Il deputato turco: "Non si impara la matematica senza conoscere la jihad"

Il deputato turco Ahmet Hamdi Çamlı fa discutere sostenendo l'inutilità dell'insegnamento delle materie tradizionali senza un'opportuna conoscenza della "guerra santa" islamica

Imparare la matematica? È impossibile senza un adeguato studio della jihad. A sostenere questa curiosa teoria è un deputato turco dell'Akp - il partito di Recep Tayipp Erdogan, ndr - Ahmet Hamdi Çamlı.

In un clima reso rovente dal dibattito sull'introduzione il concetto di jihad nei programmi ministeriali della scuola pubblica, la proposta di Çamlı, che considera la jihad parte integrante dei tradizionali "cinque pilastri" dell'islam, fa discutere. "Il nostro ministro dell'Educazione ha fatto una buona scelta", ha dichiarato il deputato del partito di governo commentando la mossa del governo.

"Quasi nessuno dei sultani ottomani ha fatto il pellegrinaggio alla Mecca, perché non volevano smettere di combattere la jihad - ha spiegato il deputato Çamlı, che in passato ha anche lavorato come autista personale di Erdogan - Non serve insegnare la matematica a un bambino che non conosce il concetto di jihad".

Recentemente la scuola turca è stata investita da un'altra polemica di peso relativamente alla decisione di abolire l'insegnamento delle teorie evoluzioniste di Charles Darwin nelle scuole superiori a partire dal 2019. La teoria darwiniana, a parere del Consiglio Nazionale per l'Istruzione, sarebbe "controversa, discutibile e troppo complicata da comprendere per gli studenti".

Commenti
Ritratto di gabriele74-cina

gabriele74-cina

Mar, 25/07/2017 - 01:34

ex autista? hahaha che barzeletta! questo si riempie il parlamento di amici

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Mar, 25/07/2017 - 05:27

Ormai é certo, questi hanno il cervello a mezzaluna.lol lol lol lol

nopolcorrect

Mar, 25/07/2017 - 05:59

Parola di analfabeta.

rodolfoc

Mar, 25/07/2017 - 07:36

Subito la Turchia nell'unione Europea!

Antenna54

Mar, 25/07/2017 - 08:10

Questo è folle, come il suo presidente.

pardinant

Mar, 25/07/2017 - 08:18

Mi dispiace per il Popolo turco. Sembrava avviato verso un periodo di benessere e democrazia ma Purtroppo al suo interno evidentemente c'è una numerosa componente di ferventi credenti immaturi che, come noi nel medioevo credono o vengono indotti a credere da capi religiosi smaniosi di potere che Dio abbia tempo di occuparsi di loro e ora si sono trovati con un bel tiranno che grazia alla crudeltà, per il resto della sua vita, gli donerà un più o spero meno, lungo periodo di regresso economico, limitazione di libertà e di benessere e ritorno ad un greve passato.

gneo58

Mar, 25/07/2017 - 09:27

qui in Liguria, lungo le coste abbiamo ancora le "torri saracene" nate per l'avvistamento della flotta di invasione turca nei secoli passati - sara' il caso di ripristinarle........

tosco1

Mar, 25/07/2017 - 11:42

Gli arabi sono campioni di matematica. Ricordiamoci che, poiche' gli mancava un numero che esprimesse meglio il loro approccio alla vita degli altri ed alla democrazia,secoli fa' si inventarono il numero zero. Devo comunque riconoscere che, in effetti, lo zero e' la base della matematica.