Rimuovono feto dall'utero per operare il bambino. Poi lo rimettono a posto

Il bimbo era affetto da spina bifida. I medici lo hanno tirato fuori dalla pancia della mamma per operarlo

Un'operazione straordinaria che ha interessato un feto, tirato fuori dal grembo materno e poi rimesso a posto. È successo in Inghilterra.

Il bimbo di Bethan Simpson, infermiera 26enne, è risultato affetto da spina bifida: il midollo spinale del feto non si era sviluppato completamente. Così, i medici dell'University College Hospital e del Great Ormond Street Hospital hanno operato il feto alla 24esima settimana, con una tecnica innovativa. Il bimbo, infatti, è stato rimosso dal grembo materno e il midollo è stato riparato; poi il feto è stato reinserito nell'utero, per permettergli di concludere la gravidanza. Ora il suo bimbo ha maggiori possibilità di vivere una vita normale, senza problemi motori.

Secondo quanto riporta il Mirror, Bethan ricorda che "tristemente, l'80% dei bambini affetti da spina bifida in Inghilterra sono stati abortiti quando i loro genitori lo hanno saputo". Ma questa condizione "non è una condanna a morte", perché le nuove tecnologie e la ricerca hanno fatto grandi passi avanti nel campo della medicina.

Commenti

blu_ing

Mar, 12/02/2019 - 19:49

senza parole che la Madre di Dio accompagni questo piccino per tutta la sua vita.....emma avrebbe auspicato un aborto terapeutico, ed d' una persona mirabile agli occhi di bergoglio! senza parole pure per questo

Popi46

Mer, 13/02/2019 - 06:55

Beh,se è vero....siamo a un passo dal miracolo!