"Uno dei killer del London Bridge voleva convertire i nostri figli"

I vicini di casa di Abu Mohammed: "Voleva far diventare buoni musulmani i nostri figli, fermandoli nel parco a parlare di religione offrendo loro cioccolatini"

I tre attacchi terroristici commessi da militanti islamici negli ultimi tre mesi nel Regno Unito hanno avuto "un baricentro principalmente interno" al Paese. Lo ha dichiarato la commissaria della polizia di Londra, Cressida Dick, parlando a Bbc Radio in relazione alle indagini sull'attacco della notte tra sabato e domenica nella capitale britannica. Ha sottolineato che sia nei cinque attacchi sventati, sia nei tre commessi, ci sono "senza dubbio dimensioni internazionali" e su questo vengono condotte indagini, ma "la maggioranza della minaccia che affrontiamo al momento non sembra essere diretta da oltremare".

Intanto, iniziano a emergere i primi dettagli su uno dei tre terroristi del London Bridge. Erica Gasparri, italiana, e Jibril Palomba, di origini italiane, sono i vicini di Abu Mohammed che viveva nell'appartamento di Kings road a Barking, periferia est di Londra. Intervistati da Repubblica, i due hanno dichiarato che Abu "voleva far diventare buoni musulmani i nostri figli, fermandoli nel parco a parlare di religione offrendo loro cioccolatini". E ancora: "Era stato cacciato dalla moschea dall'imam per la sua ideologia". I due avevano allertato la polizia quasi due anni fa ma Abu Mohammed non è stato mai interrogato.

Commenti

Boxster65

Lun, 05/06/2017 - 10:59

Questi soggetti non vanno interrogati.... ovvero vanno interrogati (prelevandoli segretamente) e fatti sparire. Problema risolto alla radice. Tra un po' di tempo si parlerà (se qualcuno li reclamerà) di qualche decina/centinaia di desaparecidos.... ma sarebbe per una buona causa. Qui si tratta di una guerra tra noi e loro, e tutti i metodi sono leciti.

Jon

Lun, 05/06/2017 - 11:53

C'e' chi pensa si possano integrare...!!

Ritratto di Flex

Flex

Lun, 05/06/2017 - 12:18

Il problema non sono loro, siamo NOI. Loro hanno sempre sostenuto chiaramente i loro obiettivi, noi ci siamo illusi di poterli integrare e ora ne paghiamo le conseguenze. A personaggi simili una "cura di calciao(i), prima e dopo i pasti, fino a maturazione e poi un bel rimpatrio senza nessuna possibilità di rientrare in nesssuno Stato Occidentale.

Ritratto di Zvallid

Zvallid

Lun, 05/06/2017 - 12:25

Non fu mai interrogato perchè di questi personaggi ce ne sono decine di migliaia e non puoi interrogarli tutti

Marcello.508

Lun, 05/06/2017 - 13:07

Quando il pesce puzza, puzza sempre dalla testa.

routier

Mar, 06/06/2017 - 07:12

Se la polizia, una volta allertata, ha lasciato correre, allora bisogna sanzionare severamente codesti funzionari di polizia. Altrimenti che ci stanno a fare?