Egitto, il Papa sfida i terroristi: viaggio confermato

Il duplice attentato della domenica delle palme, costato la vita a 47 persone, non ferma Papa Francesco. Confermata la visita in Egitto in programma il 28 e 29 aprile

Papa Francesco è stato informato del duplice attentato in Egitto, contro le chiese copte, poco dopo che aveva celebrato la messa delle palme, in piazza San Pietro. "Esprimo il mio profondo cordoglio - ha detto dopo essere stato informato dell'accaduto dal cerimoniere - il signore converta il cuore di chi semina terrore e morte e di chi traffica in armi". Bergoglio ha rivolto un pensiero di affetto ai copti: "Al mio fratello papa Tawadros II e a tutta la nazione egiziana - ha detto - esprimo il mio profondo cordoglio, sono vicino ai familiari e alla comunità". Da Bergoglio parole di dolore e preghiere anche per l'attentato di Stoccolma. "A Cristo che oggi entra nella Passione e alla Vergine Santa affidiamo le vittime dell'attentato terroristico avvenuto venerdì scorso a Stoccolma, come anche quanti sono ancora duramente provati dalla guerra, sciagura dell'umanità".

Il sedicente Stato islamico ha rivendicato la responsabilità degli attacchi. La strage arriva tre settimane prima della visita di papa Francesco in Egitto, in programma il 28 e 29 aprile. Sembra quasi un avvertimento contro il pontefice. Ma il Papa non si fa spaventare né ha la benché minima intenzione di farsi cambiare l'agenda dai terroristi.

La conferma arriva da monsignor Angelo Becciu, numero due della Segreteria di Stato vaticana. "Il Santo Padre manterrà il proposito di andare - dice l'arcivescovo in un'intervista al Corriere -. Ciò che è accaduto provoca turbamento e una grande sofferenza, ma non può impedire lo svolgimento della missione di pace del Papa" . Gli attentati contro le chiese in Egitto, prosegue Becciu, "sono un attacco al dialogo e alla pace. E credo anche un messaggio indiretto a chi governa il Paese, contro la minoranza di cristiani che in qualche modo, negli ultimi tempi, ha trovato più libertà".

Riguardo al viaggio di Francesco "ci hanno assicurato - sottolinea l'arcivescovo - che tutto procederà per il meglio, andiamo tranquilli. Senza nascondersi la realtà, talvolta poco incoraggiante, il Papa invita a guardare al futuro con speranza. E come sempre vuole dare l'esempio".

Confermato anche l'incontro con l'imam dell'università di Al Azhar, Ahmad al-Tayyib, la più alta autorità dell'Islam sunnita. "Fin dall'inizio dell'apparizione dell'Isis - chiarisce Becciu - il Papa ha voluto distinguere gli atti di terrorismo compiuti da fanatici esaltati dalla religione in sé. Si è sempre rifiutato di associare l'Islam come tale al terrorismo".

Commenti

moshe

Lun, 10/04/2017 - 14:24

... tanto la pelle ce la rimettono i poveretti, lui no di certo!

Tuthankamon

Lun, 10/04/2017 - 14:27

Ai terroristi islamici, un'eventuale rinuncia al viaggio (peraltro poco probabile) sarebbe stata un beneficio collaterale! I loro sono altri E POLITICI.

manfredog

Lun, 10/04/2017 - 14:28

..eh, gli affari sono affari..!! mg.

gneo58

Lun, 10/04/2017 - 14:30

se qualcuno lo fara' fuori non sara' certo un "terrorista" islamico, sara' piu' facile che lo faccia fuori qualche "amico".

Ritratto di Opera13

Opera13

Lun, 10/04/2017 - 14:30

Comfortably at home in his element.

agosvac

Lun, 10/04/2017 - 14:33

Il Papa senza alcun timore! E che timore dovrebbe avere visto che il suo viaggio è su invito dell'imam di tutti i sunniti che poi sono quelli che comandano i terroristi???

ziobeppe1951

Lun, 10/04/2017 - 14:34

Sicuramente dovrà sfidare i terroristi..cristiani

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 10/04/2017 - 14:36

inshallah...

tosco1

Lun, 10/04/2017 - 14:37

A Bergoglio non verrà torto un capello.E' troppo importante per la strategia dell'Isis. Per quello che ha fatto per favorire l'invasione di civiltà e per quello che è disposto a fare. Sono noti i giudizi teologici e culturali su questa persona.

giosafat

Lun, 10/04/2017 - 14:39

Lui sfida i terroristi, ma quanto costerà all'Egitto garantire la sua sicurezza? Quanti dovranno magari rischiare la pelle per garantire l'incolunità della sua? Propio non capisco questa tracotanza.

Ritratto di malatesta

malatesta

Lun, 10/04/2017 - 14:42

Matteo 10,16 Gesù dice: “Ecco: io vi mando come pecore in mezzo ai lupi; siate dunque prudenti come i serpenti e semplici come le colombe”...Bergoglio e' agnello in mezzo ai lupi ma imprudente come una pecora..non risolvera' niente..come non ha risolto niente fino adesso nonostante la sua umiliante prostrazione a maometto..Gesu' soffre per causa sua..

Mefisto

Lun, 10/04/2017 - 14:46

Giusto per far lavorare come matti migliaia di agenti della sicurezza...

ORCHIDEABLU

Lun, 10/04/2017 - 14:56

MA PERCHE' SCRIVETE UN TITOLO DEL GENERE,IL PAPA NON SFIDA NESSUNO.LO FATE VOI CON QUESTI TITOLI.

Ritratto di Loudness

Loudness

Lun, 10/04/2017 - 15:04

Speriamo bene.

Ritratto di DARDEGGIO

DARDEGGIO

Lun, 10/04/2017 - 15:07

Vai tranquillo papariello. Lo sai tu ma lo sappiamo anche noi che i musulmani non ti fanno nulla. Sei in una botte di ferro, puoi anche tralasciare di mobilitare enormi sistemi di sicurezza.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Lun, 10/04/2017 - 15:07

Speriamo sia come a Sarajevo nel '14 e che le conseguenze sia identiche così smaltiamo un pò di arsenale nucleare sulla crapa dei fanatici jihadisti. Lo faremo martire e santo subito.

Ritratto di aresfin

aresfin

Lun, 10/04/2017 - 15:08

Il papocchio va a fare una visitina a suoi amici e fratelli muslin. Chissà se leggerà la bibbia o il corano.......povero bamboccio.

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Lun, 10/04/2017 - 15:22

stessa solfa del viaggio a milano, commenti noiosi di babbei bavosi.

Ritratto di nowhere71

nowhere71

Lun, 10/04/2017 - 15:24

Kompagno Bergoglio, nella valigia non dimentichi il Corano per farsi bello con i suoi amici islamici. Inshallah!

il migrato tedesco

Lun, 10/04/2017 - 15:29

Questo Papa "sfida" niente e nessuno. E' il stragrande amico degli islamici e quindi non ha niente da temere dai cosidetti "terroristi"

Ritratto di giannantonj

giannantonj

Lun, 10/04/2017 - 15:38

"Don Francesco sfida i terroristi" fa parte di una serie televisiva prodotta dalla Liberation Theology inc., in collaborazione con Islamic Channel. Nella puntata del 28 e il 29 aprile, il nostro don Francesco crederà di possedere un innato talento per i dialoghi interreligiosi e una profonda conoscenza dell'animo umano. Grazie all'amicizia e alla collaborazione con il suo amico Al-Sisi, riuscirà a farsi invitare in Egitto, dove tenterà di risolvere uno strano caso di terrorismo. A causa di un indecifrabile indizio, una bomba scoppiata in chiesa, non riuscirà a capire chi odia i cristiani e perché. Don Francesco, gentile e disponibile verso tutti (purché non siano italiani o cristiani) mostrerà una straordinaria capacità amorevole verso assassini, terroristi, tagliagole in genere.

sakai389

Lun, 10/04/2017 - 15:47

Cara santità, la sua visita in Egitto? Potrebbe diventare un pretesto per innescare altro odio in giro. Quindi se ne stia in Vaticano, tanto il Signore sa tutto e predispone tutto, non sarà Lei che gli farà cambiare idea. Viva tranquillo il suo medioevo....

Ritratto di ...repubb£iQetta...

...repubb£iQetta...

Lun, 10/04/2017 - 15:54

sfida? ah,ah,ah,ah nessun fratello musulmano torcerà mai un capello all'imam del vaticano

Ernestinho

Lun, 10/04/2017 - 16:01

Temo che purtroppo un giorno, prima o poi, possa succedere! X "...repubb£iQetta...", un pover uom tu sei!

Una-mattina-mi-...

Lun, 10/04/2017 - 16:03

VIVE TALMENTE BLINDATO E PROTETTO DA MURA RINASCIMENTALI CHE PUO' ANDARE DOVE VUOLE. ALTRA COSA PER I POVERI CITTADINI, TERRORIZZATI PERFINO NEL GIRARE NEL PROPRIO CONDOMINIO IN ORARI NOTTURNI

Tarantasio

Lun, 10/04/2017 - 16:21

''Ahmad al-Tayyib, la più alta autorità dell'Islam sunnita???? ... avrà pure un sacco di meriti ma non esiste proprio il titolo di 'la più alta autorità dell'Islam sunnita'... chissà chi avrà inventato questa nuova onorificenza...

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Lun, 10/04/2017 - 17:22

X...repubb£iQetta...Impari a rispettare le autorità morali. Lei è soli un/a dissennato/a.

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Lun, 10/04/2017 - 17:25

Stessa litania del viaggio a Milano, commenti odiosi di babbei bavosi.

pasquinomaicontento

Lun, 10/04/2017 - 17:27

er papa in avanscoperta...ce vorebbe...fusse che fusse...

c'eraunavoltal'Uomo

Lun, 10/04/2017 - 17:41

per chi ha almeno l'età mia e sa di cosa parlo, mi ricorda un certo ministro DC Rumor, che arrivava nel luogo degli attentati ai tempi delle brigate rosse ( né verdi, né blu né tantomeno nere, mai scomparse ma oggi sedute su scranni sicuri....) sempre 5 minuti prima o dopo.....

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Lun, 10/04/2017 - 17:41

"litania" è piu' appropriata all'argomento. brava!

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 10/04/2017 - 17:55

Ma quale sfida!!!! La vera sfida sarebbe fare il viaggio in Egitto senza scorta alcuna,a piedi come un qualsiasi turista. Evidentemente al pampero piace vincere facile.

mannix1960

Lun, 10/04/2017 - 18:06

Sfida all'ultimo piede lavato, ma che sia di musulmano, e preferibilmente sporco di sangue cristiano!!!

titina

Lun, 10/04/2017 - 18:20

Spero che i terroristi sappiano che morto un Papa se ne fa un altro, così desistono: a me Papa Francesco piace.

laura bianchi

Lun, 10/04/2017 - 21:19

A tal proposito:leggere Socci,non farebbe male a nessuno....Auguri.

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 11/04/2017 - 01:04

“A volte mi vengono pensieri che non condivido”, diceva Flaiano. Lo stesso concetto lo riprese Pino Caruso per farne il titolo di un libro: “Certe volte ho dei pensieri che non condivido”. E pure Woody Allen, più o meno, usò la stessa espressione: “A volte mi vengono in mente delle cose con cui non sono affatto d’accordo”. E’ una maniera di riconoscere che talvolta ci vengono in mente delle idee che sembrano dei lapsus, degli errori momentanei, che contrastano sia con la morale corrente che con i nostri stessi principi. Pensieri che non si possono esprimere, scorretti, inconfessabili. Bene, sul viaggio di Papa Bergoglio in Egitto, nel covo dei terroristi islamici, anch’io ho dei pensieri che non condivido.

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 11/04/2017 - 01:17

@laura bianchi: intanto la ringrazio per la stima che riserva ai miei commenti. Ho letto l'ultimo articolo di Socci sulle “bestemmie” di Bergoglio: ha perfettamente ragione e conferma quello che ripete da sempre sulle sue carenze culturali e teologiche, sulla teologia della liberazione e sulle strane manovre che l’hanno portato al Vaticano. Purtroppo, per leggere Socci bisogna entrare in quella specie di pornorivista che è diventato Libero, a metà strada fra Playboy e Novella 2000. Infatti lo guardo raramente. Buona giornata.

laura bianchi

Mar, 11/04/2017 - 19:40

@Giano:Egregio Signore:non son solita rispondere ai commenti,tanto meno,prodigare lodi sperticate a chicchessia,tantomeno ai vari narcisi.Lei,a mio modesto parere,merita la mia stima, per quel che vale,virtualmente.Detto ciò,"libero" lo leggo,raramente e sono una curiosa...nei limiti.Sono una privilaggiata,per tante ragioni,ma apprezzo, le persone di buon senso,argute e degne di nota...Lei ne fa parte.GRAZIE.PS dimenticavo:non amo il politicamente corretto,oggi molto in voga.A rileggerla preso.