E ora i tedeschi ammettono: "L'Euro fa bene solo a Berlino"

L'ammissione di Friedrich Merz, candidato alla successione alla Merkel per la guida della Csu: "Euro troppo forte per la maggior parte degli altri"

Con l'ingresso nell'euro qualcuno ha vinto e altri ci hanno perso. Nel primo gruppo di certo c'è la Germania: parola di tedesco. A dirlo non è un politico di secondo piano, ma Friedrich Merz, ovvero uno dei tre candidati alla poltrona di leader della Csu dopo l'annunciato addio della cancelliera Angela Merkel. Secondo il conservatore, Berlino sta beneficiando da anni di una valuta troppo debole per sé ed eccessivamente forte per altri Stati. Favorendola così nel mercato interno e in quello internazionale.

"Ammettiamolo - ha detto Merz giovedì, come riporta la Reuters, ad una tavola rotonda sull'Ue del think tank Chatham House - stiamo beneficiando della politica monetaria che la maggior parte delle persone in questo paese non vogliono. Ma ne beneficiamo fondamentalmente ". In che modo? Semplice: "Questa valuta - sostiene il candidato alla leadership della Csu - che nel frattempo è troppo debole per la nostra economia, è ancora troppo forte per la maggior parte degli altri". E così "stiamo beneficiando all'interno dell'Unione Europea, all'interno del mercato interno, ma oltre a ciò stiamo beneficiando nel commercio internazionale - verso la Cina, verso gli Stati Uniti, verso altre regioni del mondo".

Merz per ora è dato dai sondaggi al secondo posto nella corsa alla guida del partito conservatore. Ex capogruppo della Csu, il politico fu cacciato dalla Merkel nel 2002 e propone una rivoluzione rispetto al percorso tracciato fin qui dalla cancelliera. In molti lo considerano l'uomo del ministro di ferro Schauble. Se dovesse vincere (per ora ha il 33% dei consensi, contro il 35% di Annegret Kramp-Karrenbauer e l'8% di Jens Spahn), il desiderio di Angela di rimanere comunque al governo fino al 2021 potrebbe naufragare.

Di certo, però, non cambierebbe la posizione della Germania nei confronti dell'Euro e dell'Europa. "Dobbiamo dire alla gente di questo paese che i tedeschi devono contribuire più di altri al successo dell'Unione europea", ha detto Merz che guarda - come gli altri cancellieri - ad una cooperazione con la Francia. "Se l'Europa fallisce - è il ragionamento - i tedeschi saranno quelli che soffriranno la maggior parte da questo".

Commenti

maropicchi

Sab, 10/11/2018 - 11:27

Merz appartiene alLa CDU

agosvac

Sab, 10/11/2018 - 12:15

Cambiando questa UE verrebbe cambiata anche la BCE il che significa una diversa politica economica e finanziaria. Che l'euro abbia favorito quasi esclusivamente la Germania non c'è bisogno che ce lo venga a dire un tedesco, lo sappiamo da diversi anni. Forse l'unico che non se ne era reso conto è stato proprio quel Prodi causa di molti mali italiani!

titina

Sab, 10/11/2018 - 13:11

Un motivo ci sarà. allora adottiamo le leggi delle germania su tutto: lavoro, corruzione reddito di cittadinanza che è di 400 euro e al primo lavoro che non accettano perdono il diritto, ecc ecc.

Ritratto di RedNet

RedNet

Sab, 10/11/2018 - 14:01

EURO e UE, non fa per L'Italia, meglio uscire e lavorare con il resto del mondo in modo nostro. Senza banche padroni di altre nazioni perche anche se lo dicono non cambiano. E perche dovrebbero cambiare ora? Perche pensate come scritto che hanno paura del Europa se fallisce? Finche rimane cosi L'Italia non si muove.

Malacappa

Sab, 10/11/2018 - 14:03

mamma mia che geni

badboy

Sab, 10/11/2018 - 14:38

Ma dai agosvac, smettila di dimostrare che non hai capito niente. La colpa dei disastri italiani è unicamente degli italiani stessi. NOI E SOLO NOI abbiamo rovinato il nostro paese per decenni. E continuamo a farlo...

badboy

Sab, 10/11/2018 - 14:50

L'euro ha fatto bene sopprattutto agli italiani perchè per piú di 10 anni con una moneta forte potevano comprarsi prodotti di prima qualità, anzichè di seconda/terza come lo facevamo prima. E gli interessi e l'inflazione erano basse, ottime condizioni per sanare e riformare lo stato. Ma i nostri politici e la nostra società hanno fallito alla grande, e adesso si pagheranno le consequenze...

badboy

Sab, 10/11/2018 - 14:51

Bisogna sapere a chi sta parlando Merz (che è della CDU e non della CSU). Parla alla popolazione tedesca che è stuffa di rischiare e di pagare per i comportamenti disastrosi soprattutto dei politici italiani che tentano di affondare l'Euro. I tedeschi pensano che l'Euro e soprattutto il Quantitative Easing di Drahi (e li hanno ragione) siano un grande trasferimento di soldi dal Nord al Sud. Si sentono fregati da noi.

magnum357

Sab, 10/11/2018 - 15:20

Ma va ? checombinazione !!!! All'atto della riunificazione delle due Germanie, la Repubblica Federale offri' 2 marchi dell'ovest per ogni marco dell'est posseduto da quei cittadini con il risultato che il governo tedesco si indebito' alla grande !!!!! Poi venne l'euro, studiato per far ripagare quell'enorme debito tedesco a tutta Europa, paesi del Mediterraneo in primis, i c.d. PIGS !!! Tuttaavia paesi come Irlanda e Portogallo dovettero chiedere aiuto a Bruxelles nel giro di pochi anni dall'ingresso nell'eurozona e la Grecia invece è di fatto fallita !!!!!!!

agosvac

Sab, 10/11/2018 - 16:23

Egregio badboy, è proprio sicuro di non essere lei che non riesce a capire?

Cheyenne

Sab, 10/11/2018 - 16:53

BELLA SCOPERTA SOLO PRODI E I SINISTRI NON L'AVEVANO CAPITO

Ritratto di moshe

moshe

Sab, 10/11/2018 - 17:44

"L'Euro fa bene solo a Berlino" ... ... ... idioti europeisti, leggete !!!

ilbelga

Sab, 10/11/2018 - 17:59

appuntamento alle europee 2019...

badboy

Sab, 10/11/2018 - 20:01

agosvac: si, sono proprio sicuro. Lei sta scrivendo una ca..ata dopo l'altra. I suoi commenti sono proprio da ridere, non ha proprio nessun'idea di come vanno le cose. Qui in questo forum per fortuna sua però non è da solo...

badboy

Sab, 10/11/2018 - 20:05

@magnum357: è una grande balla quello che sta raccontando, Fake News all'eccellenza. L'unificazione delle due Germanie era una gigantesca prestazione della società tedesca. Se la sono pagata interamente da soli... Qui in Italie i soliti agitatori vi raccontano solo balle o vi lasciano nel buio dell'ignoranza. Noi italiani siamo diventati il popolo piú ignorante dell'Europa. E ultimamente, con il nuovo "governo", anche quello piú arrogante...

killkoms

Sab, 10/11/2018 - 21:23

lo avevamo capito tutti da un pezzo tranne chi doveva capirlo nell'interesse de paese!

killkoms

Sab, 10/11/2018 - 21:27

@badboy,i tedeschi stanno esportando debito pubblico (il loro,non il nostro) contando sul fatto che grazie all'€,"loro" pagano 2 spiccioli d'interessi!il q.e. di draghi ha comprato anche bund tedeschi!

dagoleo

Sab, 10/11/2018 - 21:47

Che Prodi fosse un somaro lo sapevano tutti. Purtroppo gli siamo andati dietro insieme alla sinistra e ci siamo insomarati tutti quanti.

killkoms

Sab, 10/11/2018 - 22:36

@badboy,i teteschi la riunificazione della germania (peraltro nemmeno riuscita al 100 %) l'hanno scaricata sulla uè!l'"ostmark" (il marco dell'est che prima della riunificazione non aveva corso nella rft) che nella migliore delle ipotesi valeva un quarto di quello federale,fu poi cambiato alla pari e fu una delle cause della crisi valutaria del 1992!

badboy

Dom, 11/11/2018 - 12:16

@killkoms: È vero che hanno cambiato il marco Est/Ovest 1:2. Era un gigantesco regalo ai cittadini dell'Est per dargli qualcosa da partire, ma pagato interamente dall'Ovest, non da noi o dalla UE, sciocchezza... La costruzione dell'Est è stata una grandissima opera comune della società tedesca. Tutto tramite giganteschi investimenti (piú di 2000 milliardi) in infrastruttura e sistema pubblico, tramite solidarietà di ogni singolo cittadino Ovest (Solidaritätszuschlag, una tassa aggiuntiva che c'é ancora, un pó come le nostre accise, ma per costruire veramente qualcosa, non per tamponare buchi della PA all'infinito come da noi), e tramite la costruzione di un'infrastruttura statale funzionante (non ti dico come funzionano bene i servizi pubblici, com'è facile vincere una causa in Germania se hai ragione, e quanto ti costa in Italia per non risolvere nulla per anni). Inoltre l'Est ha ottenuto pensioni e sistema sanitario a costo zero. Ci sono spesso, so come stanno le cose.

badboy

Dom, 11/11/2018 - 12:19

...continuato: Se il nostro mezzogiorno sarebbe come la Germania dell'Est avremmo fatto bene qualcosa anche noi, ma invece, andate a vedere il nostro sud. Interessi: La BCE deve per legge comprare titoli di tutti gli stati dell'Eurozona, a parità delle quote ufficiali. I piú grandi profittatori del Quantitative Easing di Draghi siamo però noi. Ci permette di continuare a sprecare a tasso quasi zero. È vero che anche il tasso tedesco è diminuito, ma di poco, forse dell' 1%, il nostro invece almeno 3-4%. I tedeschi come altri paesi del nord di questa riduzione non avrebbero bisogno, e non l'hanno mai voluta perchè li danneggia in grande stile. Le loro pensioni e la loro previdenza sociale sono basate su investimenti privati delle assicurazioni (in forma di pensioni, previdenza privata e assicurazioni vita) e vengono pagate sulla base del versato, non le garantisce lo stato come da noi. Quindi soffrono di (e perdono) decine di milliardi all'anno a causa del tasso troppo basso.

badboy

Dom, 11/11/2018 - 12:21

...continuato: Le grandi assicurazioni non guadagnano piú e non garantiscono piú il rendimento promesso al cittadino. Alcune di loro risolvono i contratti, altri rischiano di fallire. Il comune cittadino tedesco a causa del QE/interessi a zero ha già perso il 20% delle sue pensioni. E non hanno pensioni come le nostre... In pratica il cittadino tedesco rinuncia ad una parte della sua pensione per pagare quella italiana. Questa è la realtà della situazione. Noi invece cosa abbiamo fatto dello spread basso ? NIENTE, per 15 anni abbiamo continuato a rovinare il nostro bel paese come da sempre. E gli ciarlatani di oggi ci vogliono far credere che è colpa dell'UE, dei tedeschi (ed altri paesi del nord) che già pagano per la nostra incapacità, ignoranza, arroganza, impertinenza nei confronti dei partner europei ? Siamo un popolo che si deve VERGOGNARE. Questa è la verità che qui non vi vogliono dire...

killkoms

Dom, 11/11/2018 - 21:52

@badboy,ognuno ha le sue colpe,ma la germania cerca di scaricare le sue sugli altri partner europei!1000 lettere sono troppo poche per cui ti voglio dire solo quanto ho visto da vicino lo scorso anno!per motivi di lavoro,ho attraversato la germania in auto,perché andavo in un paese baltico e ho fatto alcuni pernottamenti ivi.lo sa qual'è stata la mia più grande sorpresa?che la differenza tra le ex rft e rdt si vede ad occhio nudo!nonostante i grandi investimenti di cui parli,la rdt si è spopolata!oltre 1,2 milioni di ostdeutsch hanno dovuto lasciare la loro terra per trovare lavoro!ci sono piccoli paesi dell'interno praticamente spopolati!la "pillola indorata" del cambio 1 a 1,col marco federale,se prima è stata una bella sorpresa,dopo si è rivelata una disgrazia,poiché l'economia locale è crollata!la germania ha già fallito in patria; figurarsi in europa!

badboy

Lun, 12/11/2018 - 00:53

Ormai l'Est è ricostruito e sta prosperando, le strade e le piazze tutte nuove, le città risanate, tante aziende tecnologiche nuove, e la gente che torna. Lipsia per esempio aveva 500000 abitani nel 1989, dopo la caduta del muro è scesa a 450000 (nel 2000) e oggi è risalita a 650000, con 10000 in piú ogni anno. È una città che attira da tutto il paese. Con il marco 2:1 i tedeschi dell'Est si sono comprati macchine e rifatte le case. Era un gran bel regalo. Oggi i miei amici dell'Est hanno lavoro, guadagnano bene in Euro e arrivano in Italia con le Audi Q8 e le BMW X4... Altrochè il nostro mezzogiorno che ci ha costato addiritura di piú...

badboy

Lun, 12/11/2018 - 11:09

COME SI FA A DISCUTERE SE PUBBLICATE SOLO LA METÀ ? @killkoms: giri per la Germania ma non capisci quello che vedi. Scordati che la Germania abbia scaricato sull'UE. Ti dico come sono le cose, ho investito sia come imprenditore si come privato, conosco il paese, ci vado una volta al mese. La Germaia dell'Est la devi confrontare con la Polonia o la Repubblica Ceca se vuoi capire che sbalzo hanno fatto. L'est era sempre meno popolato dell'Ovest, è molto piú rurale. Certo che negli anni 90 la gente andava all'Ovest, ci guadagnava 3x tanto. Chi era in gamba si trasferiva o pendolava. Era un'opportunità, l'hanno voluto e non dovuto (oggi lo fanno pure gli italiani...).

killkoms

Lun, 12/11/2018 - 18:22

@badboy,come dice te.1000 caratteri son troppo pochi!ti avevo postato anche dei link,ma non li hanno pubblicati!non tutti i tedeschi dell'est girano in q8 e x4!

killkoms

Lun, 12/11/2018 - 19:32

@badboy,ci riproviamo. https://www.ilsole24ore.com/art/mondo/2018-10-04/a-28-anni-dall-unita-germania-ancora-divisa-dall-economia-073349.shtml?uuid=AEldsbGG

killkoms

Lun, 12/11/2018 - 19:40

proviamo anche con quest'altro!