volta mi sentirei di essere d'accordo con te...

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 11/07/2014 - 13:47

esposito anche te come questi imbecilli ti metti a leccare il culo agli yankees? semmai difendi chi ti fa lavorare ovvero la Germania non quegli stronzi che vi hanno sottomesso con la scusa di essere i vostri liberatori sono sempre stati i vostri nemici non liberatori , vi liberavano gettando migliaia di tonnellate di bombe sulle vostre città case e ammazzando donne bambini sotto i bombardamenti altro che liberatori.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Ven, 11/07/2014 - 17:46

COSA CENTRA SE HA SPIATO BERLUSCONI , SE IO SPIO TE PER VENDETTA TE SPII GLI ALTRI? TIPICO COMPORTAMENTO NAPOLETANO.

Ritratto di filatelico

filatelico

Sab, 12/07/2014 - 11:39

La Merkel è affetta, come tutti i tedeschi e gli stranieri che risiedono in Grosse Deutschland , da DELIRIO DI ONNIPOTENZA! Li consiglio di andare a vedere il quadro Guernica di Pablo Picasso per capire di quanto DEVONO VERGOGNARSI !!!