Le due Coree riprendono la comunicazione militare

Corea del Nord e Corea del Sud continuano a dialogare per la distensione nella penisola. Appena concluso un vertice militare per garantire una linea di comunicazione diretta tra Pyongyang e Seul

Incontro tra Kim Jong-un e Moon Jae-in

Sembra essere davvero arrivata la tanto attesa distensione tra Corea del Nord e Corea del Sud. Finalmente dopo quasi 65 anni dall’armistizio, siglato nel lontano 1953, le due coree hanno iniziato a dialogare in modo pacifico.

Un’ulteriore conferma della stabilizzazione della penisola coreana e della ripresa degli scambi positivi tra Pyongyang e Seul, è il vertice avvenuto poche ore fa tra rappresentanti della Corea del Nord e della Corea del Sud. L’incontro tra le alte cariche istituzionali dei due paesi aveva come obiettivo la discussione e il confronto riguardante il ripristino totale delle linee di comunicazione militare, nel tentativo di ridurre la tensione e generare fiducia nell'attuale clima di riavvicinamento.

L'incontro è avvenuto nell'ufficio doganale, immigrazione e quarantena della città sudcoreana di Paj, al confine con il territorio amministrato da Pyongyang, ed è durato poco più di un'ora.

Il tema principale del colloquio è stato l'eliminazione del pericolo di una guerra nella penisola coreana e la ripresa della comunicazione diretta tra le due forze armate. Questo meeting è il frutto di una serie di trattative diplomatiche che negli ultimi mesi ha visto come protagonista assoluto Kim Jong-un e diversi attori internazionali, tra cui il presidente sudcoreano Moon Jae-in lo scorso aprile, e il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, incontrato pochi giorni fa nello storico vertice di Singapore.

Il primo ministro sudcoreano, Lee Nak-yeon, ha detto che le due parti hanno discusso della ricollocazione di 1.000 pezzi di artiglieria che la Corea del Nord ha schierato vicino al confine. Nei prossimi giorni si potrà conoscere l’esito dell’incontro tra le due potenze. In caso di successo, la proposta prevede l’installazione di una linea di comunicazione occidentale-orientale, utilizzando telefoni e fax per evitare che eventuali incomprensioni tra le due coree portino a un’escalation militare incontrollata.

Commenti
Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 25/06/2018 - 12:07

Ipotetici Stati Uniti di Corea costituirebbero una nazione-cuscinetto capace di contenere lo strapotere militare ed economico di Pechino. Inoltre vi sarebbe un miglioramnento economico ed ecologico degli sfruttati lavoratori cinesi nonché un alleggerimento dell'oppressione finanziaria sull'Africa, territorialmente locupletata da Pechino. Il tutto grazie a Trump che invece della guerra, ha fatto "scoppiare" la Pace.