Folla lincia l'adolescente kamikaze di Boko Haram

Due ragazzine colpiscono al mercato di Maiduguri in Nigeria, uno degli ordigni non esplode e la folla uccide a pugni e calci l'attentatrice islamista. Boko Haram in fuga tra le foreste

Boko Haram manda due ragazzine kamikaze al mercato del bestiame, la bomba esplode uccidendo una delle due ma non l’altra. Ma la folla inferocita assale la superstite e la ammazza in un vero e proprio linciaggio. È accaduto in Nigeria, nella mattinata di lunedì a Maiduguri, città dello stato del Borno, nel Nord-Est del Paese africano, dove risiede un’importante minoranza cristiana.

Stando a quanto riporta Premium Times, le ragazzine si sono presentate all’ingresso della fiera del bestiame della capitale intorno alle 8.40 e hanno fatto esplodere l’ordigno. Nell’esplosione è rimasta ferita una persona mentre una delle due attentatrici è rimasta uccisa. L’altra kamikaze, invece, è sopravvissuta alla sua stessa bomba che non è esplosa. Ma non è sopravvissuta, però, alla rabbia della folla che l’ha letteralmente linciata, uccidendola. Sul posto sono intervenuti anche gli artificieri che hanno disinnescato un altro ordigno, rimasto inesploso.

Secondo gli inquirenti, si tratta di una ritorsione per le ultime operazioni che hanno messo in scacco le forze degli islamisti di Boko Haram. Nei giorni scorsi, infatti, l’esercito nigeriano ha liberato l’area di Sambisa che rappresentava un’importantissima roccaforte strategica per gli islamisti. Che ora, senza più punti di riferimento, si sarebbero dati a disordinata fuga nelle foreste delle aree interne della Nigeria.

Commenti

pensaepoiagisci

Mar, 27/12/2016 - 19:23

istinto di sopravvivenza !!!