Il figlio di Netanyahu posta una vignetta antisemita conto Soros

Yair Netanyahu ha fatto discutere per un'immagine in cui il magnate e filantropo ebreo viene presentato come un grande burattinaio che muove le forze oscure del mondo

Parre davvero il colmo che il figlio del primo ministro di Israele venga accusato di antisemitismo, eppure succede. Yair Netanyahu, figlio del premier conservatore Benjamin, al potere dal 2009, è finito nell'occhio del ciclone per una vignetta complottista ed antisemita pubblicata sabato sera sulla propria pagina Facebook.

Un disegno che ritrae fra gli altri il miliardario ebreo di origini ungheresi George Soros come grande burattinaio che muove come marionette gli oppositore del governo guidato dal padre. Un'immagine - denuncia l'Anti-defamation League - densa dei peggiori stereotipi antisemiti, dal mercante dal naso adunco che si frega le mani, all'ex premier Ehud Barak ritratto con i soldi in mano, a una sorta di rettiliano che aleggia minaccioso su tutto.

Non a caso l'immagine è stata immediatamente condivisa dall'ex capo del Ku Klux Klan e negazionista David Duke e dal sito neonazi e suprematista Daily Stormer: non esattamente i migliori amici del popolo ebraico. Il giovane Netanyahu, già parecchio criticato per la scorta e per gli autisti che gli sono stati assegnati da quando si muove da solo, pur abitando con i genitori al palazzo del primo ministro, ha deciso di rimuovere l'immagine senza commentare ma non ha nemmeno presentato le proprie scuse.

L'opposizione laburista non si è lasciata sfuggire l'occasione per attaccare il governo e il leader della sinistra Avi Gabbay che ha parlato di "un giorno triste". L'iconografia antisemita della vignetta è difficilmente contestabile: lascia ancor più stupefatti, se possibile, che a veicolarla sia il figlio del primo ministro israeliano.

Commenti
Ritratto di Ausonio

Ausonio

Lun, 11/09/2017 - 18:16

In cortocircuito i "liberi media occidentali". viene prima il servilismo a israele, l'inibizione contro l'antisemitismo, la paranoia di trovare in tutto antisemitismo o che altro? difficile...

antonmessina

Lun, 11/09/2017 - 18:38

si dice CONTRO Soros e si scrive "pare" e non "parre" signor francese

emigratoinfelix

Lun, 11/09/2017 - 18:58

a proposito di soros a mio avviso il giovanotto non soltanto ha pienamente ragione,ma bisogna riconoscergli il coraggio di averlo pubblicamente affermato.questo laido individuo,parassita endemico della finanza speculativa,ancora non si e' capito(o lo si e' capito fin troppo bene) cosa venne a fare a roma poco tempo fa ricevuto neanche fosse capo di stato ed in gran segreto da budino gentiloni...)

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Lun, 11/09/2017 - 19:28

Be' non si puo` dire che gli manchi il coraggio... Chapeau!

Ritratto di Nahum

Nahum

Lun, 11/09/2017 - 19:55

Bel virgulto saranno contenti i genitori .... certo che la destra israeliana antisemita mi sembra proprio una boutade ....

Una-mattina-mi-...

Lun, 11/09/2017 - 20:12

LA VERITA' VIENE SEMPRE A GALLA, PRIMA O POI

glucatnt73

Lun, 11/09/2017 - 20:40

Eroe!

Dordolio

Lun, 11/09/2017 - 20:47

C'è molto razzismo nei confronti di questo giovane. Infatti in pratica si contesta al ragazzo di essere un ebreo intelligente ed acuto. E nessuno sembra rendersi conto di questa circostanza.

hornblower

Lun, 11/09/2017 - 21:17

E' ora di sdoganare la bufala dell'antisemitismo, quando invece si tratta di dire la verità che, senza mettere minimamente in discussione il sacrosanto diritto degli ebrei di non essere perseguitati per la loro Fede, chiarisca una volta per tutte che la diaspora non deve essere un alibi per pretendere di sentirsi prima ebrei che cittadini della Nazione di nascita e, soprattutto, per cospirare al fine di trasformarci tutti in un grande meticciato apolide da schiavizzare grazie al monopolio del denaro.

Ulisse20150000

Lun, 11/09/2017 - 22:00

Netanyahu Santo Subito !

Ritratto di massacrato

massacrato

Lun, 11/09/2017 - 23:45

Antisemitismo? O antiSoros?

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 12/09/2017 - 00:22

---dite al pargolo che gli israeliani sono in cima alla piramide---

Luigi Farinelli

Mar, 12/09/2017 - 00:35

@ Ausonio: l'Occidente ormai è al di là della paranoia: è in malafede e continua a creare ad hoc tabù che non è possibile attaccare convincendo chi lo fa di essere un antisemita (strana definizione: significa anti-ebraico ma anche anti-arabo, essendo entrambi i gruppi etnici di origine semita), un complottista, un razzista, un maschilista, un fascista e, se va bene, solo un populista e sovranista, comunque contro il mondialismo e il Nuovo Ordine Mondiale propagandato e finanziato proprio da farabutti come il luciferino "apolide" George Soros, vate dell'Anticristo. Sono molti gli Ebrei che odiano Soros, per ciò che rappresenta e per ciò che vuole creare.

MOSTARDELLIS

Mar, 12/09/2017 - 03:29

Ma una volta non c'era libertà di opinione? Ma poi dov'è l'antisemitismo? Sicuramente Soros avrà pagato anche quelli che criticano il giovane