Ora Donald Jr difende il padre. Trump: "È caccia alle streghe"

In un'intervista con Fox News il figlio del presidente difende così la Casa Bianca

"Non c'era nulla da dire". La pensa così Donald Jr, intervistato su Fox News da Sean Hannity sulla questione dei contatti con l’avvocatessa russa Natalia Veselnitskaya, che al figlio dell'attuale presidente americano aveva promesso materiale scottante da utilizzare contro l'avversaria democratica Hillary Clinton durante la campagna elettorale.

"Informazioni molto sensibili, di altissimo livello". Questo, secondo un'inchiesta portata avanti dal New York Times, era stato promesso al figlio di Trump, che con Hannity ammette che forse avrebbe dovuto agire "in modo leggermente diverso", ma aggiunge: "Ho pensato che dovessi ascoltarli".

Ieri, su twitter, lo stesso Donald J. Trump ha pubblicato lo scambio di email con Rob Goldstone, il promotore musicale che faceva da intermediario per l'incontro con l'avvocatessa e che lavora con Emin Agalarov, popstar russa figlia di un miliardario molto vicino al Cremlino e a Vladimir Putin. Per "trasparenza", ha detto. Prima che le rendesse pubbliche il Times.

Su twitter è poi arrivata la risposta del Presidente, che dal suo account ufficiale ha difeso Donald Jr. "Mio figlio ha fatto un buon lavoro ieri notte - ha detto -. È stato aperto, trasparente e innocente. Questa è la più grande caccia alle streghe nella storia della politica. Triste!".

Commenti
Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Mer, 12/07/2017 - 12:25

Se i democratici pensano di indebolire la presidenza Trump con questi argomenti (ignobile attaccare il figlio) vuol proprio dire che sono alla disperazione. Evidentemente i grandi successi in politica interna ed estera ottenuti da Trump non riescono proprio a mandarli giù.

alox

Mer, 12/07/2017 - 13:28

Ci mancherebbe che non difende il padre...quello che rischia il carcere e' Jared Kushner.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 12/07/2017 - 16:47

Se i finanziamenti ricevuti dai cristiani sono "fango", i soldi ricevuti dagli islamici forse sono "miele"? Ora, invece uno parla con chi vuole e riceve i regali da chi vuole. Infatti l'America non è islamica... come si esaltava Obamna. Infatti i petroldollari della Clinton servivano per combattere Sanders... Cristiano come Trump.