Ex fantina muore trafitta da una cannuccia di metallo

La 60enne, con problemi di mobilità, è svenuta in casa. Cadendo in avanti con il corpo, è rimasta infilzata all'occhio sinistro da una cannuccia

Ha perso i sensi mentre era in casa ed è caduta sopra una cannuccia metallica che le ha perforato l'occhio. Così morta Elena Struthers-Gardner, ex fantina di 60 anni.

L'incidente fatale è avvenuto lo scorso novembre nel Dorset, in Inghilterra, ma il fatto è stato reso noto di recente, in seguito alla pubblicazione del rapporto del medico legale.

Come spiega il Corriere, la vittima aveva problemi di mobilità riportati dopo una gravissima caduta da cavallo all'età di 21 anni che l'ha resa invalida. Il giorno dell'incidente, l'ex fantina si trovava a casa sua quando all'improvviso è svenuta. Cadendo in avanti con il corpo, è rimasta infilzata all'occhio sinistro da una cannuccia di metallo, avvitata al bicchiere.

La cannuccia, di circa 25 centimetri, è penetrata nel cervello senza lasciare scampo alla 60enne. La donna, infatti, è morta il giorno successivo in ospedale.

L'incidente ha fatto crescere la preoccupazione tra medici e badanti. Le cannucce in metallo infatti stanno per sostituire quelle in plastica e per i disabili, che spesso non sono in grado di bere senza, questo può rivelarsi un grande problema. Le cannucce rigide possono essere molto pericolose, persino mortali.