Eurydice Dixon, attrice di 22 anni, stuprata e uccisa a Melbourne

L’assassinio di Eurydice Dixon, giovane attrice comica, ha scatenato un’ondata di indignazione e rabbia in tutta l’Australia. In tale Paese, la violenza contro le donne ha ormai raggiunto livelli allarmanti

Eurydice Dixon, attrice comica di 22 anni, è stata trovata morta all’interno di un campo di calcio. La polizia di Melbourne ha rinvenuto il cadavere alle prime ore del mattino e ha dichiarato che la ragazza, prima di essere uccisa, avrebbe subito violenza sessuale. L’omicidio sarebbe avvenuto poco dopo le 22:30. L’artista stava tornando a casa dopo essersi esibita in un bar del centro-città.

Al termine dello spettacolo, la Dixon si sarebbe subito diretta verso la sua abitazione, nel sobborgo di Carlton North. Secondo gli inquirenti, l’aggressione sarebbe avvenuta a un centinaio di metri dalla casa della ragazza. Poche ore dopo il rinvenimento del corpo senza vita dell’attrice, un diciannovenne di nome Jaymes Todd si è recato alla stazione di polizia per costituirsi. Le autorità hanno precisato che il giovane non conosceva la vittima. Egli è stato immediatamente incriminato per il delitto, ma non ha voluto ricorrere all’istituto della cauzione. I giudici dello Stato di Victoria, di conseguenza, hanno stabilito che Todd resterà in cella fino al 3 ottobre prossimo, giorno della prima udienza del processo a suo carico. Gli stessi giudici, accogliendo le istanze dei legali dell’imputato, hanno proibito ai media australiani di diffondere immagini del diciannovenne. Secondo gli avvocati della difesa, inchieste giornalistiche sul passato del presunto assassino avrebbero potuto influenzare i soggetti chiamati a testimoniare e avrebbero potuto turbare il sereno svolgimento delle indagini.

L’assassinio di Eurydice Dixon, artista sempre in prima linea per i diritti delle donne, ha scatenato l’indignazione pubblica. Celebrità, politici e associazioni hanno espresso il loro disgusto per l’accaduto e hanno promesso di organizzare una raccolta-fondi per i familiari della vittima. La Polizia ha esortato le ragazze alla massima attenzione durante le uscite serali, mentre Daniel Andrews, premier dello Stato di Victoria, ha invitato i cittadini di Melbourne a una veglia di preghiera per Eurydice Dixon a Princes Park. Condoglianze alla famiglia della ventiduenne sono state espresse, a nome del Governo nazionale, dal Primo Ministro Malcolm Turnbull. Proprio le autorità di Canberra, a febbraio di quest’anno, avevano pubblicato un rapporto sulla violenza contro le donne, evidenziando il fatto che, in Australia, tale crimine aveva ormai raggiunto livelli preoccupanti. In base ai dati del Governo, infatti, una donna ogni cinque subirebbe, dall’età di quindici anni, abusi o minacce di abusi.

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Sab, 16/06/2018 - 15:35

Secondo gli avvocati della difesa, inchieste giornalistiche sul passato del presunto assassino avrebbero potuto influenzare i soggetti chiamati a testimoniare e avrebbero potuto turbare il sereno svolgimento delle indagini--- CIOE' E' UN MANIACO CHE STAVOLTA HA ANCHE UCCISO!..AZZZ GLI avvocati austropiteche sono peggio di quelli itagliani a meno che non siano in ..traferta!XD