Deputato svizzero: "Compriamo un'isola greca per avere uno sbocco al mare"

La proposta che fa discutere: "Potrebbe essere utilizzata come centro sportivo d'élite e luogo di villeggiatura sicuro per i nostri cittadini"

Una proposta a dir poco singolare: comprare un'isola greca per poter dare un accesso al mare alla Svizzera. L'idea è venuta a Pierre Rusconi, deputato federale dell'Unione democratica di centro, il partito di destra che è anche la principale forza politica della Confederazione. Il politico ha poi spiegato: "Oltre che uno sbocco al mare l'isola potrebbe venire utilizzata come centro sportivo d'élite, per i nostri atleti ma, pure, quale luogo di villeggiatura sicuro, per i nostri cittadini". Per il momento, però, non è stata individuata l'eventuale isola greca da poter acquistare e, soprattutto, non si è neanche ipotizzato il costo di una simile operazione. Ed è curioso pensare che proprio in Grecia potrebbe sorgere il 27 esimo Cantone svizzero.

La proposta sui generis di Rusconi ha attirato l'attenzione di tutto il paese dopo essere apparsa sul Blick di Zurigo, il principale tabloid della Svizzera. E anche il collega di partito Lukas Reimann ha commentato che l'isola "andrebbe bene per trasferirci i nostri rifugiati". Toni duri, invece, sono arrivati dalla deputata socialista, Jacqueline Badran, che si è chiesta se Rusconi non abbia preso "un colpo di calore".

Commenti

macchiapam

Dom, 19/07/2015 - 20:33

Un'isola sola? Due o tre, almeno; e gli isolani sarebbero contentissimi!

alox

Dom, 19/07/2015 - 22:25

Meglio comprarla che invaderla....ma in Russia, il paradiso terrestre, non succede piu' niente?

alox

Dom, 19/07/2015 - 22:29

Meglio comprare che invadere ed appropriarsi con l'esercito! Ma della Russia, il paradiso terrestre, non date piu' notizie?