Donald Trump scarica Starbucks: "Odiano il Natale e odiano Gesù"

Il miliardario accusa la catena per i suoi bicchieri per le feste. E promette di non rinnovargli l'affitto alla Trump Tower

Sono bastati dei bicchieri rossi a scatenare l'ira di Donald Trump, candidato a un posto da candidato repubblicano alle prossime presidenziali. Il miliardario, già autore di una lunga serie di dichiarazioni controverse, si è scatenato contro Starbucks per via di una sua iniziativa in vista del Natale.

Se da sempre la catena di caffetteria per le feste pensa a qualcosa, quest'anno si sono limitati a colorare di rosso i loro bicchieri, che con sopra il logo di Starbucks, verde e bianco, rende il tutto molto natalizo. Non a sufficienza per Trump a quanto pare, che li ha accusati di cancellare il Natale "perché odiano Gesù".

Il miliardario ha ricordato che nella sua Trump Tower c'è proprio una caffetteria della catena, una delle più redditizie a sentire lui. E assicurato che provvederà a non rinnovargli il contratto di locazione. Diventasse presidente, ha poi aggiunto "torneremo tutti ad augurarci Buon Natale!".

"Volevamo delle tazze con un design semplice, in grado di rappresentare tutte le storie, non solo quella dei cristiani", ha spiegato Jeffrey Fields, vicepresidente della compagnia. Una scelta che qualcuno evidentemente non ha gradito molto.

Commenti
Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 10/11/2015 - 13:47

Con simili avversari la Clinton gongola...

Libertà75

Mar, 10/11/2015 - 13:58

purtroppo l'anonimato non difende tutti i credi, li svilisce tutti quanti... tra il resto il presepe non è lesivo di nessuna comunità, certo è un'etichetta confessionale, ma per ebrei e mussulmani è solo un teatrino

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 10/11/2015 - 14:21

"Volevamo delle tazze con un design semplice, in grado di rappresentare tutte le storie, non solo quella dei cristiani"....Il "politicamente corretto"(con però un occhio di riguardo per il mondo islamico,e gay...),si estende a macchia d'olio.....Ha fatto bene!...Natale è Natale...è un pezzo della mia cultura!

claudio63

Mar, 10/11/2015 - 15:06

BAH! QUESTO PAGLIACCIO CAFONE E ARRICCHITO non sta facendo un buon servizio ai repubblicani. purtroppo devo concordare con Dreamer66. non sono questi i temi che dovrebbero coagulare un elettorato per la cabndidatura di un presidente. Il natale e' diventato una fastidiosa operazione commerciale, a prescindere dal credo religioso.

Ritratto di llull

llull

Mar, 10/11/2015 - 17:30

Finalmente una persona coerente, i cui comportamenti risultano essere in linea con ciò che pensa. Certo, è facilitato perché la sua posizione glielo permette. A differenza dei sepolcri imbiancati, dei cosiddetti "yes-men" asserviti alle lobbies e al NWO e che professano la fede del "politicamente corretto" in maniera assolutamente acritica.

Ritratto di llull

llull

Mar, 10/11/2015 - 17:33

Essi dicono: "Volevamo delle tazze con un design semplice, in grado di rappresentare tutte le storie, non solo quella dei cristiani"... ma essendo il Santo Natale una festa cristiana, i non cristiani e i non credenti dovrebbero semplicemente evitare di festeggiarla, evitando di rompere i maroni. É cosí difficile da capire?

Silvio B Parodi

Gio, 17/03/2016 - 20:21

dremer 66 continua pure a dreamare quando ti sveglierai sara una sberla favolosa IDIOTA.

Silvio B Parodi

Gio, 17/03/2016 - 20:24

IL NATALE E' UNA FESTA CRISTIANA???? che resti tale perdinci non ci sono ne se, ne ma, I mussulmani che vadano a farselo mettere in culo da maometto...CRIMINALI