Gli ebrei mettono sotto processo il Papa

Un tribunale di 71 rabbini contesta a Papa Francesco il riconoscimento dello Stato della Palestina. Ha tempo fino al 20 settembre per scusarsi

Gli ebrei contro Papa Bergoglio. "Un tribunale ebraico comprendente 71 rabbini che si autodefiniscono 'saggi' hanno scritto una lettera a Papa Francesco intimandogli di chiedere scusa per aver riconosciuto lo Stato della Palestina dandogli tempo fino al 20 settembre, con la minaccia di processarlo in contumacia". Lo rivela il quotidiano panarabo "al Quds al Arabi" edito a Londra da Dimiti Daliani, membro dell'Assemblea Rivoluzionaria del Movimento palestinese al Fatah. Lo stesso, Dalian, un palestinese di fede cristiana, però, definisce la lettera "una farsa che non ha alcun valore legale".

Commenti

Zorronero

Lun, 31/08/2015 - 12:23

ahahaha no comment!!!

buri

Lun, 31/08/2015 - 12:24

non è che tutto quello che dice il Papa mi piace, anzi la mia opinione su i suoi discorsi è cambiata dal giorno del suo insediamente ma trovo comunque la pretesa dei rabbini tidicola

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 31/08/2015 - 12:35

C'è un grosso equivoco. Quando Renzi riguardo ai palestinesi proclama (ragliando): "Due Popoli, due Stati", lascia intendere a Israele che mai e poi mai ci sarà un altro stato, visto che i palestinesi hanno già la loro monarchia ereditaria, che è la Giordania. Invece per i gerosolimitani, l'unico assetto immaginabile è quello confederativo, come in Svizzera, dove convivono addirittura tre popoli d'amore e d'accordo, tant'è che i Ticinesi non sentono proprio la nostalgia dell'Italia...

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 31/08/2015 - 12:35

C'è un grosso equivoco. Quando Renzi riguardo ai palestinesi proclama (ragliando): "Due Popoli, due Stati", lascia intendere a Israele che mai e poi mai ci sarà un altro stato, visto che i palestinesi hanno già la loro monarchia ereditaria, che è la Giordania. Invece per i gerosolimitani, l'unico assetto immaginabile è quello confederativo, come in Svizzera, dove convivono addirittura tre popoli d'amore e d'accordo, tant'è che i Ticinesi non sentono proprio la nostalgia dell'Italia...

roberto zanella

Lun, 31/08/2015 - 12:37

FINALMENTE ...!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di gianky53

gianky53

Lun, 31/08/2015 - 12:47

Mica tanto ridicola, dal momento che il Vaticano ha riconosciuto Israele solo da pochi anni, pur esistendo dal 1948 e continua a non riconoscere Gerusalemme come capitale d'Israele, parla sempre dicendo "il governo di Tel Aviv"... Però sono stati sollecito a riconoscere la Palestina, uno stato inesistente, non per colpa di Israele, senza confini definiti, senza moneta e pieno di falsi profughi di guerra già alla quarta generazione che noi tutti stiamo mantenendo PER SEMPRE. Il presunto nuovo stato di Palestina vanta inoltre tra i suoi primi obiettivi la distruzione di Israele e lo sterminio di tutti gli ebrei. Forse queste sono inezie per papa Francesco, come quella che l'unico Paese di tutto il Medio Oriente dove i cristiani sono aumentati negli ultimi 50 anni è proprio Israele. I cristiani sono stati cacciati dopo millenni da molti Paesi arabi, perfino dalla "palestinese" Betlemme.

macchiapam

Lun, 31/08/2015 - 12:52

Figurarsi le risate in Vaticano! Galantino, Crociata e tutti gli altri filo-islamici si sbellicano dalle risa. E il papa si gratta la pera...

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 31/08/2015 - 13:01

Unica soluzione sarebbe il viaggio in argentina senza più ritorno.

zingozongo

Lun, 31/08/2015 - 13:01

se i plastinesi devono riconoscere lo stato di israele e pure giusto che questi rabbini riconoscano lo stato della palestina , due popoli e due stati lo dicono tutti non solo papa Bergoglio

Sleeper

Lun, 31/08/2015 - 13:08

Personalmente me ne infischio di Israele (che non ha ancora mosso un dito contro l'Isis - strano...) così come me infischio della Palestina. Questo papa (il minuscolo non è casuale) si merita critiche ben peggiori di queste e si meriterebbe di essere processato per istigazione e favoreggiamento dello sfruttamento dell'immigrazione clandestina. Moralmente poi non basterebbero gli insulti disponibili per definire il comportamento di questo anti-Papa, anti-cristiano ed anti-italiano. Vergogna!

Ritratto di Sniper

Sniper

Lun, 31/08/2015 - 13:16

macchiapam, non solo in Vaticano, ma tutti nel mondo si sbellicano dalle risate per la sparata dei 71 rabbini, in fila per sei col resto in moneta spicciola...(Della serie:"Cosa fanno 71 rabbini dopo essersi ubriacati un'altra volta...?"). Vediamo se il commento viene ora affidato all'ambasciatrice (HA HA) Nirenstein, o all'IMAM (HA HA) Allam...

46gianni

Lun, 31/08/2015 - 14:02

DICO AGLI EBREI DI NON PREOCCUPARSI TATO QUESTO SA FARE SOLO DELLE SCUSE

FRANZJOSEFVONOS...

Lun, 31/08/2015 - 14:12

GIANFRANCO ROBE I TICINESI NON VOGLIONO SENTIR PARLARE DELL'ITALIA, TANTO MENO DALLA DISGRAZIATA MATTINA CHE HA VISTO MORTADELLA A ROMA FIGURIAMOCI CON KYENGE BOLDRINI MONTI E IL BOY SCOUT.

Ritratto di xulxul

xulxul

Lun, 31/08/2015 - 14:22

Ma è anche da un pezzo che non si riesce a processare Israele alla corte dell'Aja. ....

Ritratto di SAXO

SAXO

Lun, 31/08/2015 - 14:26

Siamo tornati ai tempi dell inquisizione ,pero questa volta l inquisizione e di matrice ebraica.Gia attuano con standard simili nella finanza e nella politica mondalista. Ora che il potere ha raggiunto valori da primato ,spadroneggiano anche nella teopolitica altrui.Ben gli sta al Vaticano, colpevole di troppo vassallismo alle verso le varie lobby politiche e religiose che campeggiano nel mondo.

ben39

Lun, 31/08/2015 - 14:28

L'ultima parola ce l'avrà Gesù al suo ritorno da Re a Gerusalemme. Sarà Lui (che era ebreo) a giudicare nel bene e nel male il suo popolo, Israeliti, che non erano certo i musulmani arabi cioé i discendenti di Ismaele figlio bastardo in tutti i sensi... di Abramo.

egi

Lun, 31/08/2015 - 14:34

Non lo sopporto l'anticristo.

Ritratto di pediculus

pediculus

Lun, 31/08/2015 - 14:37

Almeno i rabbini proteggono la loro gente ....questo papa che fa per i suoi fedeli cristiani ? Li sta tenendo fermi mentre altri li massacrano. Ma c...o, che razza di papa è ?

Blueray

Lun, 31/08/2015 - 14:47

Lo Stato di Palestina ad oggi non esiste e non è riconosciuto all'ONU. Non so quando il papa si sia lanciato in un riconoscimento, ma presumo lo abbia fatto a titolo personale, posto che il Vaticano è Stato osservatore non membro dell'Onu e quindi non ha poteri decisionali. Quindi aria fritta.

filder

Lun, 31/08/2015 - 15:05

Fra non molto sarà messo sotto accusa anche dagli Italiani con buona pace di tutti i predicatori buonisti.

filder

Lun, 31/08/2015 - 15:08

Questo Papa ha in comune con il pifferaio fiorentino una cosa: Ha cominciato con le buone intenzioni per finire a?

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 31/08/2015 - 15:14

I palestinesi non vorranno mai essere riconosciuti stato poichè un loro atto terroristico corrisponderebbe ad una diciarazione di guerra da parte di Israele coi risultati immaginabili................

Ritratto di Scassa

Scassa

Lun, 31/08/2015 - 15:38

scassa lunedì 31 agosto 2015 @ xulxul il tribunale dell'Aia non trova tempo per giudicare Israele ,perché è intasato ,con tutto esaurito fino al 2100 compreso,perché intento a giudicare le centinaia di attentatori assassini ,amici suoi e di tantissimi disinformati e prevenuti ,come lei è tutto il suo branco ! Pazienza e tranquillanti !!!!!!!!!!!scassa.

Franco40

Lun, 31/08/2015 - 15:45

Il riconoscimnto del Papa della Palestina è un grosso errore politico.

Ritratto di Sniper

Sniper

Lun, 31/08/2015 - 15:51

ben39 - E dove le ha lette queste bellissime storie, magari su qualche libro scritto 2-3000 anni fa per intrattenere i poveri di spirito perche' non c'era ne la TV ne' internet...? E magari quei libri dicevano che israele era il popolo prediletto da dio...? E questo vale per tutte le altre religioni e loro panzane.

orso bruno

Lun, 31/08/2015 - 16:10

Questo terzomondista finirà male !

paolonardi

Lun, 31/08/2015 - 16:13

Bravissimi. Mettetelo in galera cosi' verebbe messo nelle condizioni di non nuocere alla nostra civilta'.

paviglianitum

Lun, 31/08/2015 - 16:27

propongo di radere al suolo il vaticano e costruire al suo posto un grande e comodo parcheggio per i romani

Ritratto di SAXO

SAXO

Lun, 31/08/2015 - 16:32

xulxul alla corte dell AJA comanda la confraternita internazionale ,mai si darebbero la zappa su i piedi.

jazz00

Lun, 31/08/2015 - 16:33

ah il vecchio adolfo

opinione-critica

Lun, 31/08/2015 - 16:54

Questo papa è stato eletto per volontà di Dio per far soffrire gli italiani e i cristiani. Più che luce e guida è punizione e confusione. Se parlasse solo alla radio vaticana farebbe una cortesia agli italiani, soprattutto cortesia intellettuale e morale.

@ollel63

Lun, 31/08/2015 - 17:30

sia rimandato in argentina con disprezzo.

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Lun, 31/08/2015 - 17:31

Questa chiesa di papa Francesco! Che vergogna!

rossini

Lun, 31/08/2015 - 17:37

Gli Ebrei se ne intendono di processi, come insegna quello a Gesù per il quale si avvalsero di Ponzio Pilato. Ora il processo lo vogliono fare direttamente con ben 71 rabbini. Caro Bergoglio, te la sei cercata, te la sei voluta, te la sei meritata. Ben ti sta. Dovevamo vedere anche questa. Il Vicario di Cristo processato dagli eredi degli assassini di Gesù.

mariolino50

Lun, 31/08/2015 - 17:43

gianky53 Se ci sono profughi di guerra veri sono loro, i musulmani li rimanderei tutti a casa, ma questi hanno ragione, furono privati delle loro case e territori con la forza, gli ebrei per non fare discussioni ammazzarono anche il mediatore conte Bernadotte, i principali fondatori, ora sarrebbero chiamati terroristi , mettevano anche loro le bombe. Poi sono più bravi e hanno vinto, ma questa è cosa diversa dalla giustizia, lo disse anche Andreotti che se era nato in un campo profughi forse anche lui faceva il terrorista. Tutto è sempre questione da quale punto si guarda, e le cose cambiano parecchio, lì e altrove.

Totonno58

Lun, 31/08/2015 - 18:07

Fregatene, Francesco!

Ritratto di gianky53

gianky53

Lun, 31/08/2015 - 18:12

@mariolino50. Rispettabile il tuo punto di vista, ma la Storia a partire dalla dichiarazione Balfour in poi, con la successiva conferenza di Sanremo e quello che ne è seguito, non è esattamente così. Israele non ha cacciato proprio nessuno, se ha territorio in più lo ha conquistato dopo le guerre mosse da chi la voleva distruggere. Prova ne è che in Israele vivono oltre un milione e mezzo di arabi (cosiddetti palestinesi) con cittadinanza israeliana. Mi spieghi come mai non sono stati cacciati anche loro, se fosse come racconti tu? La verità è che degli iniziali 850 mila arabi che abbandonarono le loro terre, oggi i pretendenti sono diventati oltre 10 milioni. E che dire allora degli 860 mila ebrei scacciati da tutti i Paesi arabi den nord Africa, dove risiedevano da secoli, in seguito alla nascita di Israele? Cosa dovrebbero dire tutti gli altri profughi nel mondo, a cominciare dagli esuli istriani?

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Lun, 31/08/2015 - 18:40

La data del 20 settembre, indicata dai rabbini come termine per Francesco per prendere posizione sullo Stato di israele, è, come riferimento storico, molto significativa ed evocativa!