La dottoressa premiata da Putin che portava i medicinali in Siria

Tra le 92 vittime del Tu-154, l'aereo russo inabissatosi stanotte nel Mar Nero due minuti dopo essere decollato dall'aeroporto di Sochi e diretto in Siria, c'era anche una donna famosa in Russia

Tra le 92 vittime del Tu-154, l'aereo russo inabissatosi stanotte nel Mar Nero due minuti dopo essere decollato dall'aeroporto di Sochi e diretto in Siria, c'era anche una donna famosa in Russia: la dottoressa Lisa, come era conosciuta Elizaveta Glinka, presidente della ong 'Fair Aid' (organizzazione che aiutavi malati terminali di cancro) che stava trasportando aiuti in Siria.

Premiata da Vladimir Putin, di cui rappresentava il lato piu caritatevole, aveva aiutato ad evacuare decine di bambini feriti durante la guerra in Ucraina. Ora era impegna in Siria. Sull'aereo precipitato accompagnava un carico di medicinali e attrezzature mediche per l'ospedale dell'Universita di Tishrin a Latakia.

Commenti

kuksa1407

Dom, 25/12/2016 - 17:01

RIP, signora Lisa

mila

Lun, 26/12/2016 - 06:54

Ma sono quasi sempre i buoni quelli che muoiono?

Ritratto di Antica50

Antica50

Lun, 26/12/2016 - 08:46

Quante vite dei bambini salvate dalla dottoressa! Lei faceva i miracoli portandoli via dalla guerra civile in Ucraina.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 26/12/2016 - 10:58

Chi i responsabili? CIA, Mossad, Sauditi, regime ucraino o altri? chiunque sia, la Russia li bastonerà.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 26/12/2016 - 19:00

@mila - questa esistenza è inferiore a ciò che verrà dopo. I migliori perciò se ne vanno prima.