Egiziano, arrivato da Dubai: chi è l'aggressore del Louvre

Si tratta di un 29enne arrivato con un volo da Dubai per Parigi a gennaio scorso. Dopo aver urlato "Allah akbar" ha attaccato i militari

È stato identificato l'uomo che questa mattina ha provato ad aggredire un gruppo di militari a Louvre di Parigi. L'uomo si è avvicinato al museo, poi è entrato al Carrousel du Louvre con uno zaino. Quando ha visto i militari ha estratto dalla borsa il machete e ha provato a colpirli urlando "Allah Akbar". Pronta la reazione dei militari. Un soldato ha sparato e ha colpito all'addome l'aggressore. Si tratta di un egiziano di 29 anni, Abdallah E. H. È arrivato a Parigi il 26 gennaio all’aeroporto Roissy-Charles de Gaulle da un volo proveniente da Dubai negli Emirati Arabi Uniti, dove in autunno aveva ottenuto nel 2016 un visto per l’ingresso in Francia. Aveva anche un biglietto di ritorno - per non destare probabilmente sospetti, seguendo le direttive delle centrali terroristiche - per domenica 5 febbraio, dopodomani. Aveva prenotato e pagato un hotel situato a rue de Ponthieu nell’estremamente elegante VIII arrondissement. L’uomo è completamente sconosicuto ai servizi di sicurezza francesi. Lo riferisce la rete Lci. Gli 007 di Parigi sono in contatto con gli omologhi del Cairo per cercare di ricostruire la matrice esatta dell’attacco. Nessun gruppo terroristico ha finora rivendicato l’attentato.

Commenti

Anonimo (non verificato)

blackindustry

Ven, 03/02/2017 - 19:42

Eh gia', la mogherina dice che senza immigrati l'Europa crolla...