Ditta Usa dà a una birra il nome di un dio indù. Ira di New Delhi

L'azienda della Virginia, in seguito a "pressioni" esercitate dal dipartimento di Stato Usa, ha infine acconsentito a "sospendere" la vendita della bevanda oggetto di polemiche

Tra Stati Uniti e India si è acceso in questi giorni uno scontro diplomatico a causa della messa in commercio in America di una "birra" giudicata dalle autorità di Nuova Delhi "irrispettosa verso le divinità indù".

Un'azienda della Virginia specializzata nella produzione di bevande alcoliche, la Olde Salem Brewing Company, ha di recente lanciato sul mercato una nuova varietà di "stout". Tale gruppo ha infatti pubblicizzato la realizzazione di una birra scura derivata da una miscela di "malto e lattosio". La neonata bevanda, dal sapore simile a quello del "cioccolato al latte", è stata quindi denominata Hanuman.

La pubblicità dell'ultima birra ideata dall'azienda della Virginia ha però immediatamente provocato l'"indignazione" della comunità induista mondiale. Ad esempio, Rajan Zed, presidente della Universal Society of Hinduism, ha etichettato come "blasfema" l'iniziativa della ditta Usa, in quanto diretta a "ridicolizzare" una "figura centrale" della religione nata nel subcontinente.

Hanuman (spirito dall'aspetto di scimmia) riveste infatti grande importanza nel poema epico indù Rāmāyaṇa ed è considerato dai fedeli quale simbolo di "devozione, giustizia e onestà". Zed ha quindi evidenziato il fatto che utilizzare il nome di tale spirito per "rendere accattivante una birra" rappresenterebbe una trovata "estremamente offensiva" nei confronti dei seguaci della religione in questione.

La natura "squallida" della pubblicità escogitata dalla ditta statunitense è stata rimarcata anche dalle autorità di Nuova Delhi. L'esecutivo Modi, per bocca del ministro degli Esteri Sushma Swaraj, ha esortato la Olde Salem Brewing Company a "ritirare dal mercato" la controversa birra Hanuman e ad astenersi da qualsiasi iniziativa mirante a "deridere le figure sacre di una religione millenaria".

L'azienda della Virginia, in seguito a "pressioni" esercitate dal dipartimento di Stato Usa, ha infine acconsentito a "sospendere" la vendita della bevanda oggetto di polemiche. Contemporaneamente al ritiro della bibita dal mercato, i vertici del gruppo hanno diffuso un comunicato diretto a "chiedere perdono" alla comunità induista. In tale nota, la Olde Salem Brewing Company chiarisce di non avere mai avuto, denominando Hanuman la stout, l'intento di "offendere la sensibilità" degli aderenti al culto originario del subcontinente.

A detta dei responsabili della ditta statunitense, il nome assegnato alla birra non avrebbe "alcun collegamento" con la figura sacra, bensì sarebbe stato ispirato da una "canzone del duo messicano Rodrigo y Gabriela". Il brano citato, espressione del genere musicale "nuevo flamenco", si intitola infatti proprio Hanuman .

Commenti

cgf

Ven, 01/03/2019 - 12:43

intanto, qualsiasi nome avrà prossimamente (forse monkey?), hanno già fatto tanta pubblicità

Ritratto di Candidoecurioso

Candidoecurioso

Ven, 01/03/2019 - 18:34

Gli islamici stanno facendo scuola...