Due militanti "Pussy Riot" arrestate in Siberia

Due esponenti del movimento "Pussy riot" sono state arrestate a Yakutsk, in Siberia, dopo aver manifestato a favore della scarcerazione di un regista ucraino, Oleg Sentsov, originario della Crimea

Protestavano in Siberia chiedendo la liberazione di un regista, l'ucraino Oleg Sentsov, ma le due militanti delle Pussy Riot sono finite in prigione. L'arresto delle due donne, Maria Alyokhina e Olga Borisova, è avvenuto a Yakutsk, città di 280mila abitanti nel nord-est della Siberia. La stessa Alyokhina scrive su Twitter che l’arresto è avvenuto dopo la manifestazione a sostegno di Sentsov, condannato a venti anni di carcere per terrorismo.

Le due donne sono state fermate per avere fatto una "manifestazione non autorizzata". Già domenica si erano fatte notare accendendo dei fumogeni rossi e blu e issando uno striscione con la scritta "Free Sentsov". La Aljokhina ha postato su Facebook le foto e il video protesta, scrivendo questa frase: "Jacuzia, Repubblica russa di Sacha, un ponte sul Lago di Sajsar. La colonia penale numero 1, dove è detenuto Oleg Sentsov, è a venti minuti e sette chilometri e mezzo da qui. Abbiamo usato lenzuola e uno spray rosa per preparare uno striscione e lo abbiamo appeso sul ponte così che passanti e residenti potessero vederlo".

Poi aveva aggiunto un dettaglio che sicuramente non è passato inosservato: "Il caso Sentsov e Aleksandr Kolchenko (un attivista, ndr) è uno dei casi politici chiave e principali nella storia del nostro Paese". La risposta non si è fatta attendere.

Ma chi è Sentsov? Originario della Crimea, così come Kolchenko, nel 2014 era stato arrestato dai servizi speciali russi con l’accusa di voler "pianificare attacchi terroristici". Un anno dopo è stato condannato a 20 anni da scontare in una struttura di massima sicurezza. Kolchenko, invece, sta scontado una pena di 10 anni nel carcere di Kopejsk. Per la liberazione dei due uomini si sono mobilitati diversi vip delmondo del cinema, tra cui lo spagnola Pedro Almodovar e il britannico Mike Leigh.

Commenti

venco

Lun, 07/08/2017 - 16:21

Aaa.. son quelle che manifestano nude, han fatto bene a metterle dentro

ziobeppe1951

Lun, 07/08/2017 - 17:33

venco in che senso "a metterle dentro"

Ritratto di cicciomessere

cicciomessere

Lun, 07/08/2017 - 17:46

Il bello e' che ancora ci sono dei babbei che definiscono Putin un democratico.

Ritratto di Straiè2015

Straiè2015

Lun, 07/08/2017 - 18:07

E poi dicono che quella di Mussolini era una dittatura. In confronto a Putin il Duce era un sincero democratico!

carlottacharlie

Lun, 07/08/2017 - 18:07

Bene, fermate le " biot "! e che si rivestano.

Divoll

Lun, 07/08/2017 - 18:55

@ cicciomessere - il bello e' che ci sono ancora dei disinformati che credono che queste screanzate siano un fenomeno spontaneo, quando sono state inventate e finanziate da Soros (come i migranti che salpano per l'Italia), il grande destabilizzatore mondiale.

Mr Blonde

Lun, 07/08/2017 - 19:18

Nè più nè meno della corea del nord

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Lun, 07/08/2017 - 19:43

ah beh.... se lo difende Almodovar.....