Francia, scontro con Macron: si dimette il capo dell'esercito

Lite sui tagli al budget della Difesa. Lascia il capo di stato maggiore Pierre de Villiers. Non succedeva dal 1958

Primo guaio per Emmanuel Macron. Il capo di stato-maggiore dell'esercito francese, il generale Pierre de Villiers, si è dimesso dopo un battibecco pubblico con il presidente sui tagli al bilancio della Difesa. "Nelle attuali circostanze non mi ritengo in grado di garantire il modello di esercito necessario per la protezione della Francia e del popolo francese, oggi e domani e per supportare le ambizioni del nostro Paese Francia", ha spiegato il generale nella dichiarazione scritta in cui annuncia le dimissioni, già accettate dal numero uno dell'Eliseo.

Non accadeva dal 1958 che un capo di stato-maggiore lasciasse il proprio incarico. L'uscita di scena di de Villiers è legata alle economie per oltre 850 milioni decise per quest'anno dall'Eliseo a carico del bilancio della Difesa. Un taglio imponente che, però, rientra in una più ampia operazione di spending review dal valore di 60 miliardi di euro promessa dal presidente che colpirà la spesa pubblica nei prossimi cinque anni. "Umiliare davanti alle sue truppe un uomo come il generale de Villiers non è degno di un vero capo dell'esercito", ha commentato il presidente del Front National, Marine Le Pen, sottolineando che "tagliare il bilancio della difesa, in disprezzo dei pericoli del mondo, non è degno di un capo di stato lucido e responsabile".

Il generale De Villiers aveva espresso le proprie critiche pubblicamente nei giorni scorsi provocando, in questo modo, la reazione di Macron. Che lo scorso venerdì ha detto che "non è dignitoso lavare i panni sporchi in pubblico". Il presidente francese si è impegnato durante la campagna elettorale a rispettare il vincolo europeo sul rapporto tra deficit e pil al 3%, ma questo implica tagli alla spesa pubblica per 4,5 miliardi entro quest'anno.

Commenti

giovanni PERINCIOLO

Mer, 19/07/2017 - 12:45

Il tyoy boy credeva di avere a che fare con qualcuno dellala sua

agosvac

Mer, 19/07/2017 - 12:51

Il taglio alla spesa pubblica è giusto e doveroso per tutte le nazioni europee, dovrebbe farlo anche il Governo italiano. Ma colpire l'esercito da parte di macron è errore gravissimo che va contro la sua politica espansionistica. Ovviamente sostituirà questo dissidente con uno dei suoi beniamini.

Iacobellig

Mer, 19/07/2017 - 12:54

QUESTO SOGGETTO È PEGGIO DI RENZI, È SICURAMENTE UNA PERSONA DISTURBATA OLTRE A NON VERGOGNARSI DI APPARIRE IN PUBBLICO CON LA "MAMMA", FORSE PIÙ DISTURBATA DI LUI, MENTRE IL MONDO FINGE DI ACCETTARE UN RAPPORTO CHE ALLA "PARI" E NORMALE, COME VOGLIONO FARLO APPARIRE, NON È AFFATTO! DA QUI È OVVIO CHE NON MANCHERANNO ALTRI SCONTRI CON PERSONE NORMALI. I FRANCESI PAGHERANNO CARO LA SCELTA FATTA!

Jon

Mer, 19/07/2017 - 12:55

Tagli alla difesa...Finalmente una mossa intelligente....!!! Se invece di acquistare gli F35, prendessimo dei Canadair, sarebbero piu' utili alla sicurezza nazionale di quei catafalchi inutili..!! Con un solo F35 so comprano 10 Canadair..!! Invece li affittiamo dalla Francia per 15.000 € /h..che furbi..!!

dagoleo

Mer, 19/07/2017 - 12:56

Questo è appena sceso dalle giostrine. LA Francia con l'elezione di Macron ha preso una cantonata mega galattica. Se ne accorgeranno.

Difendiamoci

Mer, 19/07/2017 - 13:00

Occhio al Maricòn, che farà sicuramente comunella con la Merkel per fregare l'Italia...

AddavenìPlatone

Mer, 19/07/2017 - 13:08

complimenti al Generale - un gesto coraggioso e responsabile.

Dordolio

Mer, 19/07/2017 - 13:28

Micron credeva di essere qualcuno. Un generale l'ha messo a posto.

TitoPullo

Mer, 19/07/2017 - 13:31

Complimenti al generale ed al suo discorso realista specialmente in merito alle pretese francesi di potenza mondiale !! Semplicemente gli ha detto che con i soldi disponibili non si possono chiedere alle forze armate di onorare gli attuali impegni presi dai politici francesi in giro per il mondo!! O si riducono le ambizioni o si aumentano i soldi!!La Francia vuole avere un ruolo mondiale che economicamente non puo' sostenere da sola...tutto qui!

lavieenrose

Mer, 19/07/2017 - 13:32

ma guardatelo è evidente che è una persona malata di potere e psicologicamente disturbata. Finirà facendo la figura del pirla di prima classe

GMfederal

Mer, 19/07/2017 - 13:40

IL GALLETTO GERONTOFILO HA PRESO UNA BELLA SORBOLA!!!

Nonmimandanessuno

Mer, 19/07/2017 - 13:49

Allora militari degni di questo nome esistono, almeno in Francia.

Antenna54

Mer, 19/07/2017 - 13:51

Regaleremo a Macron una scatoletta di soldatini di piombo e con quelli sistemerà tutto. Costano assai poco!

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 19/07/2017 - 13:56

Jon anche tu sai tutto insegna a Macron cosa deve fare,qui siete tutti professoroni , medici, tecnici aereonautici, esperti politici , però vedo che non sapete votare al vostro paese avete elementi ex comunisti e comunisti che manovrano voi burattini l'Italia che sta andando in rovina e voi continuate a votarli e a preoccuparvi dei politici stranieri.SIETE DEI BUFFONI ,questa è una mia idea personale mi basta vedere quello che succede in Italia e mi convinco sempre di più.

mifra77

Mer, 19/07/2017 - 13:56

Complimenti Generale! glielo dice un ribelle che ha sempre contestato le scelte non condivise e non ragionate . Magari l'esercito Italiano avesse un Generale non sottomesso e che avesse il coraggio di dire in faccia al politichello o al giornalista di turno che interloquisce vaneggiando, che le stellette lo obbligano a rispondere educatamente ma lo esonerano dall'obbligo di trattare con nemici ed imbecilli! Purtroppo in Italia noi, un generale che si dimette non ne avremo mai; in compenso ne abbiamo tanti che, per una stelletta in più, si sottomettono.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 19/07/2017 - 13:57

sono i nostri che si dovrebbero dimettere...

antipifferaio

Mer, 19/07/2017 - 14:03

Date tempo al tempo si diceva una volta...i francesi si mangeranno anche la matita con cui hanno votato il boyscout parigino...Tagli di qua e tagli di la'...la Germania gode e prospera...far fallire economicamente e ancor più militarmente Grecia, Spagna, Portogallo, ma sopratutto Italia e Francia è la ciliegina sulla torta dei nipotini di nonno Adolf....

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mer, 19/07/2017 - 14:04

anzi i vostri io vivo per fortuna in Germania.

Michele Calò

Mer, 19/07/2017 - 14:23

Oui, Monsieur le Président, à l'ordre Mme Brigitte, la première grand-mère de la France: la Grande Armée est passée de « force de frappe » à une frappe'!

toni175

Mer, 19/07/2017 - 14:28

Un Capo di Stato Maggiore della Difesa con le PALLE, da noi invece....una nutrita schiera di blateranti buffoni.

FRATERRA

Mer, 19/07/2017 - 14:33

Si ci preoccupa e si discute di cosa succede in Francia in America e negli altri paesi;quando in itaglia ormai affonda tutto. E poi un generale di tale spessore noi lo sogniamo siamo circondati solo da rifiuti tossici....

Jon

Mer, 19/07/2017 - 14:35

F-a-trier_DE..qui dove?? e chi ti dice che sono in Italia?? E chi ti permette di dare del pagliaccio ? solo perche' sei dietro alla tastiera ?? o perche' ti firmi _DE ...? Sono stato ufficiale e impiegato nella Nato e compreso quanto sia inutile questo baraccone.. Spendiamo miliardi ogni giorno per nulla, solo per il guadagno delle lobby atlantiche. E tu in quale albergo lavi i piatti in germania ? Tenetevi pure Frau Merkel !! Der Fisch stinkt vom Kopf her !!

pupism

Mer, 19/07/2017 - 14:57

Macron credeva di essere in Italia dove i ns. generali piuttosto che dimettersi accetterebbero qualsiasi taglio alla ns. forze armate. Tutti i ns. vertici a cominciare da quelli della Marina dovrebbero essere processati da un tribunale militare per attentato all'integrità della nazione e condannati al carcere a forte boccea.

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 19/07/2017 - 15:02

E del MACCHERONE francese chi se ne frega!!!!!

Ritratto di emiliano65

emiliano65

Mer, 19/07/2017 - 15:05

Anche in Italia tagli continui alle forze armate, mai però che un generale si dimetta per protesta. Chiamali fessi. I politici nostrani sanno bene come tenere al guinzaglio militari e magistrati: riconoscendo anche a loro gli stessi benefici economici e non che hanno per se. E quando il generale di turno va in audizione alle Camere e gli chiedono: com'è il vitto? il generale sull'attenti risponderà sempre: ottimo e abbondante!! Ahahah!!!

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 19/07/2017 - 17:05

Il bamboccio perde già i pezzi? La mammina che dice?

idleproc

Gio, 20/07/2017 - 08:54

Non è una questione di soldi ma una questione di fedeltà di militari al popolo che devono difendere. Hanno capito che tutta l'operazione è destinata alla crezione di un "esercito" privato europeo col quale i popoli europei non hanno nulla a che fare e che può essere usato anche contro di loro da chi tira i fili reali di tutta l'attuale europa. E' un atto patriottico che si sia dimesso, non insubordinazione.

4schnauzer9

Gio, 20/07/2017 - 09:03

Esistono Uomini e caporali, il generale Pierre de Villiers appartiene alla nobile categoria degli uomini, non come i nostri vedi di Paola che per poltrone e prestigio tradisce il proprio ruolo e la sua stessa gente.