"Lo faccio per la Siria": ecco chi è l'aggressore di Parigi

L'autore dell'aggressione avvenuta davanti al sagrato della cattedrale parigina di Notre Dame a Parigi è un algerino di 40 anni

L'autore dell'aggressione avvenuta davanti al sagrato della cattedrale parigina di Notre Dame sarebbe - secondo Le Figaro - di origine algerina residente nella Val d'Oise, cittadina nella periferia di Parigi. Sarebbe uno studente di circa 40 anni. L’aggressore - di cui non sono chiare ancora le ragioni anche se le indagini sono state affidate alla procura anti-terrosimo - è ricoverato in ospedale. Secondo quanto riportano gli inquirenti, l'aggressore avrebbe urlato: "Lo faccio per la Siria" e avrebbe dichiarato di essere un soldato del Califfato. Il ministro dell’Interno Gerard Collomb ha aggiunto che l’aggressore ha "un permesso di soggiorno". Il ministro ha confermato che l’uomo aveva con sè anche due coltelli, un modus operandi già visto nel Regno Unito. "Finora non ci sono state rivendicazioni" ha specificato Collomb.

La prefettura intanto ha aggiunto che "gradualmente sarà fatta uscire dopo controlli" la gente costretta durante l’emergenza a restare all’interno della cattedrale di Parigi. Almeno 900 persone secondo Le Figarò. Il 20 aprile scorso un uomo, Karim Cheurfi, affiliato ad Isis, aveva ucciso a colpi di kalasnhikov un agente sugli Champs Elysess e ne aveva feriti altri due prima di essere ucciso dai colleghi di Xaviere Jugele, il poliziotto morto nell’attacco. Nel settembre del 2016 un altro tentato attentato. Tre donne avevano progettato di far saltare in aria la basilica facendo esplodere un’auto imbottita di bombole di gas. La polizia riuscì a bloccare il commando tutto al femminile.

Commenti
Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 06/06/2017 - 23:55

Cosa c'enrta la Francia con la Siria? Scusa meschina, l'ha fatto perchè si trovava in Francia, l'avrebbe fatto in qualsiasi posto dell'occidente.

Ernestinho

Mer, 07/06/2017 - 05:07

Dovevano sparargli più su, nei "paesi bassi", non nelle gambe a quel bastardo!

timoty martin

Mer, 07/06/2017 - 06:46

Chichessia, è soltanto un poveraccio manipolato e quasi certamente drogato con l'aiuto delle "menti" bacate che stanno distruggendo le nostre società. E' uno strumento del male destinato, ocme tutti gli alltri, al macero.

Ritratto di rapax

rapax

Mer, 07/06/2017 - 08:03

MA VOGLIAMO O NO METTERE UN MALEDETTO FILTRO E PIU DURE CONDIZIONI A CHI ARRIVA DAL MAGHREB O NO? TUNISIA ALGERIA MAROCCO EGITTO..PAKISTANO BANGLADESH VOGLIAMO O NO FERMARE DA CHI VIENE DA QUESTI PAESI? spesso IRREGOLARMENTE? E RIMPATRIARE IN MASSA CHI NON CI DEVE STARE? FINO A CHE PUNTO ARTIVA L IDIOZIA CRIMINALE DI CHI CI GOVERNA??? IN UE

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 07/06/2017 - 09:10

Sarebbe uno studente di circa 40 anni..studenteeeee???? va bene che di ciucci,in generale è pieno il mondo ed in particolare buonisti e sinistrodi, ci manca solo che usufruiva di una borsa di studio perché extracomunitario.Ciaparatt!!