Domani con il Giornale i grandi reportage nel nuovo Controstorie

L'inserto sarà una finestra privilegiata sul mondo. Da Haiti alla Norvegia, una nuova proposta per la famiglia del Giornale

Ritornano i grandi reportage. No, non è un salto nel passato, ma un salto di qualità di cui il Giornale vuole rendere partecipi i propri lettori. Desideriamo condurvi per mano e farvi tuffare in tutti gli angoli del mondo, attraverso i racconti dei reporter.

Troppo spesso ciò che accade sul pianeta è viziato da interpretazioni di parte o addirittura ignorato. Con Controstorie, invece, potrete leggere, approfondire e comprendere meglio le innumerevoli realtà al di fuori dei nostri confini. Sono già moltissimi i lettori che seguono e sostengono le nostre iniziative, come Gli occhi della guerra, dedicato ai conflitti dimenticati, alle persecuzioni dei cristiani e alla minaccia globale del terrorismo. Ora Gli occhi della guerra ha deciso di allargare gli orizzonti e, assieme al Giornale cartaceo, ha messo in campo l’inserto Controstorie. Così anche il lettore più esigente potrà avere una finestra privilegiata sul mondo, che spazierà dalla politica all’economia fino al costume internazionale: fatti, personaggi e storie straordinarie che finora hanno trovato poco spazio nei notiziari quotidiani.

Siamo perciò orgogliosi di celebrare assieme a voi, cari lettori, l’uscita del primo numero, consapevoli che saprete apprezzare lo sforzo e la qualità del prodotto che vi offriamo. Ora, potrete immergervi nella guerra in Libia e, come se foste in prima linea, affrontare le battaglie quotidiane a fianco delle milizie che si contendono il potere. Oppure scoprire perché i norvegesi sono il popolo più ricco del mondo e che ruolo ha l’Italia nel paese dei vichinghi. E, ancora, leggere le storie dell’isola della speranza, Haiti, dove il sogno di rinascimento emerge dalle baraccopoli. Insomma, grazie allo straordinario rapporto che lega il Giornale ai suoi lettori, vogliamo condividere con voi questa nuova esperienza, sempre aperti ai vostri suggerimenti e felici il vostro continuo e prezioso sostegno. Il neonato Controstorie entra a far parte della famiglia, la famiglia dei lettori del Giornale.