Fucilati otto stranieri condannati in Indonesia

Ritenuti i responsabili di un traffico di droga, sono stati condannati a morte. Oggi l'esecuzione

Otto stranieri condannati a morte in Indonesia sono stati uccisi oggi per fucilazione. Ritenuti i responsabili di un traffico di droga, insieme a una nona persona, un cittadino del posto, sono originari di Australia, Nigeria, Ghana e Brasile.

Con loro era stato condannato anche il francese Serge Atlaoui, che però ha ottenuto una sospensione della pena, anche se le ragioni non sono del tutto chiare.

A poco sono servite le proteste arrivate da tutto il mondo. Il ministro degli Esteri australiani, Julie Bishop, ha già avvertito che l'esecuzione porterà a delle conseguenze.

Commenti
Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 28/04/2015 - 20:35

Ecco come agisce uno stato sovrano. Che si difende dai mercanti di morte. Bene.

Ritratto di giangol

giangol

Mar, 28/04/2015 - 21:33

si erano confusi poverini. pensavano di essere in italia invece che indonesia. peccato che la non scherzano....

VittorioMar

Mar, 28/04/2015 - 22:05

CHI DA' MORTE MERITA MORTE!!!

Gaby

Mar, 28/04/2015 - 22:12

Cosi vanno trattati gli spacciatori di droga.

Shot

Mer, 29/04/2015 - 07:24

Caro ministro australiano l'esecuzione c'è stata e la conseguenza e che voi avete uno spacciatore in meno!non va bene?? Bisognerebbe iniziare anche qua ma poi i nostri politici dove si rifornirebbero ?

cabass

Mer, 29/04/2015 - 09:20

Quando si sono messi a spacciare in Indonesia, sapevano benissimo il rischio che correvano, ma probabilmente avranno pensato "Tanto siamo australiani, mal che vada ci rispediscono a casa...". Peccato però che l'Indonesia non sia l'Italia.

Ritratto di nowhere71

nowhere71

Mer, 29/04/2015 - 09:29

caro ministro australiano, quando ci farà vedere alla TV che negli aeroporti australiani non multate chi ha in valigia un fungo porcino, allora avrà diritto di lamentarsi di quei cattivoni degli indonesiani!