Dolci e giocattoli: così l'Isis ha festeggiato gli attentati di Bruxelles

"Festeggiamo con gioia l’attacco portato dai nostri martiri contro i crociati a Bruxelles”

Caramelle, gelati e pizze: mentre il mondo piangeva le vittime di Bruxelles, lo Stato islamico in Siria festeggiava la morte dei crociati per l’attentato riuscito nella terra degli infedeli, distribuendo dolci per gli adulti e giocattoli per i bambini. La rete internet del mondo jihadista ha rimbalzato le foto provenienti dalla Siria orientale, nella provincia di Deir Ezzor.

“Festeggiamo con gioia l’attacco portato dai nostri martiri contro i crociati a Bruxelles”. Questa la brevissima dichiarazione dello Stato Islamico nel pubblicare le foto (guarda) che immortalano anche uno scorcio di vita sotto la nera bandiera dell’Isis. E’ ovviamente un messaggio di propaganda, nel tentativo di continuare a fare proseliti rassicurando sulla stabilità di Califfato che, nonostante le sconfitte, mantiene le sue roccaforti in Siria ed Iraq e si espande in Libia.

Le vittime confermate dagli attacchi di Bruxelles sono salite a 34.

Commenti

franco-a-trier-D

Mer, 23/03/2016 - 10:12

ma questi assassini in quale stato sono? se si sa dove mandare truppe a sterminarli.Compreso in governo che li aiuta.I legionari cosa stanno a fare?

marygio

Mer, 23/03/2016 - 10:44

pizza gelati ahhhhhhh....pezzenti