La fidanzata di Nemtsov in fuga: ecco la pista che porta in Ucraina

Nel fascicolo sulla morte di Nemtsov spunta l'ipotesi dell'omicidio su commissione: ai killer offerti 400mila euro. L'unica testimone sparita nel nulla

L'omicidio di Boris Nemtsov è stato eseguito "su commissione". Secondo il quotidiano Kommersant, che ha visionato il fascicolo relativo al caso, il mandante aveva promesso agli esecutori 25 milioni di rubli, pari a 400mila euro. Si inizia a comporre così il puzzle sulla brutale esecuzione del politico d’opposizione russo. Ma molto ancora non torna. In primis, la figura di Anna Duritskaja. L'interrogativo più grande alla sua enigmatica figura è: dove si è andata a cacciare? "Solo quattro persone in Ucraina sanno dove diavolo si sia nascosta - dicono i reporter del Kyiv Post - il presidente Poroshenko, il premier, il ministro dell’Interno e il capo dei servizi segreti Sbu". Molto, però, fa sempre più propendere che l'avvenente fidanzata di Nemtsov più che una testimone sia una spia.

Dalla testimonianza dei cinque arrestati e incriminati per il delitto, tutti di origine cecena, emerge che il mandante, tramite un intermediario, aveva promesso a ciascuno dei cinque uomini 5 milioni di rubli. Ivan Gerasimov, avvocato del principale sospettato, Zaur Dadayev - ex vice comandante del battaglione ceceno Sver e ritenuto l’esecutore materiale - ha riferio al Kommersant di non sapere quale sia il movente del delitto né l’importo promesso ai killer. Allo stesso tempo, però, il legale ha confermato che gli inquirenti non ritengono più l’omicidio dettato da "motivi di odio religioso" (si pensava avessero agito come risposta alla solidarietà mostrato dal politico ai vignettisti di Charlie Hebdo), ma come un crimine "su commissione". Nemtsov è stato ucciso a colpi di pistola la notte tra il 27 e il 28 febbraio, a due passi dal Cremlino. Per la sua morte sono stati arrestati quattro uomini, oltre Dadayev: Anzor e Shadid Gubashev, Khamzat Bakhayev e Tamerlan Eskerkhanov.

La testimone (l'unica) è invece sparita nel nulla. Anna non si trova più. Le ultime notizie su di lei la davano in Ucraina. Niente di più. Insieme alla modella, che nessuno ha mai visto calcare una sola passerella, sembra essere sparita nel nulla anche tutta la sua famiglia. Come scrive il Corriere della Sera, la madre della ragazza ha consegnato un certificato di malattia all’ospedale dove lavora come infermiera. Da quel giorno non si è fatta più vedere in giro. Stessa sorte per il fratello Bogdan che, dopo una telefonata del ministero dell’Istruzione al suo ginnasio, è stato spostato in un'altra scuola. "Gli ho consegnato il materiale scolastico - spiega il preside, Volodimir Tkatchenko - e gli ho augurato buona fortuna. Ne ha bisogno soprattutto sua sorella: impossibile che un oppositore di Putin venga ammazzato senza il permesso del potere...".

Commenti

grandeoceano

Ven, 27/03/2015 - 10:07

Domandate a Obama Bin Lader, lui sa sempre tutto in anticipo di quello che succede da quelle parti. Strano, no?!?

Ritratto di putler_must_die

putler_must_die

Ven, 27/03/2015 - 10:27

(segue...) E per chi "lavora" Dudayev? Ovviamente per il braccio destro di putler in Cecenai: RAZAN KADYROV! E chi é il braccio destro di Kadyrov alla DUMA??? Ovviamente un certo ADAM DELINKHANOV (nel partito di putler, OVVIAMENTE!), GIÁ RICERCATO DALL'INTERPOOL PER L'OMICIDIO NEL 2009 DI "SULIM IAMADAIEV" ACERRIMO RIVALE DI KADYROV E putler... Basta informarsi bene, ed i conti tornano sempre! Questi criminali, capitanati da putler, SONO TALMENTE ARROGANTI CHE NON SI CURANO NEMMENO DI NASCONDERE LE TRACCE... Come dire: facciamo quello che vogliamo...

Ritratto di putler_must_die

putler_must_die

Ven, 27/03/2015 - 10:28

Altro articolo che sposa le tesi di putler al 100%... L'unica cosa reale, sono le parole del preside Volodimir Tkatchenko: "impossibile che un oppositore di Putin, venga ammazzato senza il permesso del potere..." Tutte le piste, puntano dritte-dritte verso il Cremlino, solo che in questo caso, tali PRESUNTI colpevoli, SIANO CxxO E CAMICIA COL LEADER CECENO RAZAN KADYROV! Lo stesso Dadayev, pochi mesi fá presenzió ad una manifestazione "pro-putler", con tanto di cartello con la FACCIA DI NEMTSOV, INDICATO COME "ORGANIZZATORE DI MAIDAN"... Lo stesso Dadayev, insignito dallo stesso putler per gli eccidi in Cecenia, AVEVA APPENA GIURATO, (CON TUTTI GLI UOMINI DELLA SUA "MILIZIA" CIRCA 15.000!) DI DIFENDERE putler A TUTTI I COSTI, ANCHE "FACENDO COSE CHE LE FORZE DELL'ORDINE NON POSSONO FARE"... (continua...)

marvit

Ven, 27/03/2015 - 10:52

putler_must_die. BRAVO !!! Caso chiuso. Adesso,per cortesia,avverta gli investigatori di non perdere più tempo e soldi per questa inchiesta già da lei risolta brillantemente

Ritratto di SAXO

SAXO

Ven, 27/03/2015 - 11:26

sicari pagati dalla fariseocrazia oligarca internazionale per destabilizzare la russia e scalfire l immagine del presidente russo, stesso copione come con i precedenti tipo la giornalista anna p., e il magnate russo berezoski,ect Asassini senza scrupoli al soldo di altri asassini,ma il diavolo fa le pentole e non i coperchi

grandeoceano

Ven, 27/03/2015 - 11:35

Bravo "Putler_must_die", ora aspettiamo sue intelligenti considerazioni su Pearl Arbour, Kennedy, 11 settembre e il volo abbattuto sull'Ucraina.

Ritratto di putler_must_die

putler_must_die

Ven, 27/03/2015 - 12:57

@marvit... Non c'é bisogno... Sanno giá tutto. Anzi sapevano PRIMA ANCORA CHE NEMTSOV VENISSE UCCISO... Proprio come Anna Stepanovna Politkovskaja. Vatti a leggere i fascicoli dell'inchiesta, COMPRESI TUTTE LE CENTINAIA DI "OMISSIS" OGNI VOLTA CHE VENIVANO TIRATI IN BALLO I TIRAPIEDI DI putler... I fascicoli originali, li ha pubblicati il Washington post e Novaja Gazeta: vedere per credere.

agosvac

Ven, 27/03/2015 - 13:08

Egregio putler, negli assassinii politici come del resto in tutti i casi del genere, la domanda da porsi è sempre la stessa: cui prodest? Di sicuro un assassinio così plateale, davanti al Cremlino, non giova a Putin, anzi lo danneggia. Ed allora??? Chiunque sia dotato di un minimo d'intelligenza, cosa , l'intelligenza, che lei sconosce completamente, ha già capito che gli unici a giovarne sono gli ukraini ed Obama. Questa modella o escort che sia, è stata l'esca per mettere Nemtsov nel luogo giusto ed il fatto che sia scomparsa lei e tutta la sua famiglia è la prova del suo coinvolgimento!!! Se ne faccia una ragione: Putin non c'entra proprio niente!!!