"Entro il 2025 gli Usa avranno un esercito robot"

Entro il 2025 tra le file dell'esercito Usa faranno il loro ingresso i “robot da combattimento”. A rivelarlo è una spia britannica

“Tra le file dell’esercito americano – nel 2025 – vedremo più robot che soldati”. La paternità di questa affermazione, che sembra uscire dalle pagine di Isaac Asimos, il papà della fantascienza, è ascritta ad una spia inglese. Lo 007 in questione si chiama John Bassett ed ha lavorato per l’agenzia di spionaggio brtannica GCHQ per quasi due decenni. “Le armi robotiche intelligenti saranno una realtà”, ha rivelato l’uomo a Daily Express.

Quando parla di armi robotiche, Basset, non si riferisce solo ai droni o alle navi automatiche – per altro già in uso sia nelle forze di marina ed areonautica statunitensi – ma anche a veri e propri “robot da combattimento” destinati a surrogarsi all’uomo nelle operazioni di terra.

Proprio così, sembra che tra una decina di anni, saranno delle unità cibernetiche a fare da “boots on the ground” nei teatri di guerra.
“Big dog”, il grande cane, è già realtà. Si tratta di un robot terrestre che cammina, corre, si arrampica e viene impiegato per il trasposto di carichi pesanti su terreni troppo impervi da esser percorsi da veicoli tradizionali. Il prodigioso quadrupede dinamico ha visto la luce, nel 2005, nei laboratori della Boston Dynamics – interamente partecipata dal colosso Google Inc. – ed è stato finanziato dall’agenzia governativa Defence Advanced Research Project Agency (Darpa). “Il più ambizioso robot con le gambe del mondo”, così come lo hanno definito i suoi ideatori, è progettato per trasportare 154 chilogrammi a circa 5 chilometri orari, attraverso terreni accidentati e per pendenze fino a 35 gradi e, sinora, pare non abbia ancora calcato alcun teatro operativo, rimanendo “confinato” nel deserto del Mojave, in California, dove è stato testato per la prima volta.

Sul sito della Boston Dynamics, oltre al quadrupede cibernetica, star indiscussa della società di ricerca di sviluppo tecnologico, c’è una vasta gamma di modelli. Nel menu a tendina, su tutti, cui spicca Atlas: robot umanoide ad alta mobilità, progettato anche lui per affrontare terreni aspri, ma non solo. Oltre a trasportare e sollevare zavorre, come Big dog, Atlas è anche in grado di articolare le mani e manipolare gli oggetti quasi come fosse un essere umano. Diverse copie di questo androide semi-umano sono state fornite al governo americano e c’è chi giura che sarà proprio lui a “pensionare” nel 2025 i “vecchi” soldati.

La futura “rivoluzione robotica”, pensata per ridurre il scarificio dei militari e aumentare la competitività dell’esercito, da un lato, potrebbe – come già accade con i droni – determinare un aumento del costo umano per quei paesi che subiranno l’offensività delle armi di nuova generazione.

Commenti
Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 22/10/2016 - 10:20

E' già da troppo tempo che se ne parla. Li stanno già costuendo. L'importante è poi usarli dalla parte giusta, e non contro l'Occidente, non è vero, falsi democratici?

Martinico

Sab, 22/10/2016 - 10:28

Perché non creare anche i Presidenti come androidi umanoidi? Probabilmente avrebbe più buon senso e sentimento di quelli umani.

routier

Sab, 22/10/2016 - 10:35

Un esercito che agisce supinamente agli ordini di un Obama e già di per se stesso un robot!

VittorioMar

Sab, 22/10/2016 - 10:45

..certo che si arriverà a Robotizzare tutto ma gli altri staranno a guardare??...col tempo ,anche l'uomo sara sostituito!!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 22/10/2016 - 10:48

un esercito di pirla..

Ritratto di host8965

host8965

Sab, 22/10/2016 - 10:57

Leonida55...come al solito.... esattamente di che sta parlando? Non avrà mica già alzato il gomito a quest ora del mattino?

polonio210

Sab, 22/10/2016 - 11:38

Allora Terminator non era una saga cinematografica ma una finestra sul futuro dell'umanità.Come verranno gestiti questi androidi?Ogniuno sarà guidato da un essere umano in remoto o verranno gestiti,in automatico,da un computer nel quale saranno immessi gli obiettivi e le modalità di ingaggio?Credo che tra 9 anni,quanto riportato dalla presunta spia,sarà ancora oggetto di romanzi di fantascienza.A proposito:lo scrittore è Isaac Asimov(Isaak Judovic Ozimov).

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Sab, 22/10/2016 - 11:40

#host8965- 10:57 E tu sei così sicuro di aver già smaltito la "pera" del risveglio? Chi credi abbia fattivamente contribuito alla nascita dell'ISIS?

Ritratto di stufo

stufo

Sab, 22/10/2016 - 12:27

Noi abbiamo già un esercito di pupazzi. Al governo.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Sab, 22/10/2016 - 14:19

Il regime USA sa bene che ci saranno sempre meno cittadini disposti a morire nel nome di Goldman Sachs, Soros e Rothschild e quindi risolve così... almeno crede.

Ritratto di lucaju

lucaju

Sab, 22/10/2016 - 15:07

...nell'articolo sulla guerra futura si cita Isaac Asimos, quale padre della fanatascienza: orbene, o NIKOLAI è ASIMOS (grande canzoniere greco anti bellico per eccellenza) o ISAAC è ASIMOV, padre della fantascienza romanzesca..."per non confonderci con le risorse"...

Aegnor

Sab, 22/10/2016 - 16:06

E l'Europa con Italia in primis,sarà il loro test sul campo,per quella data dovremmo già essere in stato di guerra civile

linoalo1

Sab, 22/10/2016 - 17:09

Allora si che si potrà dire:POVERO MONDO!!!!

mila

Sab, 22/10/2016 - 17:35

@ Leonida -Certo che non li useranno contro l'Occidente. Li useranno contro i soldati siriani, i funerali e matrimoni in varie parti del globo, nonche' contro gli estremisti europei che osassero ribellarsi al loro Impero del Bene.

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Dom, 23/10/2016 - 17:14

Investimenti miliardari per una tecnologia di guerra. E per creare domanda di mercato ovviamente ci sarà bisogno di guerre, come da sempre. Nel lontano passato gli uomini combattevano per conquistare o per difendersi, ora invece combattiamo per pseudo ideali o per crisi create ad arte solo per far lavorare l'industria bellica.