Elezioni anticipate l'8 giugno: ​l'annuncio a sorpresa della May

La mossa per preparare i negoziati sulla Brexit. La May: "A Westminster ci deve essere unità e invece c'è divisione"

Mossa a sorpresa di Theresa May per preparare i negoziati sulla Brexit. Il primo ministro inglese ha, infatti, convocato i giornalisti davanti a Downing Street per annunciare le elezioni anticipate. Si terranno il prossimo 8 giugno. "Il Paese ha bisogno di stabilità - ha spiegato la May - ci deve essere unità a Westminster e invece c'è divisione. Se non andiamo al voto politico adesso, continuerà il gioco politico e la divisione all'interno di Westminster indebolisce la possibilità che il negoziato con l'Ue sia un successo e porterà instabilità e insicurezza nel Paese".

Quella della May è stata una decisione presa "con riluttanza". Ma, a fonte dei continui passi falsi del parlamento per evitare l'uscita della Gran Bretagna dall'Unione europea, si è vista costretta a chiede il voto anticipato (guarda il video). Una mossa che arriva a un anno dal voto per la Brexit e con tre di anticipo rispetto alla scadenza naturale della legislatura. "Sono sicura che serva una leadership forte e stabile per affrontare la Brexit e poi per andare anche oltre", ha dichiarato in conferenza stampa davanti alla residenza di Downing Street. Le elezioni anticipate sono il passo necessario per fare tabula rasa delle resistenze della politica a una scelta, la Brexit appunto, presa dal popolo inglese. "Eliminiamo il rischio di incertezza e instabilità - ha, poi, esortato il primo ministro inglese - continuiamo a dare al Paese la forte leadership di cui ha bisogno".

Durante la conferenza stampa, indetta a sorpresa oggi, la May ha accusato apertamente la politica inglese. "La divisione a Westminster indebolisce la possibilità di avere successo nella Brexit e porterà incertezza nel Regno Unito - ha scandito - bbiamo bisogno delle elezioni". E, citando le attività "contro il governo" di laburisti, liberaldemocratici e indipendentisti scozzesi, ha avvertito che, "se non ci saranno elezioni generali ora, il loro gioco politico continuerà". Quindi, ha proseguito: "Il solo modo per avere successo e sostegno nei prossimi anni è andare alle elezioni, quindi domani presenterò una mozione alla Camera dei comuni per il voto l'8 giugno". "Ogni voto per i conservatori - ha, infine, concluso la premier - significa che potremo portare avanti il nostro programma e andare verso un futuro più sicuro".

Commenti
Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mar, 18/04/2017 - 12:27

Mi sa che "questa signora" le elezioni vorrebbe perderle.

agosvac

Mar, 18/04/2017 - 12:36

Incredibile, ma vero! In tutto il mondo "normale" andare ad elezioni anticipate è la prassi, solo in Italia è proibito!!! Solo in Italia gli elettori non possono decidere da chi essere governati!!!

glasnost

Mar, 18/04/2017 - 12:43

C'è poco da dire. Indubbiamente gli "odiati figli della perfida albione" ci danno lezioni di politica, molto diversi dai nostri governanti che tirano a campare, senza fare nulla, per restare al potere ed arricchirsi.

grazia2202

Mar, 18/04/2017 - 12:47

hai visto che attributi hanno i veri leader politici. non hanno paura delle elezioni. anzi le prtendono per fare chiarezza. questi sono i politici che meritiamo non gli azzeccagarbugli italiani con la sindrem del Bla -Bla. fateci votare mascalzoni da 4 messi aspettiamo ed ancora non è pronta la commissione per stabile come votare. siete incapaci e immondi. alle prossime di Voi nessuno si ricorderà e verranno aboliti tutti i vitalizi come avete fatto dalla sera alla mattina i dipendenti sono passati al contributivo in un attimo: eppure i patti non erano quelli. mascalzoni ipocriti. fateci votare

gcf48

Mar, 18/04/2017 - 12:53

perchè loro vanno facilmente alle elezioni anticipate e noi no?

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Mar, 18/04/2017 - 12:55

Se tanto mi da tanto questa è la fine della Brexit.

Ritratto di sepen

sepen

Mar, 18/04/2017 - 12:59

Errore gravissimo. Gli anti brexit trasformeranno questo voto in una rivincita del referendum di Giugno 2016, e contando sull'appoggio di stampa, banche, sinistra più o meno unita, ecc potrebbero anche vincerle, e praticamente capovolgere la situazione. Ricorda molto il tentativo, altrettanto goffo, di Chirac di crearsi una maggioranza forte (nel 97, mi pare), che produsse il risultato esattamente opposto.

Arch_Stanton

Mar, 18/04/2017 - 13:04

Grandissimo coraggio questa persona, anni luce dai pavidi politicchi italiani che non ci fanno votare. Lei al referendum ha votato per il remain, ma ha senso dell'onore e rispetta la scelta del popolo. Serve un mandato forte per il negoziato. Ha un'ampia maggioranza ma va comunque al voto per legittimare la sua posizione in quanto non eletta primo ministro, ma arrivata dopo le dimissioni di Cameron.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Mar, 18/04/2017 - 13:05

nell'Europa continentale, fra un pò le elezioni ce le faranno fare solo per eleggere il ct della Nazionale di calcio o il vincitore di Sanremo. per il resto, non siamo maturi.....

Garganella

Mar, 18/04/2017 - 13:14

Omar El Mukhtar. Io penso invece che a lei interessi il bene del paese e non la sua poltrona. A tutti i nostri attuali governanti invece interessa solamente la poltrona e se fregano di noi italiani.

pardinant

Mar, 18/04/2017 - 13:21

Questa è democrazia! Questi sono politici! Da noi?......che tristezza!

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 18/04/2017 - 13:30

----grazia2202---guarda che io credo sia proprio il contrario---ho la vaga sensazione che Theresa May lungi dall'avere attributi --non voglia prendersi la responsabilità in prima persona di negoziare i punti della brexit con la ue ed abbia trovato una insperata via d'uscita---credo che farà il tifo per i labour--swag ganja

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 18/04/2017 - 13:31

---per quanto mi riguarda se qualcuno toglie il tappo all'isola --non mi scompongo---non sarà più la triade a dominare il mondo--swag ganja

Ritratto di LadyCassandra

LadyCassandra

Mar, 18/04/2017 - 13:49

Secondo il mio modestissimo parere, e spero di avere torto, questa decisione è stata presa a segito dell’attentato accaduto tempo fa a Westminster che appunto secondo il mio modestissimo parere era diretto specificamente contro la May, quantomeno in termini di avvertimento, altrimenti il perchè di queste elezioni onestamente mi sfugge, in quanto la May aveva ottenuto l’OK del parlamento che sarebbe dovuto restare in carica per i prossimi 3 anni. e uno dei cavalli di battaglia di Cameron alle scorse elezioni era appunto il referendum sul Brexit ed è anche sulla base della sua promessa che è stato eletto. Mi chiedo quali minacce abbiano convinto Trump ad invertire completamente la rotta e Theresa May ad indire elezioni anticipate, e non credo si tratti di minacce personali, qualcosa piuttosto che costituisca una minaccia verso ampie fasce della società a livello mondiale, ormai tutto è globalizzato. Ma, ripeto, spero di sbagliarmi.

rudyger

Mar, 18/04/2017 - 14:54

In tutto il mondo il popolo si ribella, in Italia NO. noi lo vogliamo prendere sempre a là.

gcf48

Mar, 18/04/2017 - 15:15

LadyCassandra purtroppo non si sbaglia. E poichè le truppe "populiste" sono in fermento, ne vedremo delle belle, o delle brutte.

Ritratto di Overdrive

Overdrive

Mar, 18/04/2017 - 16:56

Ovvio come il sole. La may non se la. Sente di fare la brexit. Vinceranno i labouristi e si rivede il tutto. Qui in uk della cosa se ne parlava.. E lhanno fatta

ectario

Mar, 18/04/2017 - 17:18

Al di la della convenienza o meno, che sembrerebbe assolutamente non prioritaria, questa signora dimostra che una vera democrazia non ha mai paura di consultare il popolo, vero cardine del vivere civile, ma soprattutto si preoccupa di avere una leadership forte, in una vera costituzione per i cittadini, per combattere e negoziare con la cosiddetta Europa le maggiori condizioni favorevoli per il PROPRIO POPOLO. I cialtroni di sinistra, cresciuti a prepotenza e rubare al prossimo, si guardano bene dal farci votare nell'interesse del popolo italiano, in una situazione drammatica da 6 anni ad oggi, in una spirale senza fine.Mai udito, da questi abusivi che le loro scelte (scellerate) sono fatte per il bene e nell’interesse del POPOLO ITALIANO, bensì parole del catzo quale solidarietà e accoglienza. Ma andate a F.C. impostori e ladri.

guido.blarzino

Mar, 18/04/2017 - 17:25

In Inghilterra è il primo ministro che presenta il suo programma agli elettori. Se il primo ministro trova ostacoli da parte del parlamento nell'esecuzione del suo programma, è lui stesso che ha il potere di indire nuove elezioni. Così fece anche la Thatcher per 2 volte quando si era impegnata a privatizzare i carrozzoni pubblici ostacolata dai malpancisti inglesi. Non c'è confronto con il nostro disgraziato Paese

Riflessioni_de

Mar, 18/04/2017 - 17:30

Questa e' democrazia, la signora vuole solo governare con l'appoggio del suo popolo ! Magari succedesse in Italia ! Oramai chi governa l’Italia lo fa’ secondo me, dalla luna ed i problemi scottanti ; sicurezza e immigrazione irregolare che sta smantellando anche l’Europa, non vengono percepiti ! Anzi credo che sulla luna,i nostri governanti, hanno addirittura calzato i paraocchi come gli asini !

ex d.c.

Mar, 18/04/2017 - 17:48

Un premier coraggioso e decisionista che può contare su elettori responsabili

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 18/04/2017 - 18:00

@Omar - non essere tanto sicuro - Avevi già cannato la Brexit (sbaglio di previsione), così pure per Trump, così pure per il referendum di dicembre! Continua così che fai un favore a tutti! Ma capisci poco o porti sfiga ai tuoi amici?

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mar, 18/04/2017 - 18:06

Diversamente da quanto qui su dice, la May può solo proporre lo scioglimento del Parlamento, ma poi è quest'ultimo, con una maggioranza dei due terzi, che può decidere il proprio scioglimento. Così è dopo l'introduzione del “Parliamentary Act” (2011); prima decideva lo scioglimento la Regina, su richiesta del Premier. Penso che comunque il Parlamento deciderà per lo scioglimento, favorevoli i conservatori, e favorevoli pure i laburisti e i liberaldemocratici, che non si faranno scappare l'occasione di tentare di ribaltare la situazione a loro favore.

lorenzovan

Mar, 18/04/2017 - 18:29

Sta facendo lo stesso sbaglio arrogante di cameron..finira sconfitta da liberali e labour....e addio brexit...

ghorio

Mar, 18/04/2017 - 19:08

E se la May perde le elezioni? Un'ipotesi non tutta campata in aria, visto che fidarsi dei sondaggi è rischioso.

Marcello.508

Mer, 19/04/2017 - 07:15

Arch_Stanton - 13:04 - A prescindere dalle regole legislative inglesi in questa materia, sono d'accordo con il suo commento. Specie se i conservatori hanno il grosso vantaggio che la May - che vuole e giustamente essere legittimata dal voto popolare - ha paventato, non dovrebbero esserci problemi per portare a termine la Brexit.